domenica, Maggio 26, 2024
News

UN CONCERTO AL TARDINI CHE UNISCA IL 200° DI VERDI E IL 100° DEL PARMA CALCIO? IL CLUB CI STAREBBE “GIA’” PENSANDO…

Intanto ieri sera Andrea Rinaldi, presidente della Corale Verdi, ha rilanciato la proposta avanzata due anni fa ai microfoni di stadiotardini.com e a suo tempo avallata anche dal grande basso Michele Pertusi: “Uniamo le forze per questi due grandi eventi”. Lo sprone è stato accolto dagli Ex Gialloblù che si sono subito dimostrati sensibili all’idea…

(gmajo) – Gli Auguri in Musica degli Ex Gialloblù di ieri sera alla Corale Verdi sono esemplari di cosa significhi a Parma il binomio Giuseppe Verdi e Parma Calcio. Un binomio che andrebbe ancora più cementato in occasione del Bi-centenario dalla nascita del Cigno di Busseto e del Centenario della squadra di pallone cittadina, magari con un grande concerto lirico da tenere proprio allo Stadio Tardini di Parma. L’idea era stata avanzata due anni fa da Andrea Rinaldi, presidente della Corale Verdi di Parma, proprio attraverso stadiotardini.com – raccogliendo immediatamente il plauso e l’adesione del grande basso parmigiano Michele Pertusi – e rilanciata ieri sera dall’apprezzato corista davanti ai calciatori del tempo che fu, cui, con estremo tatto, ha chiesto di farsi parte attiva presso la dirigenza crociata al fine di coronare quello che non può rimanere solo un sogno: “Uniamo le forze per questi due grandi eventi”.

Continua la lettura all’interno

stadiotardini com 1 dicembreIl primo dicembre scorso fu invece il noto blogger parmigiano Luigi Boschi, durante la presentazione della Stagione 2013 del Regio (quando, tra l’altro, avanzò la proposta del coinvolgimento, nel salvataggio del Teatro, di Tommaso Ghirardi, colui che già riacciuffò per i capelli, qualche anno fa, la squadra di calcio cittadina, acquistandola dall’Amministrazione Straordinaria di Enrico Bondi dopo il crac Parmalat), particolarmente attento alle date storiche tonde, a tirare la giacchetta  ai fratelli Barilla, ricordando come nel 2013 cada il centenario della nascita del capostipite Pietro, loro padre. 100 anni di Pietro Barilla, 100 del Parma Calcio e 200 di Giuseppe Verdi: perché non fare una bella sinergia trasversale e unire tutto sotto un unico cilindro, la sintesi del suo ragionamento. In effetti sapendo quanto a monti-incontra-pizzarotti-barillaTommaso piaccia essere accostato ai Barilla, potrebbe essere proprio il Grande Pepino il grimaldello per riuscire a metterlo in relazione diretta: è fantascienza, ad esempio, ipotizzare un grande concerto lirico al Tardini sponsorizzato Barilla? Mettiamo anche questa idea nel cubo di Parma Brand, suggerendo a qualcuno di smussare gli spigoli, ma non tanto quelli del brand di Parma Brand (ha ragione Marco Marchi a dare dei provinciali a noi parmigiani per via dell’accostamento alla testa quadra dei reggiani del contenitore DSC00130simbolo della società nata ad hoc, tra l’altro, per coordinare le iniziative legate al Centenario del Parma FC), quanto altri angoli che sarebbero all’origine della mancata prosecuzione di importanti progetti solo perché promossi, avallati o sostenuti dal sottoscritto e dal quotidiano on line che dirige. Le importanti ricorrenze del 2013 dovrebbero far superare queste piccinerie. E ci conforta sapere, attraverso il ben informato sui fatti Settore Crociato, che “nella società calcistica chi è deputato sta già pensando e valutando”. “Già”, tuttavia, è un avverbio che ci conforterebbe ancor di più se fosse accostato non tanto ai verbi pensare e valutare, quanto agire: ieri sera, infatti, tra gli Ex Gialloblù, non erano in pochi a rimarcare come nell’anno del Centenario, di fatto, si sia già entrati, dunque il tempo dei pensieri e delle valutazioni dovrebbe “già” da tempo esser superato, viepiù se si settore crociatoconsidera “l’idea non nuova” (in effetti Rinaldi la lanciò, attraverso stadiotardini.com, ben due anni fa) e che “sgorga automatica nel cuore di ogni componente la Comunità pramzana”. Non a caso ieri, dopo che Rinaldi ha ricordato la sua proposta, (in calce riportiamo la trascrizione delle sue parole), sono stati tanti gli Ex gialloblù che hanno chiesto approfondimenti, garantendo il massimo impegno personale affinché possa avere un concreto seguito. Gabriele Majo

