IL FULMINE NERO, SPRONATO DA MORRONE, SOGNA LA DOPPIA CIFRA

Dal Geovillage di Olbia il video della intervista di Michele Gallerani di Sky a Jonathan Biabiany

 

(da fcparma.com) Olbia, 8 luglio 2012 – Il suo l’anno scorso è stato un ritorno in grande stile. Con 6 gol è stato il terzo marcatore del Parma e dal preritiro di Olbia Jonathan Biabiany fa capire che non è il momento di fermarsi, anzi: “Quest’anno il mio obiettivo è sicuramente la doppia cifra – afferma il laterale gialloblu – Ci sono tutte le condizioni per migliorarsi e voglio fare il salto di qualità”.

Continua la lettura all’interno

La società ha creduto in te e sicuramente questo ti responsabilizza: “Sono molto contento di questa riconferma, ho la fiducia della società e per questo li ringrazio. Nella stagione passata ho imparato nuovi ruoli e nuovi movimenti dove in futuro potrò esprimermi al meglio”. Hai qualche rimpianto per non essere stato confermato all’Inter?: “In quella società sono cresciuto e quando me ne sono andato c’è stata un po’ di delusione ma ora sono al Parma e penso solo a far bene qui”. Guardando al futuro cosa ti aspetti da questa squadra?: “Il primo obiettivo rimane la salvezza, raggiunta quella potremo ragionare su dove possiamo arrivare. L’anno scorso abbiamo fatto una grande stagione e quest’anno vogliamo partire forte per far vedere che siamo pronti e mantenere la striscia positiva delle ultime giornate. Se riusciamo a far ancora meglio saremo tutti contenti”. Sono partiti Giovinco e Floccari ma la concorrenza nel reparto avanzato non manca: “Abbiamo perso due giocatori importanti, anche a livello di gruppo, ma ne sono arrivati altrettanti di grande valore e prospettiva. Speriamo si inseriscano al meglio e ci diano una mano soprattutto a livello realizzativo”. Aspettiamo un tuo gol anche perché dovrai dedicarlo alla piccola Keilys nata da solo un mese: “Sicuramente il mio primo gol sarà dedicato a lei. E’ nata da solo un mese ma mi sta dando tanta felicità e serenità”. Anche per te questo preritiro ad Olbia è una novità: “E’ una bella cosa che ha organizzato la società, poter stare insieme alla propria famiglia ed ai propri compagni è l’ideale per iniziare al meglio la nuova stagione”.

(Intervista di Michele Gallerani di Sky – Video e trascrizione a cura di Ufficio Stampa Parma FC)

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.