martedì, Febbraio 27, 2024
Calcio & CalcioNews

QUELLE TELEFONATE DI LEONARDI E LEVATI A TELEDUCATO CHE NON SMENTISCONO LE SUPPOSTE MILLANTERIE DEL SALTIMBANCO: MA ALLORA E’ VERO CHE BONI FREQUENTA I PIANI ALTI?

CALCIO E CALCIO 5 NOVEMBRE 2012(gmajo) – Nella presente stagione in due occasioni Calcio & Calcio ha ospitato in diretta telefonate non concordate provenienti dalla dirigenza del Parma FC: in principio fu l’AD Pietro Leonardi, addì lunedì 5 novembre 2012; l’altra sera, invece, lunedì 7 gennaio 2013, è stato il responsabile delle relazioni esterne, presidenziali ed istituzionali  Mirco Levati ad alzare la cornetta. In entrambi i casi, evidentemente, i contenuti che stavano emergendo nel libero talk show sportivo di Teleducato sono risultati pruriginosi alla sensibile pelle sottile dei piani alti crociati: la prima CALCIO E CALCIO 7 GENNAIO 2013volta il Plenipotenziario, intervenuto personalmente (al contrario di Ghirardi che l’altra sera si sarebbe affidato al suo portavoce) probabilmente non aveva gradito qualche mia osservazione: non ricordo con precisione quale, visto che il conto è lunghissimo, ma mi pare si riferisse più a contenuti che avevo espresso sull’allora stadiotardini.com nelle ore precedenti al programma che non a mie affermazioni in trasmissione, fatto sta che poi il Saltimbanco Enrico Boni, genialmente, trasformò quella telefonata ENRICO BONI IL SALTIMBANCOleonardiana in uno spot per lo stesso Calcio & Calcio: «Il Direttore Leonardi, e che Dio ce lo conservi, arrivato da una stressante giornata in Lega, appena tornato a casa, non ha fatto in tempo a sedersi sul divano nel salotto di casa sua, in via Solferino, che ha acceso il suo televisore megagalattico per seguire la nostra trasmissione. Grazie Direttore! La sua telefonata testimonia la competenza di questo talk CALCIO E CALCIO 7 GENNAIO 2013 2show»; Levati, o meglio Ghirardi, invece, come abbiamo spiegato ieri a caldo, non aveva gradito l’ammonimento di Andrea Schianchi sui sogni europei sbandierati da Tommaso attraverso il quotidiano edito dalla consociata UPI e probabilmente anche il riferimento ai “soldi veri” da buttare sul piatto per l’eventuale acquisto di un paio di innesti di qualità per concorrere per quell’obiettivo, che lui, razionalmente, non ritiene alla portata poiché la concorrenza ha speso di più e ha più mezzi per potenziarsi ulteriormente. Uno degli aspetti più sfiziosi che mette ulteriormente in DSC00249correlazione le due telefonate è però che entrambe sono arrivate, curiosamente, dopo un paio di millanterie “giganti” del Saltimbanco Enrico Boni, tant’è che in entrambi i casi il conduttore Michele Angella “temeva” che le chiamate fossero proprio per smentire la macchietta, la quale, il 5 novembre, aveva rivelato alla platea televisiva l’indirizzo di casa Leonardi, descrivendone a puntino il salotto con tanto di mega-televisore da superdirettore dinnanzi al quale DSC00241noi piccoli Fantozzi non possiamo che genufletterci e il 7 gennaio, invece, con una abbronzatura berlusconiana, alias contraffatta al cerone, manco fosse Tito Stagno, aveva sostenuto di essere appena tornato dalle vacanze a Cortina con Ghirardi, oltre che da un altro posto segreto con Leonardi. Ebbene: se Leonardi prima e Levati dopo hanno composto il numero telefonico del centralino di Via  Barilli chiedendo (accontentati) di andare in onda e mai hanno smentito Enrico Boni, pur dopo due sparate così clamorose, non possiamo che ricrederci e scusarci col Saltimbanco per avergli dato del millantatore a sproposito: visto che non è mai stato smentito dai diretti interessati (intervenuti in prima persona o attraverso un proprio qualificato tramite) non resta che arguire che è vero che il Variopinto ha frequentazioni con i piani alti societari. Gabriele Majo

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

 

CALCIO & CALCIO / SCHIANCHI CRITICA GHIRARDI E LEVATI TELEFONA IN TRASMISSIONE. ANGELLA A STADIOTARDINI.IT: “UN AUTOGOL COMUNICATIVO DEL CLUB, CHE DOVREBBE MANTENERE IL SELF CONTROL”

CALCIO & CALCIO / SIAMO DA EUROPA O NON SIAMO DA EUROPA: QUESTO E’ IL DILEMMA… – Guarda la fotogallery amatoriale dal back stage

CALCIO & CALCIO / IL SALTIMBANCO: “LA TELEFONATA DI LEONARDI TESTIMONIA CHE IN QUESTO IL SALOTTO SI FA OPINIONE”

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".