GIUSEPPE MILANO & MONICA BERTINI CI PRESENTANO IL NUOVO “BAR SPORT”

Al termine di “Il Parma Sotto le Stelle in Piazzale della Pace” stadiotardini.com ha intervistato i due conduttori del talk show del lunedì sera di Tv Parma. Anche se non è che ci abbiano svelato proprio tutti tutti i segreti della nuova stagione… Il camper emigra su Radio Parma (e sul canale televisivo della stessa) e sarà in diretta dopo ogni gara, già a partire da Juve-Parma. Il numero degli opinionisti in studio sarà razionalizzato. E rimane il mistero Chiara Andreoli, anche se il suo format “Piacere mi presento” potrebbe essere calendarizzato al venerdì sera

www.stadiotardini.com

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

13 pensieri riguardo “GIUSEPPE MILANO & MONICA BERTINI CI PRESENTANO IL NUOVO “BAR SPORT”

  • 23 Agosto 2012 in 16:22
    Permalink

    intervista con tanto di backdrop pubblicitario, pieno stile calcistico…

  • 23 Agosto 2012 in 16:25
    Permalink

    Majo perchè non dice che lei sarà ospite fisso?

  • 23 Agosto 2012 in 21:12
    Permalink

    Majo at sti propia petegol..
    Andrew

  • 23 Agosto 2012 in 21:18
    Permalink

    Majo va su TELEDUCATO…!!!

  • 24 Agosto 2012 in 04:34
    Permalink

    Ciao Gabriele, grazie per la citazione, ma avrei fatto una domanda sul livello elevato delle trasmissioni sulle tv parmigiane, rispetto al resto della regione.

  • 24 Agosto 2012 in 10:07
    Permalink

    autoinvito sbrodolante

  • 24 Agosto 2012 in 10:37
    Permalink

    @Vanni: a Pärma sèmma pù bón…a modena ad esempio fino all'anno scorso c'era una trasmissione di approfondimento calcistico ambientata in un'osteria. A Reggio e Bologna non lo so, onestamente…mentre a Piacenza c'è la versione del teleducato Piacenza di Calcio&Calcio che fino all'anno scorso era simile alla nostra. A Parma, evidentemente, siamo un passo più avanti e non lo dico per campanilismo ma perchè mi piace seguire ogni tanto lo sport sulle altre tv e adesso col digitale è anche più semplice e ho notato come da noi si sia più…diciamo…professionali. Concorda con me? -Il Manno-

  • 24 Agosto 2012 in 15:24
    Permalink

    Manno, ciao, non ci conosciamo ma anche a me piace seguire le tv locali dei nostri vicini. La trasmissione di cui parli (la guardo spesso) si chiama "Gialli di notte", va in onda spesso tardi ed è dichiaratamente di cazzeggio, più che di approfondimento. C'è ancora, non si prende sul serio e ci vanno volentieri anche i calciatori di Modena e Sassuolo perché lì tutti si prendono in giro. A me sembra molto originale, tra l'altro – davanti a bicchieri di lambrusco – sono migliori loro di tutti i leccapiedi in genere ospiti a Parma. Poi quel programma, di Trc, ha alcuni ospiti davvero di scarso valore (gli ex modenesi Vernacchia e Melotti, valgono come Cervi ma sono più educati e dicono banalità), ma il conduttore (Leo Turrini, Gazzetta dello Sport e Carlino) quando è sobrio è uno che a Parma manca davvero, secondo me.
    Su Trc Modena il simil-barsport del lunedì è ambientato in una sala da barbiere. Ambientazione singolare anche lì, ma due palle di trasmissione filogovernativa.
    Come personaggi poi Parma non ha uno come Civolani che – pur in format poco affascinanti – appare sulle tv bolognesi. Su Reggio non mi piace nulla di quello che vedo. Del resto, Iori a parte, giornalisti reggiani che capiscono di calcio non esistono 🙂
    Parma dà l'idea di prendersi troppo sul serio, Boni a parte (o forse Boni compreso!) ma senza motivo, secondo me, perché ci sono prezzemolini inutili e clown che in contesti seriosi, ma spesso pro-dirigenza, lasciano il tempo che trovano. Ma seriosi non significa seri. Secondo me, e lo dico a malincuore, qui a Parma siamo più che altro chiacchiere e distintivo

  • 24 Agosto 2012 in 20:55
    Permalink

    ciao rapid, non mi veniva in mente civolani (a me non spiace) 🙂 a parma ci prendiamo troppo sul serio forse perchè è quello che pensano chi crea i programmi sportivi…a me ad esempio piace bar sport perchè lo trovo più professionale di calcio and calcio e anche perchè tra il finto leonardi e il reggiano al telefono morivo d ridere…ma sai quanti mi dicevano che era troppo da avanspettacolo e poco professionale? Per questo preferivano calcio and calcio che io invece trovo troppo combinata (i battibecchi tra boni e schianchi, che aborro come giornalista, li trovo troppo finti (anche se poi magari non è così) e anche Angella non è che lo ami molto…magari ecco, bar sport è troppo accondiscendente ma tvparma è di proprietà dell'upi di cui ghirardi è membro con il Parma. -il manno-

