DONADONI: “COSI’ NON VA, MA NON SONO PREOCCUPATO”

“Abbiamo fatto tutto e il contrario di tutto: la stanchezza ci sta ma non si può concedere situazioni come quelle che abbiamo concesso agli avversari con questa facilità. Serate come quella di oggi devono farci riflettere"
donadoni approccio sbagliato(fcparma.com) – Palermo 12 agosto 2012 – Ha una spiegazione chiara mister Donadoni per la pesante sconfitta subita al Barbera, seppur in amichevole. "Una serata storta, iniziata male, finita peggio. Ci deve servire di lezione per capire i nostri limiti e ripartire. Spero si capisca tutti insieme che cosi non va. Non sono preoccupato, 5 giorni fa abbiam vinto contro il Real Sociedad con una buona prestazione". Il Parma soffre già la mancanza di Giovinco? "Lui non è un difensore – risponde l’allenatore crociato – e stasera abbiam preso quattro gol per errori e disattenzioni e sia in fase difensiva che offensiva non siamo stati all’altezza. Abbiamo sbagliato approccio e commesso errori in maniera superficiale”.

Continua la lettura all’interno

“Ora dobbiamo ricaricare le batterie e poi il prossimo fine settimana avremo probabilmente un’altra amichevole per valutare ulteriormente a che punto siamo. A Palermo abbiam fatto tutto e il contrario di tutto. La stanchezza ci sta ma non si può concedere situazioni come quelle che abbiamo concesso agli avversari con questa facilità. Serate come quella di oggi – conclude il mister – devono farci riflettere".

(Testo a cura di Ufficio Stampa Parma FC – tratto da fcparma.com)

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

21 pensieri riguardo “DONADONI: “COSI’ NON VA, MA NON SONO PREOCCUPATO”

  • 13 Agosto 2012 in 08:36
    Permalink

    ci risiamo quando si svacca (e con questo 11 succedera' spesso) il mister scarica tutto sui calciatori,il solito teatrino dello scaricabarile quando le cose non funzionano.finche' abbiam fatto pena lontano da casa contro squadre improponibili,si dava la colpa a ritardi (?) di preparazione od altri amenicoli estivi.
    ma io mi chiedo chi e' che ha avvallato la campagna acquisti cessioni senza battere ciglio ?
    il 31 agosto e' lontano cominciamo a fare sul serio please

    turella

  • 13 Agosto 2012 in 11:12
    Permalink

    Quindi come dite? Siamo una squadra ridicola, sappiamo già che "spesso succederà", la campagna acquisti è stata brutta e maledettamente avvallata senza batter ciglio.
    L'allenatore sa fare solo il solito teatrino, eccetera eccetera.

    Morale della favola: Puoi fare il record consecutivo di vittorie della storia del tuo club, fare un mercato che dagli addetti ai lavori viene definito lungimirante e spumeggiante, ma senza ancora aver giocato una partita ufficiale che sia una hai perso tutte quelle credenziali e la gente ti addita, in sostanza, incompetenza e voglia di fare il peggio (volutamente) per la società.

    PER PIACERE, DAI… UN PO' DI QUELLO CHE CI VUOLE. 😀

  • 13 Agosto 2012 in 11:50
    Permalink

    Fichi se gliele hai cantate, Plin…

  • 13 Agosto 2012 in 11:57
    Permalink

    ah si un lavor da mat…

    e te saresti un addetto ai lavori plin ?

    andiamo bene

    turella

    PS.continua a prendere delle sbarate nel culo

    a mai piu' risentirci

  • 13 Agosto 2012 in 12:00
    Permalink

    Turella suona molto di nick partenopeo, tipo pulcinella… che si tratti di apart REDIVIVO?

  • 13 Agosto 2012 in 12:07
    Permalink

    verme

    turella

  • 13 Agosto 2012 in 12:21
    Permalink

    Ricordo che le invettive gratuite qui non sono gradite. Ognuno ha diritto di esporre il proprio pensiero: se anche questo non corrisponde al nostro modo di pensare si può replicare dando sfoggio delle idee contrarie, ma esposte con educazione e raziocinio.

    Caro Parmigiano, dovresti ricordarti che Turella è il cognome di una vecchia gloria crociata: comunque anche tu evita riferimenti razzisti che aprono solo polemiche sterili e inutili.

    Cordialmente
    Gmajo

  • 13 Agosto 2012 in 12:25
    Permalink

    infatti hai fatto bene a ricordarglielo,probabilmente e' parmigiano solo di pensiero,se non sa chi era turella figuriamoci garito 🙂

    mi scuso per il verme,cio' non toglie che io scrivo in merito ai fatti,qualcuno invece commenta me,senza capire alcunche' di cio' che scrivo titando in ballo sedicenti addetti ai lavori di cui non esiste nessun ente certificatore.

    turella

  • 13 Agosto 2012 in 13:15
    Permalink

    Ma non ho fatto alcun commento razzista! Anche perchè io razzista non lo sono affatto… che male ci sarebbe stato infatti se fosse intervenuto un tifoso napoletano con qualche benevolo sfottò? Turella sarà anche stato un giocatore del Parma ma forse un po' datato per farne un elemento garante tra i veri e i falsi tifosi del Parma, non vi pare? E poi su: se siamo veramente tutti tifosi del Parma perchè dobbiamo litigare? Vi garantisco che io non ne ho affatto voglia. Ciao a tutti da Parmigiano (a ragione o a torto non so ma io continuo a chiamarmi così, col vostro permesso…)

  • 13 Agosto 2012 in 13:25
    Permalink

    Io non ho detto affatto di essere addetto ai lavori. Infatti non l'ho mica definito io spumeggiante e spettacolare il mercato. Lo dicevano i giornali, i siti specializzati, la gente, anche qui nei commenti.
    Ma il mercato è solo un pezzettino del tuo TOTALE PESSIMISMO che hai espresso attorno al Parma, dopo che nemmeno è iniziata la stagione.

    Tu dici
    "di queste figure di m…a non ne possiamo piu'

    turella"

    Beh, ecco, credo di aver visto di peggio negli ultimi anni, di una sconfitta a Palermo in amichevole…

  • 13 Agosto 2012 in 13:32
    Permalink

    parmigiano, a me va benissimo che tu continui a definirti con quel nick name, così come turella mi sta bene si sia ricordato di quella vecchia gloria nel scegliere il suo. Dopo di che si può andare d'accordo nel minuto in cui, educatamente, si pongono punti di vista anche contrastanti.
    Turella, gli addetti ai lavori cui faceva riferimento il Plin sono la gran parte dei commentatori delle cose di mercato. Io non sono un appassionato della materia specifica e cerco di interpretare sempre in modo equilibrato il mio mestiere di giornalista. Pur non capendone molto di pallone da anni cerco di vedere in maniera distaccata ed equidistante i fatti e li commento. Fatta questa debita premessa specifico che non mi sento come Turella un Bartali (gli è tutto sbagliato, gli è tutto da rifare), e ribadisco, anzi, il mio placet (per quel che conta) su quello che è stato l'operato sul mercato. Però, signori miei, come ha imparato a sue spese il compianto Massimino l'amalgama non si compra al mercato. Diciamo che gli ingredienti per fare più che bene non mancano, purché scatti la giusta alchimia (la stessa che scandì due campionati fa le sette giornate di Colomba e lo scorso le sette meraviglia di Donadoni). Affinché scatti serve pazienza: non solo da parte di Turella, che mi pare di gran lunga lo spirito più critico al momento in circolazione su stadiotardini.com, ma anche degli altri tifosi (che invero mi paiono piuttosto tranquilli) e soprattutto del primo di questi tifosi che è Tommaso Ghirardi. Non aggiungo la stampa, perché la stampa se vuol fare bene il proprio mestiere, non deve "essere tifosa". E' sbagliato chiederglielo, è sbagliato pretenderlo.
    Cordialmente
    Gmajo

  • 13 Agosto 2012 in 13:35
    Permalink

    Dimenticavo, parmigiano: lasciamo stare i napoletani, che non c'azzeccano nulla con l'argomento che stiamo trattando: se no scatta il sospetto di "razzismo", sia pure alla leggera…
    Cordialmente
    Gmajo

  • 13 Agosto 2012 in 15:01
    Permalink

    Ma certo Majo, non mi fraintenda: ero totalmente in buona fede quando ho fatto la battuta sull'apart redivivo, soprattutto complice la mia ignoranza sulla storia dei crociati. Turella mi sembrava semplicemente un simpatico nick napoletano (come simpatici sanno essere i napoletani e questo lo dico -a scanso di equivoci- non solo senza la benchè minima ombra di disprezzo ma soprattutto con sincera stima nei loro confronti), tutto qui. Per questo ho fatto quel commento, fuorviato anche dalla sua critica forse eccessiva -come anche lei ha giustamente sottolineato- per questi tempi di calcio ferragostano. Cordialmente, Parmigiano. PS Sabato scorso l'ho vista alla piscina Leoni ma non mi sono "scalato" di venire a disturbare la sua passeggiata in dolce compagnia lungo la vasca baby dove stavo facendo sguazzare la mia piccola "parmigiana".