 

LA TRASCRIZIONE DELL’INTERVENTO DI ANDREA RINALDI, PRESIDENTE DELLA CORALE VERDI

 

(UNDER CONSTRUCTION – Si prega di cliccare più tardi per la trascrizione)

 

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

“GHIRARDI SALVI IL TEATRO REGIO”, LO CHIEDE IL BLOGGER PARMIGIANO LUIGI BOSCHI, CHE, OLTRE AL 200° DI VERDI PENSA ANCHE AL 100° DI PIETRO BARILLA…

 

IL SINDACO PIZZAROTTI NON VUOLE CHE IL TEATRO REGIO FACCIA LA FINE DEL PARMA CALCIO: “SAREBBE UNO SMACCO SE VENISSIMO ASSISTITI DA AZIENDE NON DEL TERRITORIO”

 

LA PROPOSTA: CONCERTO LIRICO AL TARDINI PER IL CENTENARIO

 

Clicca qui per vedere la video-intervista ad Andrea Rinaldi

PERTUSI FAVOREVOLE AL CONCERTO “TARDINI 2013”

 

VULPIS: “PLAUDO AL LANCIO DI PARMA BRAND, MA SAREBBE INTERESSANTE CONOSCERE GLI ELEMENTI FONDAMENTALI DEL PIANO INDUSTRIALE”

 

IL “DECOLLO” DI PARMA BRAND / VOLPI: “E’ UN MODO PER TROVARE DEI RICAVI DIVERSI DALLE PLUSVALENZE PER LA COPERTURA DEI COSTI” – “DA VULPIS A VOLPI”, EDITORIALE DI GABRIELE MAJO

 

IL “DECOLLO” DI PARMA BRAND / MARCHI: “VOGLIAMO ESSERE I LEADER, I NUMERI UNO, NEL GESTIRE 365 GIORNI L’ANNO LO STADIO, LA CITTA’, IL PUBBLICO E I TIFOSI”

 

IL CUBO DI PARMA BRAND NATO DALLA BRISCOLA DI GHIRARDI, LEONARDI, VOLPI E MARCHI – Video amatoriali dall’evento di lancio all’Aeroporto di Parma

 

PARMA BRAND, L’INAUGURAZIONE DELLO STORE NELLA PALAZZINA MARIA LUIGIA – Fotogallery amatoriale

 

OGGI IL DECOLLO DI PARMA BRAND. MA PER VOLARE SERVIRA’ LA CARTA D’IMBARCO…

 

PARMA BRAND SI PRESENTA CON UN GRANDE HAPPENING ALL’AEROPORTO IL 23 NOVEMBRE

 

DA NOVEMBRE ACQUISTI PIU’ SEMPLICI CON IL NUOVO PARMA STORE CHE SORGERA’ NELLA EX PALAZZINA DEL SETTORE GIOVANILE

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

3 pensieri riguardo “UN CONCERTO AL TARDINI CHE UNISCA IL 200° DI VERDI E IL 100° DEL PARMA CALCIO? IL CLUB CI STAREBBE “GIA’” PENSANDO…

  • Anonymous

    Si tratta di un'idea che ho riproposto, tramite un messaggio su FB, al resp. relazioni esterne Mirko Levati.
    Speriamo venga accolta dato che la storia del Parma si intreccia in un certo qual modo a quella di Verdi e un evento di questo tipo avrebbe un ritorno di immagine, anche a livello internazionale, non indifferente.

    Stefano M.

  • Anonymous

    Se hai contattato Levati allora siamo a cavallo.
    Lele Mora

  • Anonymous

    Levati è la persona indicata per raccogliere certe idee che vengono dalla città. Da lui ho sempre avuto risposta anche per iniziative in momenti (tristi) di amici crociati. Da altre persone che lavorano nel Parma, in particolar modo qualcuna che lavora nella comunicazione, non ho mai ricevuto risposta a email, neanche ai solleciti. (ovviamente per cose che non riguardavano il sottoscritto ma altri). Io sono stato critico in passato su Levati però nel suo piccolo ho sempre riscontrato disponibilità e gliene do merito.

    Stefano

I commenti sono chiusi.