STADIOTARDINI.COM IN DIRETTA SU RADIORAI

Il nostro “direttore” Gabriele Majo intervistato all’intervallo di Parma-Roma dai radiocronisti Emanuele Dotto ed Antonio Monaco
SAM_5064Per noi di “stadiotardini.com” è stata la prima volta, ma non per il nostro “direttore” Gabriele Majo: egli infatti, sempre per intercessione – come direbbe lui – di Emanuele Dotto, aveva già parlato dai microfoni della Radio Nazionale una volta, come testimoniato su tuttoilcalcioblog.blogspot.com dove cura la rubrica “La Cabina”: “L’emozione più grande fu quando Emanuele Dotto mi fece intervenire in diretta con lui durante una gara di Coppa Uefa del Parma”. Proprio mentre all’intervallo di Parma-Roma assolveva il compito di arricchire la galleria fotografica del blog non ufficiale dedicato alla longeva trasmissione, gli è capitata la piacevole sorpresa di essere intervistato in diretta da Radio Rai, stavolta nei nuovi panni di direttore di “stadiotardini.com”. “Una volta esistevano i giornali, adesso i siti”, così ha introdotto la conversazione Emanuele Dotto, prima delle domande di natura tecnica formulate da Antonio Monaco.
SAM_5065Majo, nel suo intervento, ha ricordato che finora entrambe le squadre stanno deludendo rispetto alle aspettative di inizio stagione, in particolare, per quanto concerne i Crociati, cui tiene di più: “Al momento sono lontani dal vincere giocando al calcio, così come da desiderio del Presidente Ghirardi, però c’è ancora tempo…”. Ma Majo non ha dimenticato neppure Claudio Ranieri, col quale ebbe modo di lavorare insieme, quando era capo ufficio stampa del club: “Gli auguro di iniziare a capire qualcosa della sua Roma, dal momento che lui stesso avrebbe ammesso che non ci sta capendo molto, anche se non ho sentito questa frase direttamente dalla sua voce, ma solo per interposta persona. Ovviamente non in questa partita… Ma a Roma devono avere pazienza, se no potrebbe andare a finire come alla Juventus di un anno fa…”. Stadiotardini.com è stato l’unico tra i media ad andare in onda con un proprio rappresentante su Radio Rai durante la diretta di Parma-Roma: un onore per tutti noi. (Jonathan Belletti)

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.