FOTOGALLERY AMATORIALE / IL BACKSTAGE DI BAR SPORT

Le immagini dallo studio di Tv Parma della puntata di ieri sera del salotto televisivo sportivo del lunedì nel quale era presente anche il nostro “direttore” Gabriele Majo
majo a bar sport titPer la seconda settimana consecutiva tra gli ospiti di Bar Sport, il salotto televisivo del lunedì sera di Tv Parma era presente anche Gabriele Majo, curatore del blog http://www.stadiotardini.com/. Nel corso della trasmissione condotta da Giuseppe Milano e Monica Bertini si è dibattuto della maxi squalifica di Massimo Paci (quattro turni), del delicato momento della squadra crociata dopo la sconfitta di Brescia, della posizione dell’allenatore Pasquale Marino e del calendario che propone tre gare interne su quattro. Ha partecipato al dibattito, portando la sua esperienza da coach Filippo Frati allenatore dei Crociati Rugby Noceto.
Guarda all’interno la fotogallery amatoriale del backstage


Clicca qui per vedere la puntata di Bar Sport di lunedì 17.01.2011

FOTOGALLERY AMATORIALE – IL BACK STAGE DELLA PUNTATA DI BAR SPORT DI LUNEDI 17 01 2011 – CLICCA SU OGNI SINGOLA IMMAGINE PER VEDERLA INGRANDITA
SAM_1325SAM_1326
SAM_1327SAM_1328
SAM_1329SAM_1330
SAM_1331SAM_1332
SAM_1333SAM_1334
SAM_1335SAM_1336
SAM_1337SAM_1338
SAM_1339SAM_1340
SAM_1341SAM_1342
SAM_1343SAM_1344
SAM_1345SAM_1346
SAM_1347SAM_1348
SAM_1349SAM_1350
SAM_1351SAM_1352
SAM_1353SAM_1354
SAM_1355SAM_1356

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

28 pensieri riguardo “FOTOGALLERY AMATORIALE / IL BACKSTAGE DI BAR SPORT

  • 18 Gennaio 2011 in 04:07
    Permalink

    il pavimento sporchissimo

  • 18 Gennaio 2011 in 11:25
    Permalink

    …ci dovete scusare ma siamo noi del camper che alla fine del programma puliamo il pavimento per ripagare la nostra presenza a Bar Sport.
    Ps:ieri sera toccava a Cavalca!!!

  • 18 Gennaio 2011 in 13:20
    Permalink

    Sinceramente non mi sembrava di avere notato il pavimento sporco negli studi (anche se faccio testo fino lì, perché non è che sia di quelli che passano con assiduità col dito sui mobili per vedere se ci sono tracce impercettibili di polvere): più facilmente è un effetto ottico causato dalle luci e dalla mia nota scarsa dimestichezza con la macchina fotografica. Ma è il bello delle gallery amatoriali. O no?
    Grazie a Luca e agli amici del Camper, che sono stati ispiegabilmente contagiati dalla malattia di seguire con assiduità "stadiotardini.com" Siete impagabili…
    Un'ultima raccomandazione per l'anonimo del pavimento: sul nostro blog, aperto a tutti, è gradita la firma di chi posta i commenti. Sicché la prossima volta sarebbe gradito almeno un nick name. Grazie Mille. Gabriele Majo

  • 18 Gennaio 2011 in 13:49
    Permalink

    Luca vorrei chiederti come mai non leggete più i messaggi cattivi? (O meglio, obiettivi) E' subentrata la Gestapo dopo che Levati si è inspiegabilmente irritatato quando un telespettatore ha giustamente manifestato scietticiità verso Leonardi, Marino e a certe gente che lavora nel Parma? Spero che non ci sia stata alcuna pressione e che da lunedì prossimo continuerete a leggere gli sms con critiche costruttive, quello che non avete fatto ieri sera.
    Ci si chiede inoltre quale sia il ruolo di Mirko Levati nel Parma, io sinceramente non lo ho capito, o meglio non ho ancora capito quale sia il valore aggiunto che da al Parma.

    Harris81

  • 18 Gennaio 2011 in 14:00
    Permalink

    Dalle foto si vede benissimo lo sporco sul pavimento! altro che effetti ottici e b…e varie

  • 18 Gennaio 2011 in 14:20
    Permalink

    Ho notato subito anche io le impronte sul pavimento e mi ha fatto senso pensare che a tv parma ci sia così sporco
    Dante F.

  • 18 Gennaio 2011 in 22:06
    Permalink

    ciao Gabriele,
    vi ho seguito ieri sera in streaming, e devo dire che mi aspettavo in generale qualche commento più critico.
    Piovani poi pur avendo tutta la mia stima, mi è parso molto aziendalista, ha fatto un intervento più da ufficio stampa che non da giornalista indipendente.
    E' vero che i bei tempi di Tanzi non torneranno più e la dimensione del Parma è quella di una squadra che lotta per la salvezza… ma appunto per questo Marino è l'ultimo degli allenatori che lo può guidare. In 18 anni che seguo il Parma non ho mai visto un allenatore più mediocre e meno duttile di lui e una squadra dal gioco ( gioco? ) così prevedibile, con questa stucchevole e inconcludente ossessione del palleggio in orizzontale ( se non indietro ) senza mai una verticalizzazione.
    A sentire le sue dichiarazioni sembra che il possesso palla sia l'unica cosa a cui tiene.
    Bah,la vedo brutta.
    Adesso bisogna solo sperare che le squadre dietro siano più balorde, perché con questo talebano, anche rinforzando la rosa ( capisco
    che bisogna far quadrare i conti, ma comprare per esempio un onesto centravanti, magari dalla b, invece di tutte queste mezze punte e mezze p…, non sarebbe stato meglio ? ) andiamo poco lontano. Speriamo di salvarci facendo 1 solo punto più del necessario, non sia mai che ci troviamo il talebano anche l'anno prossimo. Il problema è che io, come tanti altri tifosi a leggere i vari post, mi sto disamorando di questa squadra e questa società.
    E non è una questione di posizione di classifica, ho seguito la squadra anche negli anni più bui dell'amministrazione controllata e in B.
    ciao. Febbredacalcio

  • 19 Gennaio 2011 in 02:53
    Permalink

    a teleducato tengono piu pulito

  • 19 Gennaio 2011 in 09:20
    Permalink

    Pavimento sudicio come in una stalla e poi fanno i belli
    Barbara Tonelli

  • 19 Gennaio 2011 in 11:02
    Permalink

    Vi ringrazio tutti per come vi state prendendo a cuore delle condizioni igieniche dei nostri luoghi di lavoro ma vi assicuro che non si tratta di "sporco" (fango o polvere)!
    Nello studio di Bar Sport è stata applicata una vernice leggermente più chiara che con il flash della macchina fotografica in dotazione alla redazione di stadiotardini.com si trasforma in sporco inguardabile! L'effetto sparisce invece con le luci delle telecamere.
    Più che una donna delle pulizie serve insomma un fotografo professionista! Scherzo ovviamente ma invito comunque i perfezionisti del pulito a venire a Tv Parma per constatare di persona le condizioni igieniche dei nostri studi.

  • 19 Gennaio 2011 in 11:19
    Permalink

    Prima che intervenissero allarmati NAS, USL e vigili urbani, dunque le stesse maestranze di Tv Parma si sono dichiarate soddisfatte dell'igiene del proprio posto di lavoro. Il commento di Giuseppe (ovviamente Milano, alias il conduttore di Bar Sport) va nella stessa direzione dell'ipotesi da me subito avanzata, e cioè quella di un curioso effetto ottico sommato dalle mie indubbie qualità "amatoriali" di fotografo e la vernice ignifuga di differente colorazione rispetto a quella inizialmente posata negli studi. (Potremmo richiedere in merito una CTO ai Vigili del Fuoco)… Mi scuso con la redazione che così gentilmente mi aveva ospitato (per due turni consecutivi) per i dubbi sulla pulizia che involontariamente ho suscitato negli scrupolosi naviganti di stadiotardini.com con il mio reportage dal backstage… Gabriele Majo

  • 19 Gennaio 2011 in 12:04
    Permalink

    Majo sei un buon uomo e corretto da come ti conosco, quindi miga dal caneli vé!!! effetti fotografici o di luce con forma di impronte di scarpe? ma dai…. si il pavimento nero evidenzia lo sporco delle orme ma comunque non è pulitissimo!!! su là!!!
    Pierino

  • 19 Gennaio 2011 in 12:16
    Permalink

    Grazie per il "buon uomo" e "corretto", Pierino: proprio per le doti che mi riconosci non avrei avuto difficoltà a segnalare, qualora l'avessi vista, sporcizia negli studi di Tv Parma. E non è per cortesia o per riverenza per la loro gentilezza ad ospitarmi, che ho scritto che si tratterebbe, a mio avviso, di un effetto ottico. Siccome mi dispiace che a causa del mio essere un po' maldestro con la macchian fotografica si sia generato questo dubbio ho cercato di chiarire. Se come San Tommaso (che non è Ghirardi) ci vuoi mettere il naso, non ti rimane che accettare l'invito di Giuseppe Milano a recarti negli studi di Tv Parma per sincerarti di persona delle condizioni igieniche… Ciao grazie Gabriele Majo

  • 19 Gennaio 2011 in 12:18
    Permalink

    La notizia delle precarie condizioni igieniche nelle quali operano i poveretti di tvPama è arrivata fino a noi. Qui sui monti della dimenticata Roccamurata fra auguste rocce e mafiose lobby dell’amianto.
    Ribellatevi anche voi!!! Organizzatevi in un comitato come noi per tutelare la vostra salute!!!!!
    Solidarietà
    Comitato No Cava le Predelle, Si alla vita No all’amianto (www.roccamurata.com)

  • 19 Gennaio 2011 in 12:35
    Permalink

    Naturalmente ho approfittato della ospitalità di Majo e della vena spiritosa dei commenti per aggiungere una burla (con scopo propagandistico e scherzoso)
    Paolo per Roccamurata.com

