AD ALBERI L’ESTREMO SALUTO A FRANCESCO

Per il Parma presenti la Rancati e Levati. Tantissimi giornalisti ed alcuni politici, oltre a tanti amici e famigliari alle esequie di Saponara. Struggente il ricordo dei colleghi dell’Informazione di Parma letto con la voce rotta dall’emozione da Ilaria Ferrari
Funerale Saponara 1(gmajo) – Ricordando Francesco, appena saputo della sua prematura scomparsa dopo tre settimane che era diventato papà, avevo scritto che non avrei voluto trovarmi nei panni del sacerdote che avrebbe celebrato le sue esequie. Osservazione molto terra terra, non altamente spirituale come quelle di Don Rosolo Tarasconi, parroco di Alberi, il quale, durante l’Omelia, ci ha ricordato che Saponara ci ha preceduto nella vita vera, quella dopo la Resurrezione, e che Cesco ora sta contemplando Dio, come prima contemplava Beatrice, la sua bambina, contemplata per soli 20 giorni. Il presule, che ha concelebrato assieme a Don Severino Petazzini, Parroco di Gaione (stessa unità pastorale), ha anzi dato appuntamento a tutti, non solo per il Trigesimo (domenica 20 marzo), ma anche per il battesimo della neonata  il 12 Giugno (Continua all’interno)

All’altare, come ministrante, c’era Matteo Billi, collega di “Sapo”  fin dai tempi di Vita Nuova, la prima redazione nella quale hanno lavorato insieme, sul finire degli anni ’90, ”dove entrambi siamo arrivati  quasi per caso – ricorda Billi –  e nella quale oltre a trovare tutti e due un nuovo amico abbiamo messo le fondamenta di quella che nel giro di alcuni anni sarebbe diventata la nostra passione e la nostra professione.” Sempre insieme i due avrebbero poi curato il TG del canale parmigiano di e’ tv e successivamente sarebbero passati all’Informazione di Parma. Dall’altra parte dell’altare tra gli astanti che hanno stipato la piccola chiesa di Alberi, fino ad invadere gran parte della sede stradale, i componenti la redazione del suo giornale (guidati dal commosso direttore Cinzio Marangon, il quale il giorno precedente aveva ricevuto in Consiglio Comunale un mazzo di fiori in memoria), che hanno scritto tutti insieme un toccante e veritiero ricordo di Francesco, letto con la voce rotta dall’emozione e dal dolore, tra le lacrime, da Ilaria Ferrari; i rappresentanti di tutte le testate giornalistiche parmigiane (carta stampata, radio, tv, web, uffici stampa, etc.), i delegati del Parma FC Maria Luisa Rancati (Resp. Comunicazione) e Mirco Levati (Resp. Relazioni Esterne), diversi politici (Bigliardi, Lasagna, Ubaldi, solo per citarne qualcuno), gli amici della parrocchia, un infinito numero di amici, conoscenti a cercare di consolare famigliari e parenti distrutti per la grave perdita. La mamma Assunta (per motivi di salute) e la moglie Mariella (per star vicino alla figlioletta Beatrice) non hanno partecipato al rito funebre: presente, invece, la sorella Gabriella, con il marito Gilberto e i piccoli Chiara e Marco, gli adorati nipoti di Francesco.
Alla conclusione della Santa Messa sono state lette tre testimonianze per ricordare Francesco Saponara, una a nome della famiglia letta dalla amica Donatella, quella già citata dei colleghi dell’Informazione, proposta da Ilaria Ferrari, ed infine quella degli amici della Parrocchia di Alberi, al microfono Gianluca.
Funerale Saponara 2LA FAMIGLIA RICORDA FRANCESCO
Abbiamo la testa vuota e non sappiamo cosa dire.
Francesco ci manca.
Dopo le perdite degli anni scorsi la famiglia si stava adagio adagio ricostituendo ed eravamo contenti. Ora di nuovo una tempesta che sta sconvolgendo noi che gli abbiamo vissuto accanto e coloro che lo hanno conosciuto. Solo Beatrice, nella sua incoscienza di neonata, continua il decorso normale della sua giovanissima vita, inconsapevole che non potrà conoscere il suo papà, se non attraverso le fotografie, i ricordi e quanto le verrà raccontato di lui. Francesco conservava tutto ciò rappresentava un pezzettino della sua esistenza: fogli, quaderni, raccolte, abiti. Questo tutto parlerà di lui, ci ricorderà il bambino, l’adolescente, il giovane, l’uomo che è stato. La sua memoria: questo ci resta e questo chiediamo a tutti coloro che in questi giorni ci hanno dimostrato il loro affetto e la loro vicinanza di aiutarci a portare avanti.
Francesco riusciva ad essere ovunque, anche quando non c’era: sempre presente come figlio, come fratello, come marito, come padre, come zio, come collega di lavoro, come amico. Lui c’era e basta.
Francesco ci manca e tanto. La vostra presenza è stata per noi preziosa in questi giorni: ci ha consolato e fatto sentire quanti gli volevano bene e lo apprezzavano per la persona che era. Di questo affetto con cui ci avete avvolto vogliamo ringraziare tutti, senza dimenticare nessuno, chiedendovi di aiutarci a riempire la sua assenza, a tenere viva la sua presenza.
Nel suo blog “Angoli di cielo” il 10 ottobre scorso aveva scritto una frase che recitava così: “Sono salito lassù in alto e ho visto il cielo e la terra”. Ci ha pensato un po’ Francesco, e forse alla fine ha preferito il cielo.
Se fosse qui con la sua simpatia e ironia, dietro a cui celava la sua grande sensibilità, forse ci direbbe di smettere di piangere e sdrammatizzerebbe come era solito fare con una delle sue frasi mitiche, a volte ridotte ad un unico verbo: “Avete portato il dolce?” Forse questo ci direbbe, perché per lui, goloso come era, c’era sempre un motivo per festeggiare.
Ricordiamolo così.
Grazie a tutti.
La sua famiglia 22 febbraio 2011

