DIETRO LE QUINTE DI MARONI

Fotogallery dal palazzo municipale del pomeriggio con il ministro. Unico fuoriprogramma l’incursione dell’uomo in verde. Non un contestatore (in Piazza non ne sono arrivati), ma un artista della tv

majo scatta foto ad incursorePoche righe a corredo di una ricca fotogallery “amatoriale” sul pomeriggio parmigiano del Ministro Roberto Maroni, completata da sue scatti professionali di Marco Vasini che attingiamo dalla galleria di parma.repubblica.it, che ritraggono l’uomo in verde, protagonista della curiosa incursione di oggi durante la conferenza stampa, iniziata con circa un’ora di ritardo (manco fosse un Eurostar) in Municipio. Il curioso individuo, che ha fatto sorridere il ministro (“abbiamo tutti gradito, almeno era visto di verde”) e tutti i presenti con questo fuori-programma, altri non sarebbe che un artista di Mediaset (assieme a lui, regolarmente accreditato all’ingresso con tanto di firma con nome e cognome sull’apposito modulo, c’erano infatti ben tre cameramen e lui stesso era “microfonato” e dotato di moderno auricolare). Italia Uno starebbe registrando situazioni tipo questa per un programma di prossima uscita. L’uomo in verde non era dunque né un ammiratore né un contestatore di Maroni, come qualcuno ha ipotizzato. A proposito di contestazioni: in Piazza Garibaldi non si sono visti né gli universitari né tantomeno gli ultrà. Il corteo è stato fatto deviare in altre strade della città, ben distanti dal punto nevralgico… (gm)

Segue all’interno con  la fotogallery

SAM_7563SAM_7564

SAM_7565SAM_7566

SAM_7567SAM_7568

SAM_7569SAM_7579

SAM_7582SAM_7583

SAM_7584SAM_7585

SAM_7586SAM_7587

SAM_7588SAM_7595

SAM_7597SAM_7598

SAM_7599SAM_7600

SAM_7601SAM_7602

SAM_7603SAM_7604

SAM_7605SAM_7611

SAM_7612SAM_7614

SAM_7615maroni fuoriprogramma

majo scatta foto ad incursoreSAM_7617

SAM_7618SAM_7619

SAM_7620SAM_7621

SAM_7624SAM_7625

SAM_7626SAM_7627

SAM_7628SAM_7629

SAM_7630SAM_7631

SAM_7632SAM_7633

SAM_7634SAM_7635

SAM_7636SAM_7637

SAM_7642SAM_7645

SAM_7646SAM_7651

SAM_7656SAM_7662

SAM_7663SAM_7664

SAM_7665SAM_7666

SAM_7668SAM_7669

SAM_7670SAM_7671

SAM_7672SAM_7674

SAM_7675SAM_7678

SAM_7680SAM_7683

SAM_7686SAM_7687

SAM_7688SAM_7689

SAM_7690SAM_7694

SAM_7695SAM_7696

SAM_7700SAM_7701

SAM_7702SAM_7704

SAM_7705SAM_7707

SAM_7708

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.