  • 19 Gennaio 2011 in 13:13
    Permalink

    buona sera benvenuti a Bar Spork

  • 19 Gennaio 2011 in 14:19
    Permalink

    è la mòlta che porta piovani

  • 19 Gennaio 2011 in 15:59
    Permalink

    A me dispiace che lei majo sia costretto a frequenterare luoghi così malsani. E' una vergogna che ci sia così tanto sporco a tvparma. Cambio canale, basta, mi avete stufato. Non è possibile vedere della polvere sul pavimento così. E' stato Piovani nudo che si è rotolato sul pavimento a sporcarlo?? In realtà sembra che si la forfora di Bellè

    Ludovico

  • 19 Gennaio 2011 in 17:20
    Permalink

    puahahahahahahahaha!!!!
    Piovani va in studio con gli stivali di gomma da stalla!!! paisan d'la malora!!
    Cristian

  • 19 Gennaio 2011 in 17:26
    Permalink

    Vedo che vi state divertendo come matti… Meno male che siamo riusciti, sia pure inconsapevolmente, a strapparvi un sorriso… Di questi tempi non è male… Sperando che non mettano su il muso tutti quelli che state tirando in ballo, ma conoscendo il loro spirito sono piuttosto tranquillo, tuttavia, lo dico nel loro rispetto, cercate di non esagerare… Gm

  • 19 Gennaio 2011 in 18:02
    Permalink

    Bé mi se vag in ca meia e fag sù un sporcaciament acsi me moiera la m da quator scopason!! Sicur!!

  • 19 Gennaio 2011 in 19:34
    Permalink

    le foto mostrano chiaramente le pedate sul pavimento… poche storie
    Marco

  • 20 Gennaio 2011 in 00:17
    Permalink

    Ciao Gabriele, devo dire che riguardo la trasmissione mi sono piaciuti i tuoi interventi in quanto non hai sollevato le solite polemiche banali a fondo perduto, critiche distruttive che non servono a nulla. Il brutto di questi programmi serali del lunedi è che per fare audience dicono una serie di fesserie che dopo 10 minuti ti stufi di sentire.
    Anche perchè al di la' del parere personale di ognuno di noi nessuno è allenatore arbitro o calciatore: quindi è difficile giudicare e non credo che nessuno abbia il diritto di dare nomi dispregiativi a queste categorie anche se lo spirito di tifoso, che è in ognuno di noi, fa uscire paroloni pesanti.
    Io credo che dietro il sipario di questo teatrino che è la squadra e la società al completo ci siano interessi molto grossi che spingono a fare scelte di un certo tipo invece che altre.
    Io posso solo dire che da tifosa mi dispiace vedere questi risultati queste partite che invece di divertire annoiano. Inoltre mi dispiace molto che nella Ns società ci siamo persone che non portano dentro la passione crociata ma solo quella economica. Nelle interviste del direttore sportivo che non mi piace per niente sento molta presunzione ed arroganza per non parlare dell'allenatore. Ma queste sono mie sensazioni a pelle di nessun valore.
    Ieri sera ho intervallato la trasmissione di TV Parma con quella di Teleducato e non ti dico anche li le polemiche e le stupidate che sono state dette. Il problema principale era capire perchè Marino ha cambiato Crespo. Effettivamente non è facile dare una risposta ad una scelta del genere ma non è il caso di passarci 1 ora e mezzo. Pazienza. Ciao Fede

  • 20 Gennaio 2011 in 07:22
    Permalink

    Io sono quello che per primo ho notato la sporcizia di quello studio. Senza cattiveria
    Tony Hergber

  • 20 Gennaio 2011 in 14:35
    Permalink

    Io ho apprezzato molto Majo, perchè è un bel uomo con quei bei riccioloni e spero che quelli di tvparma lo invitino ancora. A me piace quando ha quella barba così incolta.

  • 20 Gennaio 2011 in 15:03
    Permalink

    Più che un anonimo io auspicherei che il commento precedente fosse di una anonima, non essendo notoriamente particolarmente moderno, ma piuttosto all'antica… Ma senza fare questioni sessiste desidererei, in ogni caso, una identificazione per lo meno con un nick name. Grazie. E Grazie comunque sia per l'apprezzamento… I riccioloni, ahimé, appartengono un po' al passato, ma ricresceranno. Forse… Nel frattempo segnalo che a mio avviso le famose orme all'origine dei vari post sulla presunta sporiciza negli studi di Tv Parma, sono in realtà impresse sull'obiettivo della mia mitica compatta… Oggi ho provato a fotografare il pavimento dell'Università (che stava ospitando Prandelli per il noto Master dello sport) ed i risultati ottenuti potrebbero dar vita ad un nuovo tormentone… (gm)

  • 30 Gennaio 2011 in 11:42
    Permalink

    …Ok, per chiudere la faccenda, visto che Lunedi tocca a me pulire, vorrei dire a tutti gli igienisti qui sopra di armarsi di buona volontà e di varechina(ipoclorito di sodio)e venire a piegare la schiena, ci conto…
    Lo sporcaccione!!!

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI