domenica, Aprile 14, 2024
News

LE LEZIONI IN PRAMZAN DI PIOVANI SULLA ROSEA

La notizia del giro di campo di Crespo, non in calzoncini, di domenica prossima prima di Parma-Fiorentina è stata anche l’occasione per Sandrone di rivelare alla platea nazionale della richiesta di matrimonio di Margherita a Stefano arrivata via SMS negli studi di Tv Parma lunedì sera e subito benedetta dall’Highlander: “Se la ami dille di sì”

piovani crespo(gmajo) – Più che il diario crociato di Gabriele Majo stadiotardini.com sta diventando quello di Sandro PiovaniL’altro giorno, infatti, vi avevamo svelato in anteprima che il popolare giornalista della redazione sportiva della Gazzetta di Parma era diventato il nuovo curatore dell’inserto Gusto del quotidiano, di cui proprio ieri sono uscite le prime due pagine della “nuova gestione”; oggi, invece, vi segnaliamo l’articolo che egli ha “postato” sul “blog” cartaceo della Gazzetta dello Sport, di cui è corrispondente, in cui ha rivelato alla platea nazionale del più diffuso quotidiano sportivo la lieta novella del matrimonio Margherita-Stefano, due tifosi crociati della Nord, che s’ha da fare, visto che c’è stata la solenne benedizione dagli studi di Tv Parma (menzionata dall’articolo, il neo direttore Molossi gli dovrà essere riconoscente…) di don Hernan Crespo, il quale durante Bar Sport ha sancito che se si amano è giusto così…

Continua la lettura all’interno

piovani giornalista con gustoSan Valentino si sta avvicinando a grandi falcate e quel romanticone di Sandrone, dopo averci dato ieri i suggerimenti per come meglio trascorrerlo con i piedi sotto la tavola, oggi sulla Rosea ci ha fatto intenerire con il racconto dell’SMS che Margherita ha inviato lunedì sera a Bar Sport (confuso per “C’è posta per te”…) in cui c’era scritto: “il mio compagno Stefano mi sposa solo se Hernan gli chiederà di farlo”. Al che l’Highlander, dopo un attimo di titubanza per la inusuale incombenza che gli era capitato ha sancito: “Se la ami è la cosa giusta”. Piovani ha riportato questo curioso episodio all’interno del pezzo in cui dava notizia del giro di campo che Crespo farà domenica – neve permettendo – un quarto d’ora prima dell’inizio di Parma-Fiorentina, quando riceverà, tra l’altro parma stadio crespo numero collezionedue targhe, quella del presidente del Parma FC Tommaso Ghirardi e quella del presidente del CCPC Angelo Manfredini. Nel comunicato emesso ieri in proposito da fcparma.com si invitano i tifosi a presentarsi “già sugli spalti un quarto d’ora prima del match e di portare possibilmente una maglia, una sciarpa, una cuffia o una bandiera con i colori del Parma in modo da rendere indimenticabile il saluto”. Tra l’altro la maglia numero 9 di Crespo è in vendita sia nello store on line del club, sia ad Emporium nel ventre del Tardini a soli 49 euro  e anche il magazine Parma Stadio del mese di febbraio sarà da collezione, poiché è interamente dedicato a Crespo, con le sue foto maglia crespo 49 euromigliori in maglia crociata e il poster staccabile: sarà in vendita ad Emporium e nei corner del Tardini prima e dopo Parma-Fiorentina) . Subito dopo aver letto questa sollecitazione ho provato a proporre al maniaco delle bandiere crociate Fabrizio Pallini di sponsorizzarne la realizzazione di qualche centinaio di esemplari in edizione limitata con la scritta Grazie Crespo: purtroppo, però, l’iniziativa non si potrà perfezionare per mancanza dei tempi tecnici necessari per produrle. Si spera, tuttavia, che le tante Bandiere Crociate regalate in passato possano essere portate allo stadio nell’occasione. Ma torniamo al nostro Piovani, SAM_8761anche perché nel nostro titolo abbiamo accennato alle sue lezioni di pramzàn sulla rosea e ancora non ne abbiamo fatto riferimento. Vabbè, ormai i nostri più affezionati lettori conoscono il nostro vecchio trucco di aspettare la conclusione dello svolgimento per scrivere l’argomento menzionato nel titolo… Ebbene, Sandrone, cultore del nostro vernacolo (pur essendo il suo un po’ arioso perché della bassa…) ha iniziato verso l’Epifania a sdoganare sulle pagine della Gazzetta dello Sport  alcuni termini o espressioni in dialetto parmigiano. La prima DSC09486volta fu quando parlando dell’oggetto misterioso Marques – rimasto al Parma anche dopo il mercato invernale – scrisse letteralmente: “Mo’ co’ fal Marques tut al dì?” si chiedono i tifosi”. Magari quel perfezionista di Maletti avrà qualcosa da ridire sugli accenti, ma questo è un altro discorso… La conclusione di quella notizia era, invece, un “Ten dur” (= resisti), sempre all’indirizzo dello spagnolo. Tra l’altro in passato, pur senza scriverlo sul giornale, Sandrone nostro diceva “Ten dur” al campione – di sfortuna e non solo – Filippo Savi… Stavolta, invece, la parola dialettale che appare sulla Gazzetta dello Sport, grazie all’ambasciatore del pramzàn Piovani è “strajè” ed è riferita a Crespo e a quella esperienza indiana che sta per iniziare: “E quando terminerà la sua avventura in India, sarà semplicemente uno strajè (emigrante) che finalmente ha fatto ritorno”.

 

IL VIDEO DELLA CANZONE “PIOVANI” DI ANTONIO BENASSI

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".