CARA LA MIA PRESENTAZIONE !

Prezzi alle stelle per Parma-Levante, vernissage crociato al Tardini di venerdì 12 agosto. Rispetto a un anno fa curva raddoppiata, dieci euro in più in tribuna e sparite le riduzioni per i ragazzi…
presentazione parma 2010-11 crespo(gmajo) – Se grossi dubbi su un possibile riavvicinamento tra la squadra cittadina e il territorio di cui è espressione mi erano venuti dopo aver documentato la vera e propria stangata riservata ai nuovi abbonati (+ 15% rispetto ad un anno fa, oltre all’adeguamento Istat del 5% che dopo qualche anno è stato applicato anche ai vecchi), ancor di più ne ho adesso dopo aver visto il listino licenziato ieri dalla società Parma FC per la gara amichevole con il Levante (quattordicesimo classificato in Primera División, con 45 punti, 51 in meno rispetto al Barcellona, campione di Spagna) di venerdì 12 agosto 2011, ore 20.45, stadio Tardini, preceduta dalla presentazione ufficiale della squadra ai tifosi (ore 20). Rispetto all’analogo evento di un anno fa, quando sparring partner dei crociati furono gli ispanici del Real Racing Club Santander (all’epoca sedicesimi in campionato con 39 punti, ma quest’anno hanno fatto meglio terminando dodicesimi con 46 punti uno in più del Levante) i prezzi sono lievitati: raddoppiati in Curva (dai 5 del 2010 ai 10 del 2011), ben 10 euro in più in Tribuna Centrale Petitot (25 euro anziché 15) e 5 in più nelle laterali passate da 10 a 15 euro. Non solo: sono state cancellate anche le riduzioni Under 14 (un anno fa 5 euro senza distinzioni di settore). Continua all’interno

bertini piovani presentazione squadra 2010Un anno fa, nonostante la pioggia, i paganti furono 3.890: magari mi sbaglierò, ma ho la sensazione che saranno ben di meno stavolta. Durante i frequenti viaggi a Levico avevo avuto modo di ascoltare non poche colorite lamentele di supporter crociati per il ticket a 10 euro per le gare durante la preparazione in altura: in quei casi, però, l’introito andava all’U.S. Levico che aveva messo a disposizione del Parma FC le proprie strutture, quindi, al di là del quantum, poteva anche essere un esborso giustificabile. Diverso, invece, il ragionamento per il vernissage della squadra: lacchè e leonardi stadiotardini comprima dell’avvento di Gianni Lacchè, l’agente Uefa che dall’inizio dell’era Leonardi cura nei dettagli l’estate dei crociati con la sua Media sport event (di due gare annunciate con il QPR non se n’è giocata una), erano le piazze di Parma ad ospitare, liberamente, la passerella di presentazione dei nuovi eroi. Un genuino e gratuito bagno di folla popolare con migliaia di tifosi che da vicino potevano vedere, toccare, fotografare i propri beniamini, ben disposti a firmare autografi. Da quel dì, invece, la presentazione – nel frattempo divenuta all’americana e a debita distanza – è abbinata ad una partita a pagamento con un avversario estero, comunque di modesto spessore. Non storiadelparmacom1987dimentichiamoci che durante l’era Ceresini il Parma ospitò perfino il Real Madrid. Scrive, in proposito il sito storiadelparmacalcio.com : Da tempo Sogliano perseguiva l’operazione Parmalat: contatti con il titolare, il cavaliere del lavoro Calísto Tanzi, si ripetevano, e già qualche voce s’era sentita. Il matrimonio si consuma ufficialmente il 27 giugno 1987 con ceresini tanzi firma contrattola firma del comunicato congiunto da parte del presidente del Parma geom. Ceresini e del presidente della Parmalat, Calisto Tanzi. (…) Quando poi la squadra gialloblù, messa sotto la Roma, supera (2-1) anche il Real Madrid — venuto a Parma per diretto intervento dello sponsor Calisto Tanzi — in un’indimenticabile serata post-ferragostana al Tardini, i sogni non trovano più confini: spaziano davvero nell’infinito. E’ precampionato, con tutte le riserve che si impongono: ma questo Parma che, subito dopo avere battuto i madrileni, si qualifica per gli ottavi di finale della Coppa Italia andando a vincere (sia pure ai rigori) a San Siro contro il Milan di Sacchi, fa veramente gridare al miracolo.”
Lo scorso anno, nella comunicazione ufficiale sul web, il Parma Fc specificò “I prezzi saranno ovviamente popolari per permettere a più gente possibile di presentazione parma fc  2010-11 ragazzi arrivano al tardinipartecipare alla presentazione della squadra”, frase, ovviamente, non spendibile dodici mesi dopo visto che stavolta, visti i prezzi, la volontà sembrerebbe essere quella di far stare a casa la gente. Con una certa glacialità fcparma.com specifica inoltre: “Non sono previsti ridotti”, e già abbiamo ricordato come siano gli Under 14 ad essere toccati da questa manovra.
Feci in tempo a conoscere Gianni Lacchè della Media Sport Event, pochi giorni prima di lasciare la società, a giugno 2009, e ricordo bene tutte le mie perplessità quando mi FOTO LUIGI VASINI (copyright)Via San Bruno, 5 - 43100 Parma (Italia)tel. 0521/493671 - cell. 333/3992149  -  e-mail: fotovasini@libero.itsciorinò, per l’opportuna opera di comunicazione, i prezzi che aveva in testa per Parma-Osasuna + presentazione dell’8 agosto 2009 e la sua mira di esaurire il Tardini. C’era da capirlo: l’accordo, infatti, prevedeva, se non ricordo male, che l’incasso andasse a suo appannaggio in cambio dell’intera organizzazione estiva del Parma, ritiro incluso. Alla fine, dopo una serie di tira e molla, i prezzi che vennero fuori sarebbero stati piuttosto similari a quelli di quest’anno (identici curve e laterali – 10 e 15 – ma la centrale costava 20 e non 25 come oggi).
presentazione parma fc  2010-11 sotto la curva Lo scorso anno in quasi 4.000 accorsero al richiamo del nuovo Parma, ma c’era da dire che la stagione precedente, quella dell’8° posto firmato da Guidolin, aveva di molto alzato gli entusiasmi, così come erano lievitate le speranze del calcio spettacolo dopo la gran cassa che aveva accompagnato il profeta Marino. Proprio il conclamato fallimento di quel progetto avrebbe dovuto essere tenuto in debita considerazione nel pagina 14momento del battesimo dei prezzi degli abbonamenti e pure della presentazione. L’entusiasmante finale di stagione, grazie al buon senso di Colomba, non ha certo cancellato l’insoddisfacente andamento precedente.
Oggi è l’ultimo giorno (salvo proroghe) per potersi abbonare: a meno di clamorose sorprese, impensabili vedendo le poche unità che si recavano quotidianamente alle postazioni attrezzate del Tardini, non si dovrebbe superare quota 8.000. Nei giorni scorsi il nostro portale ha lanciato un suggerimento, utile sì come escamotage per accontentare i no-tessera senza dare troppo nell’occhio (come dice Franco Arcuri della Gazzetta dello Sport per far guarire il calcio bisogna “troncare i rapporti indebiti tra le società e i gruppi ultrà”), ma soprattutto per recuperare parte dello zoccolo duro smarrito negli ultimi anni (specie in questo, visto gli esagerati aumenti che hanno tenuto lontano i nuovi abbonati), e cioè mettere in vendita dei biglietti a prezzo favorevole per tutti gli ex abbonati abbonato ritrovatodell’intera era Ghirardi, o dalla nascita del Parma FC. Forse potrebbe essere questo un modo per avere un numero di spettatori più elevato al Tardini, obiettivo che Ghirardi ha indicato durante la presentazione della Campagna Abbonamenti, allorché, anche per captare la benevolenza dei Boys i quali lo avevano invitato a non fare la campagna, per via dell’obbligo della Tessera del Tifoso cui sono contrari, aveva dichiarato che non gli interessava il numero degli abbonati, bensì degli spettatori dell’Ennio. Con “Abbonato ritrovato” potrebbe riuscirci, ma vista la politica dei prezzi sin qui attuata (per abbonamenti e presentazione) non sono molto ottimista su soluzioni a portata dei tifosi per il listino che presto sarà emanato. Ma spero vivamente di poter essere smentito. Gabriele Majo