  • 13 Agosto 2012 in 17:10
    Permalink

    hai ragione plin non e' nemmeno cominciata la stagione…fa ti..si vede che non sono un addetto ai lavori….se non altro non critico le critiche,
    ma vado su quel che vedo,hai visto di peggio ?
    bel ragionamento o luogo comune,mi son visto perdere 2 volte consecutive in casa dal prato fa ti,e ti posso assicurare che non ero molto contento

    turella

  • 13 Agosto 2012 in 19:49
    Permalink

    Mi piace davvero il tuo blog majo perché c'e' spirito critico (anche se l'odissea lacchè mi sembra un po' prosopopeica in fin dei conti chi non aiuterebbe un amico??) ed oltre la critica si legge la passione che anima i tifosi. In merito al calcio d'agosto si sa che non e' fuorviero di verità assolute ricordo pre campionati vissuti a 1000 seguiti da campionati mediocri e viceversa. E' pur vero che qualche indicazione dovremmo coglierla: a) attacco abulico b) difesa pericolosamente in amnesia..manca forse di equilibrio tattico?? Centrocampo pieno di piedi buoni ma leggerino?? Al mr l'ardua sentenza prima che il PANSO' mangi un altro allenatore..PS: PANSO' e' Ghirardi mentre TERO' e' Leonardi giusto per dare una chiave di lettura dei miei post..un saluto a tutti

  • 13 Agosto 2012 in 20:20
    Permalink

    stupore ma non rassegnazione,solo una cosa : i soldi bisogna saperli spendere anche nel football,quest'anno mi pare che valga il motto di uno su mille ce la fa…addetti ai lavori piacendo o no

    joe dimaggio

  • 13 Agosto 2012 in 20:31
    Permalink

    Alla fine, se ti sbagli, non saremmo contenti entrambi?
    E ripeto, NON sono un addetto ai lavori, parlo da tifoso anche io.
    Che tante di quelle volte si è fatto su e giù da Brescia per partite inguardabili…
    Ma nonostante tutto darei fiducia al gruppo, almeno in partenza. Anche dopo un quattro a uno in amichevole.

  • 14 Agosto 2012 in 08:17
    Permalink

    eh lo so che sei bresciano ,bene quando non ci saranno piu' i ghirardi al timone del parma,probabilmente starai pescando al lago d'iseo,mentre io come da 40 anni a questa parte saro' al tardini,ciao plin avrei voluto ascoltare una tua canzone su turella 😀

    turella

  • 14 Agosto 2012 in 10:18
    Permalink

    Tifo Parma dal 90, e vengo al Tardini dal 2003.

    Non c'entra un bel niente il presidente compaesano.

  • 16 Agosto 2012 in 08:58
    Permalink

    Buondi parmigiano,
    mi sono concesso (o meglio imposto) qualche ora lontano dalla tastiera, per cui rispondo solo oggi. Mi avrebbe fatto piacere conoscere sia lei che la piccola parmigiana: se mi vede ancora alla Leoni, in dolce compagnia o meno, "può scalarsi" tranquillamente a presentarsi e a presentarmi la piccola "parmigiana".
    Grazie per il gradimento anche al Conte, anche se non penso ci sia stato troppo accanimento sul mitico Lacché. Direi la fredda cronaca, o poco più.
    Sui punti deboli finora evidenziati rimando a quanto ho già scritto: campanello d'allarme dei troppi gol costantemente subiti, la difficoltà a segnare. Ma è solo calcio d'agosto (si dice così, no?)
    Cordialmente
    Gmajo

  • 16 Agosto 2012 in 12:55
    Permalink

    Ok Direttore, se ci sarà occasione verrò a salutarla volentieri. Siccome avevo capito che il suo pomeriggio alla Leoni rientrava in un ritaglio di tempo lontano dal forum non ho voluto che uno degli utenti più affezionati irrompesse anche in quell'occasione: mi sono infatti immaginato quali avrebbero potuto essere le proteste di chi in quel momento era con lei… Cordialmente, Parmigiano.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI