ANGELLA METTE IL PUNTO ALLA “PABONEIDE”, MA CHIEDE: “NON SAREBBE STATO MEGLIO SEGUIRE L’ESEMPIO DELL’UDINESE CON MURIEL, ANZICHE’ CEDERLO?”

comunicato stampa(Michele Angella, dal TG di Teleducato) – Con un comunicato ufficiale diffuso nella serata di ieri il  Parma ha chiarito il caso  Dorlan Pabon. Caso aperto l’altra sera negli studi di Sportitalia dallo stesso direttore tecnico gialloblu Antonello Preiti che aveva parlato di un ritorno in Emilia a giugno dell’attaccante colombiano, ora in prestito al Betis Siviglia. Una dichiarazione che aveva subito suscitato grande sorpresa e aperto una serie di interrogativi da parte di stampa e tifosi: ma come, non c’é già un accordo per la cessione definitiva con il Monterrey, come lo stesso club messicano aveva annunciato il 26 gennaio sul proprio sito ufficiale? E’ cambiato forse qualcosa?

parma today pabon sotto titolo cambiatoMa Preiti nel pomeriggio di ieri aveva ribadito le proprie affermazioni al sito web parmatoday.it: il giocatore tornerà qui, poi faremo le nostre valutazioni. Nessun riferimento, insomma, ai messicani. In serata, visto che la questione stava assumendo contorni grotteschi, il Parma ha diramato una nota in cui di fatto ha smentito il proprio direttore dell’area tecnica: c’é l’accordo con il Monterrey. Stop.

pabon intrigoA proposito di Pabon, parte della tifoseria e una fetta della critica, tuttavia, continuano a pensare che l’addio al colombiano sia stato affrettato: d’accordo il ragazzo non si era ambientato a Parma, ma la società aveva investito parecchio su di lui e se lo considerava un grande colpo e un potenziale campione avrebbe dovuto cercare di fare in modo di farlo crescere e valorizzarlo. Magari seguendo l’esempio dell‘Udinese con un altro colombiano: Muriel, mandato lo scorso anno a prendere le misure al calcio italiano in quel di Lecce, per poi farlo rientrare alla base.

Michele Angella, dal TG di Teleducato delle 12.25 del 28 03 2013

IL VIDEO DAL TG DI TELEDUCATO – registrazione di Alex Bocelli

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.