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

6 pensieri riguardo “CARA LA MIA PRESENTAZIONE !

  • 7 Agosto 2011 in 08:37
    Permalink

    Rimpiango i tempi in cui la presentazione veniva fatta in piazzale picelli in mezzo alla gente….ora dovremmo pagare 10 euro per le curve per vedersi una presentazione fredda e preconfezionata senza possibilità di interazione fra squadra e gente.
    Manco uno sconticino per chi si è abbonato….Questo va in controtendenza con il discorso di voler riportare la gente allo stadio.

  • 7 Agosto 2011 in 08:52
    Permalink

    In effetti il contributo di Riccardo, che ringrazio, va a completare il mio scritto di ieri. Dopo che lo avevo pubblicato, infatti, mi era venuto in mente che mancava un concreto pensierino per gli abbonati. Sarebbe stato giusto premiare queste persone almeno con una riduzione loro dedicata, anche se, in tempi di tessera del tifoso, il bel gesto avrebbe potuto essere male interpretato dagli "obiettori". Saluti Gmajo

  • 7 Agosto 2011 in 16:02
    Permalink

    Il Parma logicamente può fare quel che vuole, ma io la presentazione e la relativa gara le farei ad ingresso gratuito per gli abbonati o con incasso devoluto in beneficenza ad una realtà cittadina.

    Mattia

  • 7 Agosto 2011 in 16:22
    Permalink

    Spunti senza dubbio lodevoli, Mattia, ma che temo cadranno nel vuoto. Per il discorso abbonati ormai il dado è tratto: tutto è pronto per la prevendita che, col listino sopra descritto, scatterà fin da domattina (lunedì) sul circuito Lottomatica (che i ns. lettori credo conoscano). Ai botteghini, invece, saranno disponibili da mercoledì. Circa la beneficenza, perdonatemi la battutaccia un po' scobtata, credo che nell'occasione il club vorrà farla a se stesso. Il problema è che con quei prezzi il rischio flop è in agguato… Buonadomenica Gmajo

  • 7 Agosto 2011 in 17:21
    Permalink

    domanda Majo visto che lei sa sempre tutto: ANCHE QUEST'ANNO L'INCASSO ANDRA' A LACCHE'? SI O NO?

    CURIOSO CROCIATO

  • 7 Agosto 2011 in 17:57
    Permalink

    Magari sapessi tutto, curioso crociato, magari… Ho tanto da sapere ancora, per placare la mia sete…
    Nell'articolo ho fatto riferimento all'accordo del 2009, perché ne ero a conoscenza. Tra l'altro non so se poi rimase quello iniziale o se qualcosa cambiò, proprio alla luce del fatto che Lacché ci avrebbe rimesso non poco, per cui non escludo che sia stato poi rivisto successivamente. Considerando la politica dei prezzi assai simile a quella degli abbonamenti (cioè con un forte rincaro) mi verrebbe da pensare che l'incasso vada a finire nelle casse del Parma. Ma non ho elementi probanti per affermarlo. Saluti Gmajo

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI