IL FLOP DEI VOUCHER: FINORA NE SONO STATI VENDUTI APPENA 24. PERDURANDO QUESTI NUMERI DIFFICILMENTE VERRA’ RIPETUTA L’INIZIATIVA NEL GIRONE DI RITORNO

DSC03846(gmajo) – Tutti li vogliono, tutti li cercano, ma nessuno li acquista. Stiamo parlando dei voucher messi in vendita dalla società Parma FC e validi per le prime nove partite interne del prossimo campionato. Fino a ieri, secondo indiscrezioni raccolte da stadiotardini.com. hanno risposto all’appello appena 24 tifosi. Certo, c’è tempo fino al 31 agosto per acquistarli, ma con questo andamento lento l’operazione non si può che definire un flop, tanto è vero che se dovessero perdurare questi numeri difficilmente l’iniziativa verrà ripetuta nel girone di ritorno, quando potranno essere vendute le rimanenti dieci gare interne. Probabilmente frena il potenziale acquirente – alias l’obiettore di coscienza della TdT – il fatto che ad onta dei proclami dell’universo ultrà che considera il simil-carnet la panacea di tutti i mali, la base si è accorta che sostanzialmente si è di fronte a una riedizione della tanto ideologicamente avversata “Tessera del Tifoso”. Ricapitolando: gli stessi controlli preventivi di Questura on line, la foto sulla tessera che sia pure minuscola ne impedisce l’utilizzo ad un delegato, la mancata autorizzazione ad andare in trasferta e il prezzo più caro rispetto al singolo abbonamento (e al prezzo della promozione Emporium dell’anno scorso, che non vincolava per un certo numero di gare). Ebbene, tutto questo potrebbe essere all’origine dell’insuccesso.

Continua la lettura all’interno

Non è certo un caso se nelle ultime ore è tornato particolarmente attivo, sul proprio profilo Facebook, l’ex portavoce dei Boys dimessosi dall’incarico due anni fa, proprio perché appartenente alla linea oltranzista della guerra contro la TdT. Lui, da vero obiettore di coscienza, da quel giorno, fedele ai propri principi e alla propria ideologia, non è più entrato allo stadio. Dai suoi scritti si evince perfettamente quanto sia lontano da chi in questi giorni, nell’universo ultrà, spaccia i Voucher quali strumenti alternativi alla Tessera. Su parmafans.it gli fa eco quel maitre è penser di Crociato 63 o Du Brassè, a propria volta non convertitosi sulla via dei voucher. Gabriele Majo

 

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

QUI STADIO TARDINI, ORE 16.45: ABBONAMENTI-VOUCHER 5-1

 

E VENNE IL GIORNO DEI TANTO ANELATI VOUCHER… IL PACCHETTO PER LE PRIME 9 GARE INTERNE, SENZA TDT, E’ SOTTOSCRIVIBILE DALLE 16 DI OGGI NELLE POSTAZIONI ATTREZZATE DEL TARDINI

IL VOUCHER PER GLI OBIETTORI DELLA TESSERA DEL TIFOSO FARA’ TERMINARE A PARMA LA PROMOZIONE EMPORIUM

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

9 pensieri riguardo “IL FLOP DEI VOUCHER: FINORA NE SONO STATI VENDUTI APPENA 24. PERDURANDO QUESTI NUMERI DIFFICILMENTE VERRA’ RIPETUTA L’INIZIATIVA NEL GIRONE DI RITORNO

  • 23 Agosto 2012 in 12:55
    Permalink

    giusto per smorzare la polemica che tanto le piace aizzare, preciso quanto segue :
    il mio pensiero, quando le prime società decisero di emettere questi voucher, fu quello di "sollecitare" io per primo il Parma Calcio di fare altrettanto ( lei che è tanto attento a Parmafans dovrebbe ricordarselo ) e questo direi in perfetta sintonia con il pensiero dei Boys ( casualmente anche questo…. io penso SOLO per me e spesso mi trovo d'accordo con loro, qualche rara volta meno ma sono intellettualmente libero, tanto da essermi sentito libero un paio di volte di complimentarmi persino con lei )

    il mio sollecitare il Parma Calcio era perchè all'epoca nessuno conosceva i dettagli consuntiivi !

    ora che si conoscono per me il voucher è una cagata fotonica come ribadisco, ed è equiparabile quasi in tutto alla fidelity card ex TDT ( lo dice l'osservatorio non io ) ; fine !

