“AMAURI O BELFODIL? I TIFOSI LO SAPRANNO DOMANI”. IL VIDEO DELLA CONFERENZA DI DONADONI ALLA VIGILIA DI PARMA-PALERMO

donadoni conferenza stampa del 05 01 2013(gmajo) – Si dice che i cavalli di Palermo abbiano la memoria lunga e non dimentichino gli sgarri: ebbene, come un cavallo di Palermo, Roberto Donadoni non ha dimenticato la sconfitta estiva del 12 agosto scorso, quando al “Barbera” i Crociati vennero sconfitti per 4-1.  Sgarro che gli zampariniani avrebbero finito per “pagare” con un campionato decisamente al di sotto delle aspettative. Donadoni ricorda, e pazienza se nel frattempo alla guida dei siculi non c’è più Sannino, ma Gasperini, tecnico più volte mancato dei Crociati, e la formazione di allora è una lontana parente di quella di oggi… Da allora di acqua ne è talmente passata sotto i ponti che di quella sconfitta io non serbavo ricordo, al punto da dubitare che Donadoni fosse un po’ bollito e si stesse confondendo con il Catania, quando aveva accennato che c’era da vendicarsi di quella lezione. Bollito, come il riso nel brodo (come direbbe Baraldi) invece lo ero io: meno male che ho al soldo (soldo si fa per dire) di stadiotardini.it un Mister puntuale – tra poco lo leggerete – che mi ha fatto tornare alla mente l’insuccesso cui si riferiva l’allenatore crociato. Durante la conferenza stadiotardini.it ha cercato di capire se gli infortunati di fine 2012 potevano esser considerati recuperati (Mirante e Rosi) e la risposta è stata di (in effetti, vedi sotto, figurano nell’elenco dei convocati diramato al termine della sessione) anche se, soprattutto per il difensore, ci sarà da valutar bene essendosi trattato di uno stop particolarmente lungo. Unici indisponibili, dunque, Zaccardo (di cui in giro si dice soffra di pubalgia) e lo squalificato Valdes. Chi sarà il mediocentro in sua vece? Il ballottaggio, per stessa ammissione donadoniana, come potete ascoltare nel video sottostante, si limita al tandem Marchionni-Musacci: qualora vincesse il primo, l’interno destro potrebbe essere Ninis, che l’allenatore non ritiene (come ci ha risposto a nostra specifica domanda) possa esser impiegato davanti alla difesa. Ma veniamo al titolo: Amauri o Belfodil?, si chiedono i tifosi. E la lapidaria risposta del “Dona” è stata: “I tifosi lo scopriranno domani…”. Oh, io ci ho provato… Gabriele Majo


Video di www.stadiotardini.it

LA TRASCRIZIONE DELLA CONFERENZA STAMPA DI ROBERTO DONADONI (fonte: fcparma.com)

DONADONI: CON IL PALERMO VIETATA LA PARTENZA SOFT…

 

Collecchio 5 gennaio 2013. Per la prima conferenza pre partita dell’anno nuovo mister Donadoni non cambia il suo stile. Come già ribadito alla ripresa dopo la sosta natalizia, il Parma non deve cullarsi sugli allori e riprendere subito da dove aveva lasciato. “Non e’ passato tantissimo dall’ultima volta che siamo scesi in campo – spiega l’allenatore gialloblù. Era comunque una sosta che ci voleva e ora siamo pronti a ricominciare. Come ho già detto anche ai ragazzi, le prossime quarttro, cinque partite, saranno fondamentali per capire quale sarà il nostro cammino e dunque dobbiamo ripartire subito bene. Già domani contro quella che a mio avviso è una buona avversaria, nonostante la classifica, dovremo essere bravi. Avremo di fronte una squadra che rischierà poco ma che sarà pronta a sfruttare al meglio le occasioni che si creeranno. Se pensiamo di partire soft faremmo il loro gioco e poi è un avversario a cui si farebbe fatica a fare gol. La gara che abbiamo giocato a Palermo questa estate ci deve servire da monito: abbiamo affrontato il match in modo sbagliato lasciando loro la possibilità di sfruttare nel modo migliore le loro doti. Sono un gruppo che se ha la possibilità di ripartire in velocità è molto pericoloso. Ha giocatori di buona gamba e molto tecnici”. Negli ultimi giorni a Collecchio i crociati hanno lavorato a porte chiuse, bisogna aspettarsi novità? – chiedono i giornalisti-. “Il fatto di allenarsi a porte chiuse non ha nessuno scopo particolare se non quello di ricreare i meccanismi giusti. A mio avviso abbiamo lavorato bene, sfruttando questa sosta anche dal punto di vista fisico. Comunque su questo la gara di domani ci “darà subito il termometro” della situazione.” Gennaio è sempre un mese atipico, si gioca con il mercato aperto, quali sono in merito le considerazioni dell’allenatore del Parma? “Mercato? Spero duri meno di quanto dura effettivamente – risponde Donadoni – In qualche misura condiziona sempre e questo un po’ mi infastidisce… Anche e soprattutto per i giocatori è una prova di maturità. Per quel che ci riguarda con la società stiamo facendo le nostri valutazioni. Visto il buon finale d’anno abbiamo qualche margine in più, non abbiamo fretta. La politica del Parma è quella di dar valore e spessore a giocatori di prospettiva e non mi risulta che sia destinata a cambiare”.

I CONVOCATI (fonte: fcparma.com)

Collecchio 5 gennaio 2013 – Al termine dell’allenamento di rifinitura di questo pomeriggio (seduta differenziata per Zaccardo), mister Donadoni ha convocato per la gara in programma domani al Tardini alle 15 contro il Palermo e valida come ultimo turno del girone d’andata 23 giocatori.

Portieri: Mirante, Pavarini, Bajza

Difensori: Benalouane, Fideleff, Lucarelli, Maceachen, Paletta e Santacroce.

Centrocampisti: Acquah, Biabiany, Gobbi, Marchionni, Morrone, Musacci, Ninis, Parol e Rosi

Attaccanti: Amauri, Belfodil, Pabon, Palladino e Sansone

 

La squadra effettuerà il ritiro pre gara nella nuova struttura di Collecchio.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

One thought on ““AMAURI O BELFODIL? I TIFOSI LO SAPRANNO DOMANI”. IL VIDEO DELLA CONFERENZA DI DONADONI ALLA VIGILIA DI PARMA-PALERMO

  • 5 Gennaio 2013 in 20:17
    Permalink

    Posto che si dovrebbe capire quali siano le reali ambizioni di chi è a capo del Parma (comoda salvezza o tentativo di agganciare l’Europa), sono con Donadoni quando afferma che le prime quattro cinque partite del nuovo anno saranno decisive. Se in questo lasso di tempo il Parma dovesse centrare tre vittorie, e dunque ben nove punti, toccheremmo quota 35 e la salvezza sarebbe veramente ad un passo. E se a 35 dovessimo arrivarci prima che il mercato chiuda, son convinto che Ghirardi, a quel punto ingolosito dall’idea di corteggiare i piani alti della classifica, interverrà sul mercato. Quello in entrata, naturalmente. E per rinforzare la squadra proprio in vista del nuovo obiettivo che si materializzerebbe una volta sbrigata la pratica salvezza. Che, appunto, potremmo avvicinare già prima della fine di Gennaio visto che dei prossimi quattro impegni di campionato, tre li giocheremo al Tardini. E quello in trasferta ci vedrà impegnati contro il non proibitivo Chievo.

I commenti sono chiusi.