lunedì, Maggio 20, 2024

BANDIERE E OCCHIALI AL TARDINI: TUTTA LA CONFERENZA STAMPA

Fuori programma del Sindaco che a sorpresa presiede la presentazione degli eventi previsti per domani al Tardini con la consegna delle Bandiere Crociate e la raccolta degli occhiali usati
Archimmagine-04-DSC_6129(gm) – Pietro Vignali, Sindaco di Parma, ha voluto presiedere, in prima persona, la conferenza stampa di presentazione delle iniziative previste per domani allo Stadio Tardini: la raccolta degli occhiali usati, a cura del Lions Club Bardi Val Ceno e la consegna, ai circa 2.500 bambini che hanno risposto all’invito congiunto di Comune e Società per assistere a Parma-Bari, delle Bandierine Crociate con lo stemma della Città di Parma al centro. Per l’intera durata della conferenza, il primo cittadino, ha stretto a sé e mostrato un esemplare della speciale “Mini-Crociata” (dimensioni 30 x 40 in polietilene) creata per l’occasione. Agli adulti accompagnatori, invece, sarà consegnata una bandiera di taglia più grande (70 x 100) con i loghi dell’Associazione I Nostri Borghi e del nostro portale www.stadiotardini.com
All’interno la trascrizione integrale di tutta la conferenza stampa e le video interviste

Archimmagine-12-DSC_0250L’INTERVENTO DI PIETRO VIGNALI, SINDACO DI PARMA
“Domani sarà una giornata importante per un duplice motivo il primo è che speriamo che il Parma possa vincere, trasformando quella di domani nella partita della salvezza. Ed è per questa ragione che noi, per scaldare il Tardini abbiamo ritenuto di portare i giovani delle scuole del Comune di Parma allo stadio e a ogni ragazzo che verrà, accompagnato dai genitori, grazie ad una iniziativa dell’Associazione I Nostri Borghi, verrà consegnata la bandierina che ho in mano io in questo momento, cioè la bandiera del Parma Calcio, col simbolo del Comune di Parma, in modo da fare un po’ di colore ed allegria e di sostegno per la squadra.
In più ci sarà questa iniziativa di raccolta di occhiali usati, fatta per beneficenza, occhiali che magari a casa nei cassetti tutti abbiamo anche se non li usiamo più, che però possono servire per far riacquistare la vista a qualcun altro. Parma è una città solidale, lo diciamo spesso, una città che ha il cuore grande, e io credo che anche questa iniziativa lo dimostrerà.
SAM_8703Quindi l’appello che faccio io, per domani, è innanzitutto di andare tutti al Tardini a sostenere la squadra, perché il Parma Calcio non ha solamente un valore sportivo, ma come, abbiamo detto più di una volta, è un asset strategico fondamentale di sviluppo della nostra città, al pari di infrastrutture come le Fiere ed altre che stiamo costruendo . E’ sicuramente uno dei principali veicoli di marketing territoriale della città, in tutto il mondo: quando andate all’estero Parma è conosciuta sicuramente per Verdi, per la musica, per l’agroalimentare, ma anche per la SAM_8705squadra di calcio. E quindi il Parma Calcio va assolutamente difeso, e speriamo che domani possa vincere per rimanere in serie A. Quindi l’appello è: andare allo stadio e in più di partecipare a questa iniziativa solidale, organizzata dai Lions International, per la raccolta degli occhiali usati che, come dicevo prima, riconferma questo cuore grande che la città di Parma ha sempre avuto e ha sempre dimostrato, e che sono convinto dimostrerà anche domani.
Quindi grazie a Corrado, grazie a Pallini, a Ferdinando Sandroni dell’Agenzia del Volontariato, insomma a tutti coloro che hanno lavorato per la riuscita di questa giornata, importante sotto tutti i punti di vista”.

Archimmagine-01-DSC_6095L’INTERVENTO DI CORRADO MARVASI, RESPONSABILE DELL’INIZIATIVA LIONS CLUB BARDI VAL CENO

“Domani saremo nell’antistadio del Tardini e lo occuperemo tutto. Grazie all’Amministrazione Comunale e all’Associazione I Nostri Borghi distribuiremo noi le Bandierine ai bambini e agli accompagnatori: abbiamo due stand nella Tribuna Centrale Petitot, uno sulla scala “A” e uno sulla scala “H”; una postazione alla Centrale Est, una sulla Curva Nord e una sulla Curva Sud, in maniera da offrire una copertura di tutti gli accessi allo stadio. Un ringraziamento anche al Parma FC, perché questa è la settima edizione che facciamo questa iniziativa allo Stadio e la Società ci permette tutti gli anni di utilizzare questo impianto. Anche ieri abbiamo lanciato un appello, sulla web tv del Parma, assieme a Massimo Paci, che è un nostro testimonial. Ci saranno anche dei contenitori all’esterno dello stadio per coloro che non potessero entrare. C’è, inoltre, un centro di raccolta permanente al Circolo Aquila Longhi, di Vicolo Santa Maria 1, dove si possono portare gli occhiali usati in un qualsiasi momento”.

Archimmagine-05-DSC_6132INTERVENTO DI ANGELO ABLONDI, RESPONSABILE REGIONALE “RACCOLTA OCCHIALI USATI” LIONS

“Anch’io ringrazio il Parma Calcio per questa bella opportunità che ci offre tutti gli anni, e l’amico Sandroni che è sempre con noi per queste iniziative. In questi anni abbiamo raccolto e consegnato 24.000 paia di occhiali: penso che sia un bel numero, nessuno è riuscito come noi a consegnarne così tanti. Considerando quelli già immagazzinati dall’amico Corrado e pronti per la spedizione, sono circa 30.000 quelli finora raccolti. I Lions vorrebbero tentare di nuovo il record mondiale: una volta apparteneva a noi con 1.098 metri, ma poi ci ha superato Manchester. Ma adesso vorremmo ripetere l’iniziativa anche a livello nazionale e noi, da Parma, daremo il nostro contributo. Sarà il 29 maggio a Chivasso (Torino), quando tenteremo di battere il record di Manchester. Lì, infatti, abbiamo il nostro centro specializzato dove gli occhiali vengono puliti e sterilizzati, riassemblati ed impostati in base alla gradazione. Sempre noi, poi, li mandiamo nei paesi del Terzo Mondo, attraverso la rete dei Lions, senza altri intermediari. Siamo proprio noi a distribuire questi occhiali, non solo nel Terzo Mondo, ma a chi ha bisogno: per esempio, quando c’era stato il terremoto dell’Aquila, nel giro di 24 ore abbiamo consegnato 3.000 paia di occhiali agli sfollati, portandoli noi direttamente. Dunque il nostro impegno c’è: speriamo ci sia anche l’impegno della gente. Faccio un appello a portare gli occhiali e a riempire lo stadio, per sostenere il Parma Calcio, in questa importantissima partita”.

Archimmagine-30-DSC_0288INTERVENTO DI FABRIZIO PALLINI, PRESIDENTE ASSOCIAZIONE I NOSTRI BORGHI

“Come vedete l’Amministrazione Comunale è assai sensibile a questa doppia iniziativa, che coinvolge i bambini, ma non solo. Questi occhiali usati, che a noi non servono più, possono diventare occhi per altri che ci vedono poco. Un ringraziamento anche al Parma Calcio, pure sempre sensibile a queste iniziative. L’amministrazione ha inteso essere vicina allo stesso Parma, che, come ricordava il sindaco, è importante per l’indotto a favore della città. Quindi è giusto essere vicini non solo nei momenti delle grandi gioie o dei trionfi, ma soprattutto in quelli di difficoltà. Come Associazione I Nostri Borghi noi ci affianchiamo all’iniziativa del Comune, proprio perché siamo stati gli antesignani della diffusione di questo valore, le bandiere crociate, che sono significative per la nostra storia, per le nostre tradizioni. Queste iniziative già di per sé convergenti sono state sapientemente miscelate da “Corradone” e sta riuscendo una cosa davvero simpatica”.
Archimmagine-11-DSC_0248INTERVENTO DI FERDINANDO SANDRONI, DELEGATO DEL SINDACO PER L’ASSOCIAZIONISMO E LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE
“A proposito della raccolta degli occhiali vorrei aggiungere qualcosa. D’accordo col sindaco, abbiamo stilato un protocollo d’intesa con l’Avis e con Cariparma, proprio per la raccolta. Infatti, presso il Centro Trasfusionale e tutte le sedi dell’Avis cittadine e provinciali, sono disponibili dei contenitori. Anzi, chi fosse interessato ad averne per collaborare alla raccolta, ne abbiamo ancora qualcuno a disposizione. Riprendo il tema del desiderio dei Lions di tornare sul Guinness dei Primati, che noi affiancheremo con la nostra presenza a Chivasso: questa raccolta è una grande azione, perché d’intesa anche con la Presidenza della Repubblica del Camerun, che partecipa a questo progetto, forniremo qualche migliaio di occhiali a quel Paese. Si è fatto portavoce uno studente camerunense che si sta laureando con una tesi col professor Gandolfi, primario di Oculistica, che dice, proprio, come è stato sottolineato prima, che questi occhiali serviranno a ridare parzialmente la vista a chi non ce l’ha. La città è a disposizione del Lions, le associazioni che prima ho menzionato hanno pienamente condiviso lo spirito dell’iniziativa e voglio sottolinearlo, perché Parma ancora una volta si distingue come città solidale, come ha evidenziato il sindaco”.
Registrazione audio a cura di Jonathan Belletti, trascrizione di Gabriele Majo per http://www.stadiotardini.com/
Fotoservizio di Franco Saccò Archimmagine e http://www.stadiotardini.com/

I VIDEO AMATORIALI CON LE INTERVISTE ALLE TV LOCALI

TELEDUCATO – INTERVISTA A CORRADO MARVASI, di Salvo Taranto

TV PARMA – INTERVISTA A CORRADO MARVASI  di Teresa Malice


TV PARMA – INTERVISTA A FABRIZIO PALLINI, di Teresa Malice

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

2 pensieri riguardo “BANDIERE E OCCHIALI AL TARDINI: TUTTA LA CONFERENZA STAMPA

  • Maestro, leggo che il livello di pertinenza del suo blog è a 2/10. Assolutamente un disastro per un sito di calcio meglio un risultato disastroso punto e basta . Quanto vale tutta la pubblicità delle bandiere? http://www.stadiotardini.com al secondo fallimento non è un dominio da abbandonare? Perché non la seguono più Majo?
    Jury Poletti

  • Gabriele Majo

    Sono soddisfatto della qualità dei miei pochi lettori che comunque mi seguono costantemente. Ho uno zoccolo duro che non tradisce. Non mi risulta di risultati decisamente migliori da parte di altre esperienze sul web più "anziane" della mia, potendo vantare lo stesso ranking. Il mio target di riferimento non è propriamente da web, ma pazienza. E la piazza di Parma, virtualmente parlando, è tra le meno ricettive in assoluto. Dunque stadiotardini.com non è assolutamente fallito (alla faccia dei gufi come lei) e non da abbondanare. Poi se chi non è in linea con il mio pensiero mi evita, pazienza. Io, al contrario cerco sempre di essere informato sempre su come si muove chi non la pensa come me. Infine sono molto soddisfatto perché le idee e i contenuti che nascono da questo portale sono spesso il punto di partenza per ulteriori approfondimenti da parte di altri media che se no non toccherebbero, o peggio eviterebbero di toccare, dette argomentazioni. Il risultato sociale come "libertà di stampa, pensiero ed espressione è ai massimi livelli. La pubblicità sulle bandiere non porta molti contatti (del resto se sono consegnate a dei bambini è difficile aspettarsi chissà quale ritorno), ma non è certo la finalità per cui vengono fatte, vale a dire la diffusione del simbolo crociato. E sono orgoglioso che ci sia sull'amato simbolo il logo di questo portale. Saluti e passi a ritirare la sua bandierina. Forza Parma. Gmajo

I commenti sono chiusi.