  • 25 Agosto 2012 in 00:09
    Permalink

    Caro Rapid, probabilmente ti riferisci a me, prezzemolino, no? Allora ti invito a essere preciso, Leo Turrini è un eccellente collega, ma sulla gazzetta dello sport non ha mai scritto una riga. gialli di notte è un'altra trasmissione, rispetto a quella che dici tu e apprezzo pure io. vedo che insomma apprezzi molti opinionisti… Vernacchia, Melotti…
    magari per leccapiedi ti riferisci pure a me, forse non mi hai seguito sempre, nelle mie critiche a leonardi o ad altri.
    lunedì, ad esempio, è uscito un mio pezzo su il giornale che ha fatto infuriare federica pellegrini e il suo entourage.
    non ho bisogno di scrivere su stadiotardini per essere invitato. se vuoi ti invio il mio curriculum.
    teleducato piacenza dalla scorsa stagione non fa più trasmissioni sul piacenza.
    un saluto

  • 25 Agosto 2012 in 09:25
    Permalink

    Zagnoli ma sa leggere? Vernacchia e Melotti ho scritto che sono scarsi. Poi "Gialli di notte" è la trasmissione di Turrini ed anche qui è lei a sbagliarsi. Del suo curriculum mi interessa come del mondiale tamburello. Le critiche a Leonardi non so, su questo sito ho letto una sua lettera-leccata mesi fa. Se poi si sente tirato in causa come inutile prezzemolino (pensa di essere l'unico?!?!?) ha la coda di paglia.

    Caro Manno mi trovi d'accordo in fondo con il tuo ultimo commento. Schianchi a me non dispiace ma è vero che mi dà l'impressione di sentirsi dio. Ma di calcio ne sa

  • 25 Agosto 2012 in 17:31
    Permalink

    gialli di notte non esiste più, direi. Si chiama osteria di serie b. Notavo appunto che critichi tutti, che Melotti e Vernacchia non ti vanno bene. Insomma, notavo che ne hai per molti. lettera-leccata. se vuoi puoi aggiungerci anche la mia intervista per avvenire, con il titolo mercanti di piedi che ti assicuro non ha fatto piacere, a Leonardi.
    Comunque, è lo stesso, smetterò di replicare alle provocazioni dei lettori. tantopiù anonimi, un saluto

  • 26 Agosto 2012 in 09:52
    Permalink

    Nei giorni scorsi non ho avuto il tempo di partecipare al dibattito coi lettori di stadiotardini.com. Rimedio in parte stamani.
    Intervista con tanto di backdrop? Beh, l'ho registrata sul palco di Sotto le Stelle in Piazzale della Pace, posizionandomi sotto i riflettori per esigenze di luce. Comunque l'Erreà non mi dà una ghinea (magari rientrassero anche tra i miei sponsor…) sicché non avevo obblighi di backdrop. A proposito dei quali sottolineo, magari poi lo farò anche in un post, come quelli di Collecchio prima di Juve-Parma fossero gli stessi della stagione precedente, senza una posizione di riguardo per il new main sponsor Folletto (che già è "oscurato" sistematicamente dai poster della Gazza, tranne quello di Galloppa, rondine che non ha fatto primavera).
    VZ mi chiede di esaltare il primato delle tv parmigiane sulle altre captabili sul nostro territorio grazie al digitale: già una volta credo di aver chiosato sul fatto che non noto tutta questa differenza a favore delle nostre, pur non essendo un assiduo frequentatore delle altre. Cioè: non ho chiari elementi per far dei confronti, tuttavia non mi pare che le nostre vantino star così splendenti. Comunque la ricerca di format con location alternative credo faccia onore ai cugini, anche se poi sono i protagonisti a fare più o meno la differenza. E noto che qualche lettore ha citato nomi come quelli di Turrini o Civolani che – piacciano o non piacciano – non mi pare abbiano eguali da noi.
    Ringrazio Andrew per avermi dato del pettegolo: qualità che ogni buon giornalista deve avere.
    Sul fatto che io possa andare a Teleducato risponderò in modo più diffuso in un altro post sullo stesso tema, anche se anche qui posso dire che al momento non ho stretto accordi di collaborazione fissa con nessuna delle antenne cittadine. Poi, magari, dedicherò un articolo più approfondito all'argomento, ma ieri sera, al new Delle Alpi, Bottarelli mi ha riferito del suo ritorno ad E' Tv, dove riporterà "Tempi Supplementari" che dovrebbe essere condotto da Francesca Devincenzi con opinionista lo "stagionato" ma qualificatissimo Giorgio Gandolfi. Novità: la serata di programmazione dovrebbe essere il martedì e non più il lunedì sera.
    Cordialmente
    Gmajo

I commenti sono chiusi.