IL TARDINI CHE CAMBIA / ADDIO CAMERA OSCURA, ARRIVA IL G GOLD

In principio furono i G BOX,e poi l’esclusivo acquario G LIVE, quindi i G CLUB. Adesso nella centrale Est stanno nascendo i G LUX ed infine ecco la scatola aurea: il trionfo dell’Upper Class

erigendi g lux trib centrale est(gmajo) – Andando avanti così bisognerà ribattezzare il nostro caro Ennio “G STADIUM”. Eh sì, perché, in principio ci furono i G BOX, la versione in salsa G SPORT di quelli che in altri stadi vengono ribattezzati Sky Box, ossia quelle postazioni vip vista campo attrezzate con schermi televisivi sintonizzati sulla tv satellitare che trasmette in diretta l’evento, all’interno dei quali poter consumare lauti pasti e libagioni. Poi nacque l’esclusivo G LIVE, che consente la visione ravvicinata dei giocatori appena prima dell’ingresso in campo, essendo stato ricavato nell’ex stanzone dei raccattapalle e che ha vista sulle scalinate che separano gli spogliatoi dal manto verde del Tardini. Quindi fu la volta dell’esclusivo ristorante panoramico sugli spalti, ribattezzato G CLUB. Fin qui il recente passato. Il presente, o immediato futuro è ricco di nuove G SIGLE: una su stadiotardini.com era diventata già famigliare, dal momento che l’amministratore delegato di G SPORT Alessandro Giacomini ci aveva in anteprima svelato di quei 18 G LUX che proprio in questi giorni stanno venendo alla luce (foto in alto) in Tribuna Centrale Est (ne abbiamo diffusamente parlato anche per le problematiche relative alla Fila 12 esclusa dalla vendita, che sarà oggetto del prossimo post su stadiotardini.com), ma il trionfo dell’Upper Class si avrà con il nuovo G GOLD. Continua all’interno
SAM_2981G GOLD? Sì: si chiama così l’ultimo ritrovato al servizio di chi allo stadio va più per fare relazioni aziendali che non il tifo per la squadra di calcio. La struttura, secondo quanto risulta a stadiotardini.com, sarebbe doppia, una parte (ristorante) verrà ricavata nell’ex camera oscura del Tardini, a fianco del bar della sala stampa, dove sono in corso lavori per mettere delle finestre da dove parzialmente si potrà intravvedere il terreno di gioco (o meglio le scale che portano in Tribuna Stampa). Poi, attraverso un percorso dedicato, costeggiante l’area stampa, i dodici spettatori aurei potranno areagclubraggiungere la fila attrezzata loro riservata e coperta, ricavata là dove fino allo scorso campionato raccontavano le gesta del Parma in diretta i radiocronisti di Radio Bruno (quel diavolo di Boni) e di Radio Parma. Ricorderete in proposito l’articolo di stadiotardini.com di un paio di settimane dal titolo TV PARMA, CARO ENNIO QUANTO MI COSTI, nel quale rivelammo che i rinnovamenti per l’Upper Class vanno a incidere sul bilancio dell’emittente confindustriale, costretta per il secondo anno consecutivo a spostare la SAM_2983propria postazione, e il conto complessivo è di ben 12.000 euro… E così dopo aver salutato la storica cara vecchia cabina di Tv Parma – che resisteva se non dai tempi di Ceresini per lo meno dalla Dominazione Calisto, con l’alternarsi delle voci di radio-telecronisti che hanno fatto la storia, da Gian Carlo Ceci a Carlo Chiesa (quello del famoso gol di Crespo alla Juve…), passando attraverso Gabriele Balestrazzi (con spalla Paolo Grossi, oggi prima firma del calcio della Gazzetta di Parma – altrettanto facciamo con la camera oscura dove i fotografi, fino al deflagrare dell’era digitale, sviluppavano in tempo reale i propri rullini per inviare ai quotidiani le immagini delle partite. Sono i tempi che cambiano. E’ l’Upper Class, bellezza (come direbbero LL e VZ)… Gabriele Majo

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

5 pensieri riguardo “IL TARDINI CHE CAMBIA / ADDIO CAMERA OSCURA, ARRIVA IL G GOLD

  • 23 Luglio 2011 in 10:05
    Permalink

    Sempre sul pezzo, Gabriele, non le sfugge niente. Interessante che arricchisca i suoi articoli di uno storico di impareggiabile valore.Perchè non scrive un libro? Carlo

  • 23 Luglio 2011 in 10:41
    Permalink

    Ciao Majo, sono il Manno.
    Innanzitutto grazie per la pazienza di avermi sopportato a Levico!
    Vorrei fare due commenti:
    – Per quel che mi riguarda io DISPREZZO (e forse è un termine riduttivo rispetto al sentimento che provo) questi G Gold, G Box e compagnia cantante….NOI TIFOSI CHE DA ANNI (io 20 per ragioni anagrafiche…ne ho 26) SPENDIAMO SOLDI, TEMPO E FATICA PER RIUSCIRE A VEDERE IL PARMA IN QUALSIASI OCCASIONE POSSIBILE MERITIAMO DEI G GOLD UNO PER UNO! Immagino chi ci sarà in quei gabbiotti…qualche "illustre" imprenditore parmigiano (che se ne sbatte altamente del Parma Calcio e magari nella tv si guarda la squadra che tifa realmente) oppure qualche figlio di papà che per farsi vedere se ne va nel G Gold…Questa gente non è degna dei G Gold né tantomeno di rispetto. Io ABORRO (come direbbe il buon Mughini) chi và allo stadio per farsi vedere e magari tifa per i gobbi, per i merdazzurri o altre squadre.
    – Majo, per favore, scrivi un libro…secondo me di materiale ne hai a sufficenza/sufficienza (non ricordo se si scrive con o senza i :D) per far venir fuori una trilogia!

