domenica, Maggio 26, 2024

IL PARMA NON ABBANDONA L’ENNIO. GARANTISCE “SETTORE”

Secondo l’informato portale web dei tifosi http://www.settorecrociatoparma.it/ il trasloco degli uffici societari dal Tardini, preannunciato lunedì sera in diretta tv dall’A.D. Pietro Leonardi, non sarà totale

SAM_4857Non è passata inosservata oggi, al Centro Sportivo di Collecchio, la presenza del responsabile del portale web di tifosi www.settorecrociatoparma.it il quale, oltre a documentare fotograficamente il sito che ospiterà tra qualche mese la nuova sede del Parma (sarebbe a sinistra del cancello d’entrata della struttura, “nella lingua di terreno parallela a Via Spezia, dietro una delle porte del campo principale… quasi a comporre una forma di L con l’esistente storica palazzina, la quale ospita reception, direzione, sala stampa, ambulatori, palestra e spogliatoi della prima squadra” e last but non least l’ufficio Presidenziale) ha raccolto una importante rassicurazione che ha subito esternato al popolo crociato: il trasloco degli uffici societari non sarà totale, ma solo parziale. Scrive Settore: “Lungo Via Spezia, nel paese pedemontano a due passi dal capoluogo della provincia, saranno trasferiti tutti i reparti operativi, eccetto quelli del comparto marketing, ma l’Ennio rimarrà il luogo di rappresentanza del ‘club’ Crociato, naturalmente con tutti quelli sportelli di comunicazione diretta con la propria tifoseria, dalla biglietteria al negozio di merchandising ufficiale, ma non solo.” Si evince, quindi, che traslocheranno solo il servizio amministrativo col controllo gestione, il centralino, la direzione generale, quella sportiva, quella organizzativa, il magazzino, ma ovviamente non in toto, il Settore Giovanile, la STS, e l’ufficio stampa. Questo, però, per Settore “non significa che il Parma Calcio abbandoni la città della quale porta il nome dal 16 dicembre 1913 e neppure che si disinteressi della storica casa della sua Comunità, domiciliata in piazzale Risorgimento.”

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".