MARINO A RADIORAI: “MAI SENTITO IN DISCUSSIONE”

“Questa società ha la maturità per valutare bene se cambiare allenatore: a parte il gioco, si deve capire se si è rotto qualcosa all’interno dello spogliatoio o cose così. Mi hanno  dato fiducia e io l’ho ripagata”

marino a bariTempestivo, completo ed accurato il servizio da Bari dell’inviato di Tv Parma Giuseppe Milano, che è riuscito a riversare tutto il materiale registrato al San Nicola di Bari in tempo per essere proposto in prima serata. Interviste ai calciatori (significativo Paletta: “Una vittoria da sei punti, non tre”), “personalizzata” al tecnico Marino, e conferenza stampa del medesimo. Noi completiamo l’ampia panoramica offerta trascrivendo la conversazione in diretta dell’allenatore a Domenìca Sport (RadioRai), intervistato dal corrispondente dalla Puglia Enzo Delvecchio, dal conduttore del programma Filippo Corsini e dal “moviolista alla radio” Filippo Grassia. In particolare segnaliamo la risposta a quest’ultimo al quesito: “Come si fa a costruire qualcosa in questo mondo del calcio? Pochi giorni fa la sua panchina era in bilico, ed ora se ne è uscito con due successi…” (continua all’interno)

TRASCRIZIONE INTEGRALE PASQUALE MARINO A RADIORAI (DOMENICA SPORT)

ba-pr9Enzo Delvecchio: Marino, parliamo di questo Parma. Si era detto alla vigilia del Campionato che non sarebbe stato un Parma da ultime posizioni, state rapidamente risalendo la classifica: prima la Sampdoria, oggi il Bari…

Pasquale Marino: Sì, siamo contenti. In questi quattro giorni abbiamo rimesso un po’ la classifica in ordine, per quelle che sono le nostre potenzialità, anche se devo dire che non siamo stati molto fortunati in questo periodo in cui abbiamo avuto tante problematiche a livello di infortuni e qualche episodio contro. Adesso sembra che qualcosa sia girato a nostro favore e stiamo raccogliendo qualcosa.

Enzo Delvecchio: Per chi come lei ama il gioco totale la presenza di Giovinco alla fine… E’ un fatto di superstizione, più che altro, sta portando bene… State melli e marino felicirisalendo alla grande senza Giovinco, che significa?

Pasquale Marino: Io non vedo l’ora di averlo a disposizione …

Filippo Corsini: E ora arriva la Lazio, torna in vetta alla classifica, almeno fino al derby di stasera…

Pasquale Marino: Soprattutto arriva dopo queste due vittorie, quindi in carico di entusiasmo che abbiamo noi è importante, per cui, l’affronteremo con grande attenzione, perché stanno facendo molto bene. Sarà sicuramente una bella partita.

Filippo Grassia: Una domanda al volo: come si fa a costruire qualcosa di importante in questo strano mondo: pochi giorni fa la sua panchina era in bilico, adesso invece lei ne è uscito con due successi…

Pasquale Marino: Guardi, il calcio dice questo: è da 5-6 partite che qualcuno ha cominciato a farmi qualche domanda se ero in discussione. Io devo dire la verità: non mi sono mai sentitoba-pr6 in bilico, perché ho un rapporto quotidiano con l’amministratore Leonardi e col presidente. E tutte le voci che sono venute fuori vengono quando le squadre sono in difficoltà. Questa società ha la maturità per valutare bene se cambiare allenatore. A parte il gioco, si deve capire magari se si è rotto qualcosa all’interno dello spogliatoi o cose di questo tipo. Loro analizzano queste cose e siccome non hanno ritenuto opportuno fare una scelta di quel tipo, mi hanno dato fiducia, che è stata ripagata, e speriamo di continuare così.”

(Trascrizione a cura di Gabriele Majo. Le foto di Marino sono di gazzettadiparma.it; le immagini dei tifosi a Bari sono di settorecrociatoparma.it)

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.