CALENDARI / MELLI: “MIRANTE HA AZZECCATO IL PRONOSTICO”

Il team manager a stadiotardini.com dal ritiro di Levico: “Tutti gli anni abbiamo un nostro rito, che è quello di scommettere su chi sarà il primo avversario del Parma. E l’unico che ci ha azzeccato è il nostro portiere, che avrà il caffè pagato fino alla fine della preparazione”

Alessandro Melli Parma FC Pre Season Meeting(gmajo) – Come hanno accolto il nuovo calendario i calciatori e i tecnico del Parma in ritiro a Levico? stadiotardini.com si è collegato telefonicamente con il portavoce, il team manager, Alessandro Melli, il quale ci ha svelato un gustoso rito che si ripete ogni anno: “Ci riuniamo nel salone e prima dell’inizio del sorteggio scommettiamo su chi sarà il nostro primo avversario”. Qualcuno ha azzeccato il pronostico? “Sì, Mirante”. Solo lui? “Sì”. E cosa ha vinto? “Ha il caffè pagato fino alla fine della preparazione… Più che altro c’è la soddisfazione di averci preso.” Dunque solo Antonio Mirante ha pensato – come il poco fantasioso computer della Lega Serie A che ci sarebbe stato di nuovo, dodici mesi dopo, il terribile abbinamento con i bianconeri. Si vede che è destino dei crociati tenere a battesimo o il nuovo stadio o la casacca di nuovo scudettata dopo una lunga astinenza. Purché l’esito del match non debba esser lo stesso di dodici mesi prima…

 

Continua la lettura all’interno

“Sì, certo – prosegue il team manager – non ci deve essere assolutamente lo stesso finale, e decisamente ci dovrà essere una prestazione diversa. L’importante è atteggiamento: all’epoca pagammo lo scotto a livello emotivo, ma ci servirà da esperienza per quest’anno”.

Certo che il computer della Lega non ha avuto molta fantasia…

“Sicuramente per noi, visto che è un inizio fotocopia, ma  non ho guardato quello delle altre squadre. Ma alla fine dei conti il calendario, a mio avviso, conta soprattutto più avanti, non adesso ad agosto, nel senso che si tratta di avere la fortuna di incontrare una determinata squadra, magari la stessa Juve, nel momento un cui è meno in forma. E lo si può sapere solo al momento: non adesso a bocce ferme. Perché una squadra va in forma in un dato periodo. Per noi addetti ai lavori il sorteggio di oggi conta fino lì, diciamo che ha una valenza mediatica”.

Sì, ma ancora la Juve alla prima…

“Per i nostri tifosi è una gara che ha sempre un certo fascino, in più li affronteremo da freschi campioni d’Italia in uno stadio che a detta di tutti provoca emozioni particolari. Per la gente di Parma la Juve rimane sempre la squadra più odiata, ma nello stesso tempo più ambita”…

 

Come hanno vissuto il sorteggio Donadoni e i ragazzi?

“L’abbiamo vissuto tutti in maniera goliardica: tutti gli anni abbiamo un rito che è quello di scommettere su chi azzecca con chi giochiamo alla prima. per il resto nessun commento di nessun genere, niente di particolare. Vissuto solo con l’attesa della prima giornata per vedere l’esito della nostra scommessa. Bravo Mirante che è stato l’unico ad azzeccarci e avrà il caffè pagato fino a fine preparazione”.

 

Intervista telefonica e trascrizione a cura di Gabriele Majo per www.stadiotardini.com

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.