    questo è il MIO pensiero, ma rispetto pienamente qualsiasi altro pensiero come pretendo lo sia il mio…. e non credo sia necessario dare degli zero a nessuno come suggerito dal solito idiota che puntualmente spunta quando si affrontano certi argomenti a commentare ( e che le si guarda bene dall'offendere e inguiriare come fa con chi attacca lei… )

    io ho la mia idea come chiunque ha la sua…. rispetto e pretendo rispetto…… fine !

    detto questo come sa….. meno mi cita più mi fa un piacere…. e se va a cercare dei contatti e dell'audience facendo dei copia incolla del sottoscritto…. mi creda non è messo molto bene

    buona giornata

    federico/crociato63

  • 23 Agosto 2012 in 13:24
    Permalink

    diciamo le cose come stanno 24 voucher non sono un flop sono quello che ci si puo' aspetttare essendo rimasti in 50…i famosi pochi ma buoni

    turella

  • 23 Agosto 2012 in 15:34
    Permalink

    CROCIATO 63: "LO DICE L'OSSERVATORIO NON IO" ?!?
    ALLORA L'OSSERVATORIO HA VIETATO LA TRASFERTA AI DORIANI A PARMA DICENDO CHE ERA UNA PARTITA A RISCHIO, HA VIETATO A NOI DI ANDARE A MILANO COL MILAN AD ESEMPIO DOVE SARANNO ALMENO 15 ANNI CHE NON SUCCEDE NULLA… ECC ECC, SI POTREBBE FARE UN ELENCO LUNGHISSIMO; QUESTO X DIRE VISTO CHE SO CHI SEI E SO CHE HAI DELLA TESTA (NON COME IL NASONE CHE FA SOLO DELLA STERILE POLEMICA E CHE NON MERITA CHE IO CI SPECHI TEMPO A SPIEGARGLIELA VISTO CHE LUI VUOLE SOLO GETTARE MERDA SUI BOYS) CHE PER FORZA L'OSSERVATORIO METTE SULLO STESSO PIANO TDT E VOUCHER, LORO SONO I FAUTORI DELLA TDT, ALTRIMENTI DOVREBBERO AMMETTERE CHE LA TESSERA è COMPLETATMENTE INUTILE… MI SPIEGO?
    IL VOUCHER NN è UNA VITTORIA, SERVE SOLO X NON DOVERE FARE IL BIGLIETTO OGNI SETTIMANA A EMPORIUM, E PIANO PIANO LA TDT PERDE I PEZZI.
    L'ALTERNATIVA ALTRIMENTI è STARE A CASA MA SAREBBE POI QUELLO CHE I "SIGNORI" DEL CALCIO VORREBBERO.
    DA CASA LE LOTTE NON SI VINCONO.
    SALUTI E FORZA MAGICO PARMA

  • 23 Agosto 2012 in 18:19
    Permalink

    forza magico parma, se mi conosci contattami in altre sedi e ne parliamo volentieri, è interessante il modo con cui hai affrontato la cosa anche se l'angolazione che ne hai dato secondo me non è corretta ( per questo mi piacerebbe parlarne )
    ultima cosa…. se TUTTI stessero a casa la battaglia la vinceresti in 2 giorni…. perchè un prodotto completamente vuoto non lo vendi a nessuno e credimi per un tifoso ( quale io sono da prima che tanti nascessero ) è la via più dolorosa e scomoda !
    qua ho parlato fin troppo, se ti va…. a tua disposizione ciao !
    federico/crociato63

  • 24 Agosto 2012 in 07:53
    Permalink

    Tanto i biglietti in curva costeranno 10 euro, se vogliono venderli! Perché ne devo spendere 11 oggi quando quest'anno anche le partite di cartello avranno spazi disponibili in curva nord?
    pio

  • 24 Agosto 2012 in 09:55
    Permalink

    Perché costeranno 15, e 20-25 contro le grandi squadre, se non finiscono.

    Albe

  • 26 Agosto 2012 in 11:12
    Permalink

    Mi scuso con Crociato 63 se solo oggi, che è domenica mattina, riesco a rispondere ai suoi commenti che sono del primo pomeriggio di giovedì. Purtroppo, come scritto anche in altri commenti precedenti, gli ultimi giorni sono stati piuttosto impegnativi e un po' problematici per il sottoscritto, sicché ho preferito alimentare il sito proponendo argomenti e articoli anziché dedicarmi al dialogo con i lettori o alla chiosa dei loro contenuti nello spazio commenti.
    E' per quello, ad esempio, che non sono sceso in campo per dire qualcosa a chi la invitava a dare zero ai Boys (a parte che non mi pare ci fosse nulla di ingiurioso), così come ho lasciato che il dibattito proliferasse tra gli utenti, pur senza la mia "alimentazione" o "moderazione". Né risponde al vero quanto lei afferma circa l'offendere o ingiuriare chi mi attacca: la mia è solo educata, sia pure decisa, difesa. Scendo al livello dei provocatori, usando un linguaggio che meglio capiscono, solo nel momento in cui costoro propinano falsità sul mio conto o alimentano campagne dell'odio nei miei confronti che spesso sfociano in atteggiamenti antipatici anche fuori dal web, con vere e proprie vili aggressioni. Potrei far rientrare in questo contesto anche "forza magico parma", che può darmi del nasone fin che vuole (tanto è la verità e della mia canappia vado orgogliosissimo) ma che potrebbe evitare l'ignorante luogo comune secondo cui farei solo della sterile polemica per gettare merda sui Boys. Queste sue assurde affermazioni sono frutto della campagna di odio di chi mi considera nemico perché – a differenza di altri miei colleghi – non sto lì ad osannare a prescindere gli ultrà pramzàn. Già ho ribadito più volte la mia equidistanza.
    Continua

  • 26 Agosto 2012 in 11:13
    Permalink

    (prosegue)
    E sfido a trovare merda gettata contro i Boys nell'articolo sui voucher. Voucher che sia io che Crociato 63 reputiamo una cagata pazzesca, trovandoci – non succede spesso, ma talora sì – d'accordo nel giudizio. E' forse gettare "merda sui boys" affermare che quella che l'universo ultrà vuole far passare come una schiacciante vittoria (appunto i voucher) del movimento in realtà è solo una vittoria di Pirro o peggio una sconfitta (dal momento che i controlli preventivi sono gli stessi di TdT e biglietti nominali eseguiti attraverso Questura On Line, con tanto di fototessera apposta e – lato peggiore della question e – senza la possibilità di andare in trasferta. Io non sono infarcito di ideologia, ma non ho difficoltà ad affermare tutte le mie riserve sulla Tessera, sui voucher e tutte quelle diavolerie dì. Ma da libero ed onesto pensatore rivendico il diritto – esattamente come fa lei – di esprimere le mie valutazioni/opinioni su qualsiasi argomento (incluso questo) pretendono il rispetto, quello sì, di chi mi legge, ma senza per questo ottenere che la pensi come me. Però se uno non la pensa come me non è matematico debba essere un mio nemico (principio questo molto in voga tra i Boys).
    Lei, Crociato 63, preferisce che io non la nomini, ma non è colpa mia se lei è un maitre à penser che ha scelto di divenire personaggio pubblico scrivendo sul principale quotidiano cittadino e sulla pubblica piazza virtuale. Non si gasi troppo, però, perché fin che giochiamo a dire che mi alza l'audience mi sta bene, ma se poi finisce per crederci sul serio allora mi preoccupo per il suo stato mentale. Vieppiù se crede che possa aver alzato l'audience copia incollando le sue impressioni sui voucher e dintorni in un commento e non in un articolo con richiamo a lei nel titolo.
    Io penso che la democrazia – sia reale che virtuale – si fondi sul dibattito nel reciproco rispetto delle posizioni dei competitor. Di gente come "forza magico parma" che viene qui a gettar merda su di me ne faccio volentieri a meno. Così come credo sia fuorviante la sua affermazioni iniziale, Crociato 63, secondo cui a me piaccia aizzare la polemica. L'argomento voucher penso interessi la comunità ed è giusto informarla. Cosa che ho fatto con il rigore professionale di sempre, nel rispetto della deontologia giornalistica, mia maestra di vita.
    Cordialmente Gmajo

  • 26 Agosto 2012 in 11:28
    Permalink

    A Pio e ad Albe riferisco che per quanto concerne la Promozione Emporium a me risulta che quest'anno non sarà effettuata. Del resto è stata appunto sostituita dai "voucher". Ciò non toglie che possano essere talora effettuate promozioni "spot" al momento non programmate.
    Dunque ai non possessori della TdT che desiderano spendere un po' meno rispetto al prezzo di listino, non rimangono che i voucher. Ma a quel punto tanto varrebbe fare la TdT essendo esattamente la stessa cosa. Ideologia permettendo.
    Cordialmente
    Gmajo

I commenti sono chiusi.