    PS: Ti lancio un'idea: perchè non ti fai intervistare da qualche tifoso? Sarebbe credo la prima volta che un tifoso non giornalista fà un'intervista ad un giornalista-tifoso!

    Ciao, buon viaggio e buona partita!

  • 23 Luglio 2011 in 12:14
    Permalink

    Gentili carlo e manno. Intanto grazie per le vostre parole e per il suggerimento per i libro. Non so se qualche volta mi accongero' a scrivere le mie memorie, che abbracciano più' vite, dall'amore per la radio alla passione per il parma.ho sempre pensato che scrivere un libro sia un po' come fare un figlio e per ora non sono stato contagiato dalla voglia di paternita'. In realta' un volumetto lo feci in occasione dell'ultima promozione del parma in a, ma si tratto' di un istant book, sarebbe diverso fare qualcosa di più' strutturato, anche per questioni di tempo. Ma la mia autobiografia la compongo giorno per giorno su questo blog, infarcendo di ricordi gli spunti di attualita' di cui parlo. Non e' un'opera come un libro, ma gia' uno spaccato di vita comune. Su broadcastitalia.it ho invece lasciato le mie memorie radiofoniche. Anche li' per esigenza di tempo, l'opera e' tronca, ma i fondamenti ci sono. Essere intervistato da un tifoso non giornalista, caro manno? E perche' no? Sono a disposizione. Nel recente passato ho raccontato dei miei trascorsi di pioniere della radiofonia a teresa e rosaria, due giovani colleghe che per completare i propri studi universitari mi hanno sentito su quei primi vagiti di liberta', benedetti dall'art 21 della costituzione. Sono un po' sentimentale e aprirmi a quei ricordi mi ha fatto commuovere. E' bello che qualcuno senta e tramandi. Dando nuova vita ai nostri gesti di allora. Finiti quegli incontri mi sono sentito meglio, pur non vivendo certamente adesso un momento felice, lavorativamente parlando, ma narrando di quei trascorsi mi sono reso conto di tante piccole cose importanti che ho compiuto e di cui sono stato testimone. Adesso caro manno sono testimone anche dei cambiamenti del tardini rimodernato per le esigenze dell'upper class. Capisco lo sfogo da tifoso, ma nello stesso tempo vanno comprese le esigenze economiche del club che dovrebbe automantenersi senza dover costantemente ricorrere a trasfusioni di capitali da parte della proprieta' non a caso apertasi ai nuovi soci. I vari gbox glux ggold etc. sono posti in vendita poiche' vi e' molta richiesta. Capito che funzionano gsport ha ampliato l'offerta. Anche perche' agli sponsor spendono volentieri per accaparrarseli, e dunque sono soldi che entrano nelle casse sociali. E queste scatole attrezzate di tv vista campo "tirano" di più' della classica bordocampo. Sarebbe bello, pero, che ogni intervento di upper class finanziasse migliorie per i popolari. Cosi' come era lodevole la proposta di settore che g sport finanziasse box per i diversamente abili spesso all'addiaccio nella trib centr est. Saluti gmajo

  • 23 Luglio 2011 in 13:01
    Permalink

    Effettivamente portano soldi…
    Parlando dell'ingresso nella società di nuovi soci, mi preme ringraziare l'imprenditoria parmigiana per l'attaccamento alla squadra della propria città…grazie di cuore, con voi saremmo a giocarci i campionati con la Massese che, ahimè, è nei Dilettanti (ma spero che presto possa risalire…).
    Buona partita e un saluto a tutto il Petitot! (tra poco rinnoverò la tessera pronto per nuove trasferte in compagnia…)
    Ah, Majo, ti rinnovo l'invito per una delle prossime trasferte che farò con i miei amici (magari Siena) così ti farai una trasferta culinaria coi contro fiocchi! 😀

  • 25 Luglio 2011 in 10:41
    Permalink

    Ciao Manno, grazie per il tuo nuovo intervento al quale replico con un po' di colpevole ritardo. Anche perché l'ultima volta ti avevo scritto dal torpedone del Petitot tramite il BB e ho visto che oltre ad apparire un messaggio anonimo (sebbene firmato in fondo da me), purtroppo c'era anche qualche errore.
    Il tuo invito per la trasferta culinaria coi controfiocchi a Siena è accolto e ben accetto, certo sarete un po' torturati dai mai "flash"… Sul discorso della imprenditoria parmigiana, diciamo così, poco sensibile credo scriverò un pezzo nelle prossime ore, anche perché è un tema abbastanza vasto. Vediamo un po' come butta… Sul discorso dei G BOX, proprio stamani, rispondendo a Marco, si è parlato di come potrebbero assumere una visione più umana, qualora servissero a finanziare dei G-HANDYCAP (nome forse poco politically correct, ma che rende l'idea) per poter ospitare, finalmente in un modo degno e civile, i diversamenti abili. Ciao, grazie. Gmajo

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI