GOBBI AI “GOBBI”: “CERCHEREMO DI ROVINARVI LA FESTA SCUDETTO. GIOVINCO? CI SI SENTE SPESSO, CI PRENDIAMO UN PO’ IN GIRO, MA POI IL CAMPO E’ IL CAMPO…”

L’esterno sinistro, che ha segnato il quarto gol nell’amichevole con il Renate: “Vogliamo fare il massimo fin dalla prima giornata, anche se giochiamo con la prima della classe. Conosciamo le nostre potenzialità: senza fasciarci la testa e rimanendo coi piedi per terra siamo consci delle nostre qualità. Chi è andato via era molto bravo, ma anche chi è arrivato è all’altezza…”


ALL’INTERNO IL VIDEO AMATORIALE CON LA PRIMA PARTE DELLA CONFERENZA STAMPA DI MASSIMO GOBBI, CON IL SUO COMMENTO A PARMA-RENATE 4-1

“UNA PRODEZZA PERSONALE CI HA IMPEDITO IL PERCORSO NETTO”

servizi a cura dell’inviato a Levico Terme di stadiotardini.com Gabriele Majo

 

LA TRASCRIZIONE DELL’INTERVISTA A CURA DI UFFICIO STAMPA PARMA FC, tratta da www.fcparma.com

 

Gobbi: è stato un buon ritiro


Levico Terme 26 luglio 2012- Nell’amichevole vinta contro il Renate  è andato segno oltre a Belfodil e Palladino, anche Massimo Gobbi. Il centrocampista, una volta giunto nella sala stampa allestita presso il PalaLevico, non nasconde la fatica dovuta soprattutto al gran caldo. “Amichevoli come quelle di oggi sono importanti perché ci fanno ritrovare il clima e le sensazioni della partita. Questa settimana abbiamo lavorato tanto, avere le gambe pesanti poi in gara è normale, senza contare che con il grande caldo di questi ultimi giorni, ci si allena anche a giocare in condizioni ambientali difficili. In queste occasioni insomma non essere al massimo contro avversari che ci tengono molto è comprensibile. Bisogna andare oltre la fatica e tenere sempre alta l’attenzione. Al di là dell’amichevole posso dire che questo è stato un buon ritiro”. Massimo Gobbi fa parte della vecchia guardia. Nel Parma che sta nascendo sono tanti i giovani in rosa. La concorrenza, in ogni reparto, non manca: “La competizione è sempre positiva, alza il livello di attenzione in allenamento e in partita. Ci sono tanti ragazzi promettenti , che devono crescere ma che sono di grande prospettiva. In tutti noi comunque c’è la voglia di fare bene. L’asticella si è alzata, fin dalla prima di campionato sarà dura. Troviamo un’avversaria molto forte che probabilmente anche quest’anno ha qualcosa in più. Lo scorso anno siamo andati a inaugurargli lo stadio. Questa volta lo stadio lo conosciamo già sarà un’altra storia ” Anche perché dall’altra parte c’è Giovinco: “Ci siamo sentiti spesso scherziamo sempre volentieri. Ma quando ci ritroveremo in campo sarà diverso. Ci saluteremo e poi però il campo è il campo ”…

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.