lunedì, Marzo 4, 2024

IL NEPOTISMO DI COLOMBA

Davide, figlio di Franco, scritturato dal Parma, ma sarà ceduto, probabilmente alla Nocerina

rosea colomba junior(gmajo) – Un caso di nepotismo, anzi di figlismo – se ci consentite il neologismo, pur essendo noi amanti dei termini arcaici – al Parma protagonisti padre e rampollo Colomba, Franco e Davide. Quest’ultimo, infatti, come riportato persino dalla Gazzetta dello Sport, in un trafiletto sotto la voce curiosità apparso martedì 12 luglio, è stato scritturato dal Parma, anche se, secondo quanto scritto ieri dalla Gazzetta di Parma, all’interno del quotidiano pastoncino di mercato, potrebbe essere a breve ceduto alla Nocerina (pare assieme al portiere Russo). Nel frattempo da oggi Davide, 22 enne centrocampista come il suo genitore quando rincorreva il pallone, acquistato a titolo definitivo dal Parma, si allenerà a Collecchio con le seconde linee e non con papà a Levico, dove, la scorsa estate, affrontò da avversario i crociati, visto che militava nella Spal, nella amichevole terminata 3-1, con tripletta di Bojinov (quanto è effimero il calcio-solleone!) assurta agli onori (si fa per dire) della cronaca (nera) per gli spregevoli incidenti a fine gara. Nell’improbabile caso rimanesse al Parma si registrerebbe una riedizione di quanto proposero i Maldini (Cesare mister, Paolo in campo) in Nazionale e al Milan. Continua all’interno

colomba jrColomba Junior, classe ’88, nella scorsa stagione aveva collezionato quindici presenze in prima divisione, mentre in precedenza, come certifica la rosea, “aveva giocato molto solo al Foggia”. Passano alla Spal i difensori Francesco Pambianchi (lo scorso anno al Pergocrema ed Alessandro Vecchi, già lo scorso anno a Ferrara.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

3 pensieri riguardo “IL NEPOTISMO DI COLOMBA

  • Sembra un po' la storia scoperta ai tempi da quelli di Settore Crociato del figlio di Cagni scritturato per il marketing del Carpenedolo e lasciato a casa in concomitanza con l'esonero del padre dal Parma oppure lo stage, quindi gratuito, sempre nel marketing del figlio di Guidolin e anche il volontariato, come Settore Crociato si affretta sempre a precisare, dunque anche qui gratuito, del rampollo di Leonardi per il web della nostra società.

    Il besioso

  • Gabriele Majo

    Salute Besioso. Ricordo bene la storia di Cagni Junior, costretto, lui figlio, a pagare le colpe del padre. All'esonero di Gigi sulla panchina del Parma, come pena accessoria si era aggiunto l'allontanamento del rampollo dal Carpenedolo. Ma Parma e Carpenedolo non avevano differenti proprietà? "Tom" non aveva ceduto il suo gioiello all'ex vice presidente della squadra del paese, in ottemperanza ai regolamenti che non prevedono doppie proprietà? I due Cagni erano, comunque, assunti (o lavoravano) per due entità differenti. Furono bravi quelli di Settore (loro magari per modestia diranno fortunati) ad incappare più o meno accidentalmente sulla notizia poi approfondita e verificata con telefonate allo stesso Carpenedolo. Diversamente le cose andarono con il discendente di Don Francesco, il quale terminò il suo stage presso la struttura marketing-commerciale del Parma FC ben prima della interruzione (sia pure con una stagione di anticipo del contratto paterno. Infine i due Colomba: per ora non c'è alcun conflitto di interesse, dal momento che Davide si allena a Collecchio, mentre il padre dirige le sedute in altura, anche se ci dicono che la temperatura è sostanzialmente similare… Saluti Gmajo

  • Gabriele Majo

    Aggiornamento. Il sito ufficiale fcparma.com ha diffuso in data odierna un comunicato con il quale annuncia, oltre all'acquisto a titolo definitivo di Davide Colomba dalla Spal, la sua cessione a titolo temporaneo al Crotone (e non alla Nocerina come avevamo scritto citando la Gazzetta di Parma. Ecco la nota dal sito fcparma.com:

    Giovedì 14 Luglio 2011 18:18

    Parma 14 luglio 2011 – Il Parma Fc comunica di aver acquistato a titolo definitivo dalla Spal il centrocampista Davide Colomba e di averlo girato a titolo temporaneo al Crotone. Ceduti al club estense in compartecipazione il difensore Francesco Pambianchi, in forza al Pergocrema lo scorso campionato e il difensore Alessandro Vecchi già alla Spal la passata stagione. Alla Nocerina a titolo temporaneo con diritto di opzione e contro-opzione è stato ceduto il portiere Stefano Russo che ha lasciato oggi il ritiro di Levico. Il difensore Alberto Galuppo (lo scorso anno prima al Cesena e quindi all'Atletico Roma) è stato invece ceduto a titolo temporaneo al Foligno.

I commenti sono chiusi.