domenica, Maggio 26, 2024
News

IL NUOVO CENTRO DIREZIONALE? CRESCE, CRESCE CARO FRANCESCO… MANCANO GLI INFISSI O POCO PIU’ – Fotogallery amatoriale

DSC02587“Ciao Gabriele.A proposito di Collecchio (La Primavera riprende lì la preparazione): ci sono novità sul nuovo Centro Direzionale? Dovremmo esserci quasi… Gabriele, perdonami "l’aggancio" sull’argomento da me domandato non proprio inerente al tuo articolo. Francesco.”

(gmajo) – Caro Francesco, come sai per entrare nell’area del cantiere servono domande in carta bollata che non ho fatto in tempo a preparare: però, passando dalle parti di Collecchio sapevo che non potevo esimermi dallo scattare, almeno esternamente, alcune istantanee dell’erigendo nuovo Centro Direzionale Parma FC. Direi che ci siamo quasi in fondo. Mancano gli infissi. O poco più…

All’interno altre immagini

L’ESTERNO DEL NUOVO CENTRO DIREZIONALE PARMA FC DI COLLECCHIO

Fotogallery del 25.07.2012

DSC02582DSC02583DSC02584DSC02585DSC02586DSC02587DSC02588

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

7 pensieri riguardo “IL NUOVO CENTRO DIREZIONALE? CRESCE, CRESCE CARO FRANCESCO… MANCANO GLI INFISSI O POCO PIU’ – Fotogallery amatoriale

  • Grazie mille Gabriele.

    Nonostante la burocrazia sempre più asfissiante….il tuo apporto esaustivo non manca.
    Sempre così, mi raccomando :-).

    Francesco.

  • a proposito di notizie majo, ma il famoso spicchietto della curva ospiti è stato dissequestrato??
    Saluti
    Marco

  • Gabriele Majo

    Purtroppo no. La sempre solerte pm Paola Dal Monte – assurta agli onori delle cronache soprattutto per le sue inchieste che avrebbero condotto, indirettamente, all'azzeramento delle precedente giunta del Comune di Parma – non ha ancora trovato il tempo, evidentemente, di procedere con il dissequestro, nonostante sia passato già qualche anno dalla tragedia Bortolon. Cordialmente Gmajo

  • È una cosa senza senso. Anche perchè il Parma ci perde come incassi.
    Marco

  • Gabriele Majo

    La cosa senza senso più grave – al di là degli incassi – è che per una disgrazia (perché tale è da considerarsi con un pizzico di buon senso) ci sono dei padri di famiglia imputati di omicidio colposo, quando è abbastanza evidente che non ci sia un nesso di causa/effetto tra la balaustra e il povero Bortolon. Non solo: l'incidente probatorio è stato fatto da mesi. Continuare a tenerlo chiuso è in effetti abbastanza senza senso. Per noi comuni mortali.
    Tornando agli incassi: considerata la penuria di abbonati e spettatori quello spicchio (peraltro riservato alla tifoseria ospiti) non è che incida più di tanto sul numero. Però avrebbe potuto essere utilizzato, anziché l'intera curva sud, da dare ai no tessera avversari quando i regolamenti attuativi lo prevedevano.
    Comunque sia credo che sarebbe ora che lo riaprissero.
    Cordialmente
    Gmajo

  • A proposito di strutture, ma stavolta di stadio…Come noto stasera è in programma il sorteggio del campionato e noi inizieremo in trasferta, infatti il Parma ha segnalato alla Lega l'indisponibilità del Tardini per il 26 agosto. Quale potrà essere la ragione? Normalmente lo si richiede perché allo stadio sono in corso lavori, ma al momento non mi risulta sia così.

    Fonte: http://www.legaseriea.it/c/document_library/get_file?p_l_id=58608&folderId=689629&name=DLFE-49002.pdf

    Arcobaleno78

  • Gabriele Majo

    Salve Arcobaleno.

    Durante la breve intervista telefonica con Leonardi sul sorteggio ho provato a chiedergli conto di quanto segnalato da lei, ma la risposta dell'AD è stata che comunque esiste un principio dell'alternanza. E allora visto che lo scorso anno il Parma aveva cominciato in casa (sulla carta la 1^ giornata era al Tardini con il Catania, match che però venne rinviato per lo Sciopero dei Calciatori, rendendo di fatto la prima partita disputata quella con la Juve) stavolta gli toccava la trasferta…
    Al di là di questa un po' evasiva risposta dell'Ad (che però non fa una grinza) direi che al momento non mi risulta ci siano lavori in corso al Tardini tali da richiedere uno spostamento del match (del resto l'8 agosto ci sarà la presentazione ufficiale, anche se non con l'intero impianto a disposizione). I previsti abbellimenti a favore dell'Upper Class sono stati temporaneamente rinviati, sicché non credo ci sia nulla che bolle in pentola. Magari potrebbero aver richiesto di disputare la prima in trasferta per consentire all'Erreà la produzione delle famose maglie personalizzate della campagna "Il tuo nome in crociato" con meno acqua alla gola…
    Cordialmente
    Gmajo

I commenti sono chiusi.