SKY SGANCIA LA BOMBA: LA FIORENTINA VUOLE STRAPPARE LEONARDI AL PARMA

Secondo il giornalista Mario Giunta Pantaleo Corvino non rinnoverà il proprio contratto con il club viola, che però ha già pronta la sostituzione di prestigio. Appunto il nostro AD…

leonardi(gmajo) – Una fragorosa risata. E’ così che Pietro Leonardi liquida l’indiscrezione “bomba” che lo vede protagonista che, certo non per primi, gli riferiamo al telefono attorno alle 20.30, quando è appena tornato a casa. “Direttore, Sky dice che lei a breve passerà alla Fiorentina”. Passati gli istanti di ilarità, l’AD si fa serio: “No, comment… Non ho niente da commentare”. E poi torna a scherzare: “Perché togliere l’illusione a coloro che sperano che io vada via da Parma…”. Al dirigente, come a noi, non è passata inosservata la coincidenza che domenica proprio il club viola, neve permettendo, sarà ospite al Tardini. Sui siti specializzati non abbiamo tuttavia riscontrato l’abituale tam tam, neppure in quelli piuttosto agguerriti di Firenze, nonostante il servizio di Mario Giunta sia andato in onda più volte al giorno sulla satellitare Sky Sport 24. Forse, perché, la questione Leonardi era stata trattata all’interno di un servizio su Amauri, che potrebbe aver attirato su di sé le maggiori attenzioni.

Continua la lettura all’interno

amauriSu Violanews, infatti, in primo piano troviamo proprio le dichiarazioni rilasciate a Sky dall’ex attaccante crociato, passato in viola a Gennaio: "Voglio fare ancora meglio di quanto abbia già fatto perché i calciatori devono sempre migliorarsi. Al Parma ho fatto benissimo, vorrei ripetermi con la Fiorentina. Non vedo l’ora di esultare. Potevo fare un contratto di 2 anni e violanews commezzo, ma io preferisco le sfide. Ho 4 mesi per meritarmi il rinnovo e sposare la maglia viola. Jovetic è più attaccante, mentre Giovinco è più un fantasista. La vita è cambiata radicalmente dopo 6 mesi a guardare la partite sul divano. La nazionale? Se dovesse arrivare per me david guettasarebbe il massimo". Cliccando in un’altra sezione dello stesso portale troviamo un commento del celebre opinionista David Guetta, postato oggi sul suo blog annesso, che tratta della questione Direttore Sportivo, senza fare riferimenti al futuro, e senza menzionare il presente. Dice Guetta: “Non avevo mai sentito in oltre trent’anni un direttore sportivo di una squadra di serie A che all’improvviso tirasse fuori la storia di una Archimmagine-33-DSC_2590proposta triennale fatta dalla società su cui lui deve meditare”. Penso si riferisca a Corvino. E poi, più avanti: “Il fatto sostanziale è che a dieci giorni dall’auto-incoronazione non c’è stata alcuna parola da parte della Fiorentina, magari anche solo per confermare e ribadire la proposta sbandierata ai quattro venti”. Di qui il titolo: “Ce lo dite per favore?”. La chiacchiera di un interesse della Fiorentina per Pietro Leonardi non è la prima volta che giunge all’orecchio del sottoscritto, pur notoriamente non appassionato di mercato. Se il protagonista sentito direttamente ci ha pronunziato il classico no comment (salvo essere decisamente più pietro leonardidrastico nel definire impossibile l’ipotesi che l’addio si consumi immediatamente e non a fine stagione), i suoi agiografi chiosano: “La Fiorentina lo sta cercando, ma Pietro non vuole lasciare il Parma in segno di riconoscenza verso Ghirardi”. I maligni sussurrano: “Vuol dire che l’offerta dei Della Valle non è allettante”. Ma se davvero Leonardi lasciasse il Parma tutto sembrerebbe essere pronto per la sua sostituzione, per lo meno come uomo mercato. E già da tempo. Infatti, in organico, tra i suoi collaboratori, sia pure esterni (ma pur sempre dotato di indirizzo e-mail interno come se fosse alle dirette dipendenze del club) c’è Antonino Imborgia, di professione direttore sportivo, e pure piuttosto navigato, che potrebbe sostituirlo nelle compravendite, specialità nelle quali Pietro Leonardi si è distinto in questi anni a Parma, con operazioni importanti sia dal punto di vista tecnico che economico, andando a risanare con valorizzazioni e plusvalenze i danni derivati dalla serie B. Tuttavia della poliedrica figura di Leonardi la sfaccettatura mercatale è solo una delle tante espressioni: egli, infatti, riveste anche il ruolo di preiti leonardi imborgia, triade insieme al tardini[2]Amministratore Delegato e Direttore Generale. E andare a surrogare un “plenipotenziario” di tal fatta non è cosa semplice, sebbene Imborgia sia stato il proprietario del club belga Kas Eupen. Per il momento, però, sono solo chiacchiere, con buona pace della bomba sganciata dal satellite: ma è bene iniziare a pensarci su perché se chi è vicino a Leonardi nega con decisione che questi possa passare alla “Fiore”, altrettanto, invece, ammette che il dirigente possa vagliare importanti offerte che nel frattempo gli sarebbero pervenute. Gabriele Majo

 

ECCO LA TRASCRIZIONE DEI RIFERIMENTI A PIETRO LEONARDI DAL SERVIZIO DI  MARIO GIUNTA DI SKY

mario giunta sky“Sarà una partita strana per lui (Amauri, nda), che gioca contro il suo passato, e chissà, forse strana anche per Pietro Leonardi, amministratore delegato del Parma, che potrebbe sfidare invece il suo futuro. A Firenze infatti i Della Valle stanno pensando a lui come successore di Corvino. Che ancora non ha dato risposta alla proposta di rinnovo per 3 anni. E così ci si guarda intorno. Siamo già oltre  le prime telefonate e i primi approcci, per interposta persona. La situazione potrebbe addirittura accelerare improvvisamente nei prossimi giorni, non certo prima della partita, ma è stato già definito (più o meno) compenso e durata del contratto.”

 

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

INDISCREZIONE / PRESTO UN NUOVO DS PER IL PARMA ?

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.