Funerale Saponara 3I COLLEGHI DEL’INFORMAZIONE DI PARMA RICORDANO FRANCESCO

Caro Francesco,
è difficile, anche da giornalisti, raccontare di te per salutarti. Le parole sono il nostro pane quotidiano, come lo erano per te. Il nostro lavoro è raccontare da testimoni i grandi come i piccoli eventi, tragedie comprese, con la stessa accuratezza che tu stesso hai insegnato a molti di noi, che all’Informazione di Parma hanno mosso i primi passi in questo mestiere anche sotto la tua guida. Ma oggi le dita tremano sui tasti del computer, la testa non riesce a mettere in fila le frasi. Troppi ricordi, troppi pensieri.
Ci aspettiamo ancora di vederti spuntare da un momento all’altro dalla porta della redazione, con il pacco di giornali sotto il braccio e la tua ansia di lavorare e di mettere in ordine tutti i fogli, fin dal primo mattino. Nel tuo archivio personale avevi già pronta la cartella delle amministrative 2012…
Cosa ci mancherà di te? Semplicemente, tutto. I ritagli sulle nostre scrivanie, pensati appositamente per noi, i post-it con le frasi a volte incomprensibili, le tue manie anni Ottanta, dagli 883 alle figurine dei calciatori. E poi le foto ricordo che inviavi nella posta di redazione, ad anni di distanza, con tanto di titolo e commento assurdo, i tuoi sms illogici a tutte le ore del giorno e della notte, le tue lamentele per il caldo e i tuoi inguardabili maglioni viola e le magliette a righe. Mancheranno le canzoni melense che ogni tanto ci facevi ascoltare durante le pause dal lavoro, gli aforismi da adolescente che seminavi sulle bacheche della redazione, gli oroscopi personalizzati, gli adesivi attaccati di nascosto sui nostri computer. Le tue sparizioni improvvise, sempre attaccato al telefono, oppure le tue comparsate a conferenze e appuntamenti a cui non eri stato mandato, solo perché ti interessavano. Ci mandavano su tutte le furie, ma adesso faremmo di tutto per tornare indietro. Mancheranno le tue suonerie del cellulare assurde, la maglia e i gadgets dell’Inter, le merende con il gelato e i lunghi pranzi insieme. Il tuo sorriso e la tua capacità di sdrammatizzare anche i momenti più difficili con una battuta, di rispondere a una domanda cambiando discorso. O di scappare sul punto più delicato di una discussione, lasciando tutti di stucco. Ingestibile, imprevedibile, a volte incomprensibile. Sorprendevi. Sempre. Ci piace pensare che tu non abbia ancora smesso, nemmeno lassù dove ci hai preceduto con la tua solita insopportabile fretta. E che anche lì continui a curiosare dappertutto, scoprendo qualcosa di speciale dove gli altri non vedono niente. Perché, come dicevi sempre tu, «è… tutto sotto controllo».
“Perché le idee sono come le stelle, che non le spengono i temporali”.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI