ABBONAMENTI, SULLA GAZZA L’INSERZIONE VADEMECUM

La reclame a pagamento sul quotidiano locale da oggi assume funzione di servizio con le principali indicazioni utili per la prova d’amore
pagina 14(gmajo) – Si avvicina a grandi passi il kick off della campagna abbonamenti del Parma FC che avverrà martedì 5 luglio 2011. La manovra di comunicazione del club (a pagamento) sulla Gazzetta di Parma vede oggi un cambio nella funzione della réclame, che passa da quella “istituzionale” – come era stata nelle prime apparizioni del 30 giugno e del 1° luglio – a quella di servizio, dal momento che oggi, per la prima volta (ieri, sabato 2 non c’erano inserzioni sulla Gazza, ma solo un doveroso trafiletto nella pagine sportive, a cura della redazione, dove si metteva a posto il “quando”, con la corretta data dello start), appare una pagina intera non solo con claim e slogan, ma anche con le principali indicazioni utili per adempiere alla prova d’amore. Per il candidato abbonato potrebbe risultare un esercizio utile ritagliare la pagina, che riproduciamo, scaricabile, a lato, e metterla in tasca, per avere seco il comodo vademecum. Continua all’interno

vademecumSulla pagina pubblicitaria rimane sempre un po’ criptata l’indicazione che solo ed esclusivamente nella fase di prelazione, cioè dal 5 al 21 luglio (e non dopo), il vecchio abbonato beneficia della possibilità di mantenere il posto abituale e del prezzo ritoccato solo secondo i parametri Istat. Durante la fase della libera vendita (dal 22 luglio al 6 agosto), infatti, anche per loro sarà possibile sottoscrivere solo gli abbonamenti rincarati del 15% circa, avendo perso ogni diritto pregresso.
gazzetta riparazioneInsistendo sul “quando” non vorremmo si perdesse di vista il “dove”: come sanno bene anche i No-TdT sono i punti vendita Lottomatica del territorio (il cui elenco è visibile cliccando qui, in calce al post) ad essere abilitati a questa funzione, senza dimenticare quella di supporto (solo pomeridiana, sabato a parte) allo Stadio Tardini.
Nell’inserzione pubblicata stamani a pagina 14 (cronaca della città) sul principale quotidiano cittadino, la società ha cura di ricordare: “Per poter sottoscrivere l’abbonamento è obbligatorio essere Titolare della Tessera del Tifoso Yblu che si potrà sottoscrivere presso lo Stadio “E. Tardini” da mercoledì 6 luglio al 6 agosto. Naturalmente chi è già possessore della Tessera Yblu dovrà presentare la stessa per poter acquistare l’abbonamento.
All’atto dell’acquisto verrà consegnato esclusivamente un “segna posto” riportante Settore, Posto e Fila: questo documento non ha valore di accesso allo stadio, ma esclusivamente funzione di “Promemoria”. Pertanto per assistere alle gare presso lo Stadio “E. Tardini” il nuovo abbonato dovrà accedere ai tornelli utilizzando esclusivamente la Tessera Yblu”.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.