DONADONI, TRA STRASSER E IL NAPOLI (“DA SCIOCCHI LASCIARGLI L’ARMA DEL CONTROPIEDE”) – Il video della conferenza stampa del tecnico

DSC00619(gmajo) – Proprio noi di stadiotardini.it abbiamo aperto le danze della conferenza stampa del tecnico Roberto Donadoni, interrogandolo sul nuovo acquisto Rodney Strasser di cui era appena terminata la presentazione in quella stessa sala media del nuovo Centro Direzionale Parma FC di Collecchio: un giudizio più probante potrà ovviamente esprimerlo solo dopo averlo visto direttamente all’opera, ma il fatto che abbia duttilità tattica e parli bene l’italiano non potrà che agevolargli il compito di formarlo. Esaurito DSC00627l’argomento Strasser abbiamo deviato sull’impegno di domani, Parma-Napoli. “Ho appena finito un collegamento con una radio di Napoli, che mi chiedeva se domani il Parma giocherà col 3-5-2 o col 4-3-3 e io gli ho risposto che non lo sapevo, e che non lo avrei saputo neppure dopo la conferenza stampa…”, ho provato a provocarlo per vedere se cambiava le sue ermetiche abitudini, concedendo qualche indizio in più: “Vale lo stesso ragionamento di tutte le volte: non si tratta di fare pretattica, si tratta solo di fare delle DSC00621valutazioni. Adesso c’è ancora un allenamento che ci separa dalla gara di domani e questo sarà ancora più indicativo”. Verso la conclusione del meeting con i giornalisti l’allenatore crociato – sollecitato da Sandro Piovani che gli ha ricordato come all’andata il contropiede partenopeo avesse deciso l’incontro – è tornato a parlare del match di domani: “Indubbiamente questa è una delle cose su cui più dovremo stare attenti, perché concedere al Napoli quel tipo di soluzione, o di possibilità sarebbe sciocco e non dobbiamo DSC00620assolutamente farlo; in virtù, oltretutto, del fatto che l’abbiamo vissuto sulla nostra pelle. E questo ci deve indubbiamente insegnare qualcosa. Sappiamo che il Napoli ha grandi giocatori, ha grandi qualità e ha anche una grande fisicità e quindi non dobbiamo assolutamente concedere loro questa opportunità. Quindi ci siamo preparati con la coscienza, però, di lavorare su di noi, su noi stessi, non tanto sull’avversario che sappiamo indubbiamente essere forte”. Gabriele Majo

Sotto il video la trascrizione della conferenza a cura dell’ufficio stampa del Parma FC e l’elenco dei convocati per Parma-Napoli

LA TRASCRIZIONE DELLA CONFERENZA DI DONADONI, a cura dell’Ufficio Stampa del Parma FC

Collecchio 26 gennaio 2013 – Alla vigilia della gara con il Napoli mister Donadoni ha incontrato i giornalisti subito dopo la presentazione di Rodney Strasser. Del centrocampista giunto dal Milan l’allenatore dice: "Sono felice che sia qui, è un giovane, viene dal Milan e questo è significativo. E’ un giocatore che può far tutti i ruoli del centrocampo e ora sono molto curioso di vederlo lavorare insieme a noi". Può da solo Strasser rimpiazzare la partenza di Acquah e Musacci? "Se un giocatore riesce a essere duttile – risponde il mister – ne trae vantaggio la squadra ma in primo luogo lui. Prima però voglio vederlo all’opera. Mi sembra un ragazzo di una certa cultura, ha una buona padronanza della nostra lingua, per uno straniero questo non è facile".  Passando alla gara con il Napoli, il primo tema toccato è quello tattico: "In questo senso – non si sbilancia – l’allenamento di oggi è importante,  vedremo". E’ stata una settimana di mini rivoluzione, con partenze e arrivi. Può avere ripercussioni negative questo movimento nella preparazione alla gara? "Qualcosa è cambiato, è vero. Fossi uno che mette le mani avanti potrei vedere il bicchiere mezzo vuoto e fare diventare questa cosa un alibi. Ma siccome non sono così vedo il bicchiere mezzo pieno. Se si parla tanto dei nostri giocatori è positivo, significa che hanno fatto bene. Per tutti loro questa deve diventare un’occasione per dimostrare maturità e capacità di mantenere la concentrazione. Ci aspetta un avversario, il Napoli, che non ci permette assolutamente di distrarci. Sarebbe una follia. Domani abbiamo un appuntamento di spessore e serve una prova di spessore. Diversamente non possiamo affrontare una squadra con giocatori di livello come quelli del Napoli, che hanno grandi qualità sia tecniche che fisiche. Ci stiamo preparando concentrandoci più su noi stessi che sugli avversari". Infine, sulle condizioni di Biabiany: "E’ recuperato". (Trascrizione a cura di Ufficio Stampa Parma FC, tratta da fcparma.com)

I CONVOCATI PER PARMA – NAPOLI (da fcparma.com)

Collecchio 26 gennaio 2013 – Al termine della rifinitura di questo pomeriggio a cui ha preso parte anche Rodney Strasser, mister Donadoni ha convocato 22 crociati per la gara di domani contro il Napoli. Questo l’elenco

Portieri: Mirante, Pavarini, Bajza

Difensori: Benalouane, Fideleff, Lucarelli, Paletta, Santacroce.

Centrocampisti:  Biabiany, Gobbi, Marchionni, Morrone, Ninis, Parolo, Rosi, Strasser, Valdes.

Attaccanti: Amauri, Belfodil, Pabon, Palladino, Sansone.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.