GHIRARDI TRANQUILLIZZATO DA DONADONI. BATTESIMO A COLLECCHIO DEL PICCOLO ENRICO

DSC06398(gmajo) – Ma quale strigliata ai giocatori. A Ghirardi è bastato essere tranquillizzato da Roberto Donadoni. Così, almeno, ha riferito, off the record, il Pres a quei giornalisti che lo avevano atteso prima dell’inizio della sessione pomeridiana di allenamento dinnanzi l’ingresso del nuovo Centro Direzionale che presto sarà abbellito da una mega insegna gigante, retroilluminante, con lo scudetto del Parma, come a stadiotardini.it ha riferito l’ing. Forleo, direttore dei lavori, spiegandoci anche che nelle prossime 24 ore sarà terminata l’opera di DSC06384tinteggiatura e rifinitura esterna dell’ultima porzione dell’edificio, ormai prossimo ad essere inaugurato ufficialmente, pur essendo operativo più o meno dall’inizio del girone di ritorno (meno male perché senza quei 6-7 punti che garantirebbe tale struttura alla classifica, secondo Leonardi, sarebbero guai seri, visto che ne sono stati totalizzati appena 10 in tutto). Il Ghiro è caduto dalle nuvole nel vedere il titolone sparato dalla GdP (Upi) stamane che preannunciava una lavata di testa ai calciatori. Shampoo che però Tommaso avrebbe ritenuto inutile consumare avendo ricevuto da Roberto Donadoni tutte le rassicurazioni sull’impegno che i DSC06374giocatori profonderanno nelle ultime 6 giornate, dopo la deludentissima prova con l’Udinese, che sì lo ha fatto incazzare come tutti i tifosi, ma evidentemente non perder le staffe davanti la squadra riunita (oggi doppia sessione: se c’è stato il redde rationem è più facile al mattino che non al pomeriggio). Sempre ammesso che parlando informalmente con i giornalisti abbia evitato loro di spifferare i segreti dello spogliatoio, che come argomentava iersera il nostro columnist Luca Russo è una prassi abbastanza abituale da queste parti, giacché ci si confida con questo o quel cronista amico e poi ci si ritrova tutto DSC06375spiattellato o in televisione o sul giornale. Del resto se uno parla coi giornalisti è perché vuole che quei messaggi vengano messi in circolo. Ghirardi oggi non dovrebbe aver rilasciato dichiarazioni ufficiali (anche se potremmo essere smentiti nelle prossime ore, giacché, non abbiamo altre prove in questo senso che non la sua giustificazione, per interposta persona, dello stesso Tom nel declinare l’intervista proposta), pur approcciandosi in modo simpatico e affabile con i cronisti. Probabilmente sono le gioie della fresca paternità. A proposito: DSC06376oggi battesimo a Collecchio per il piccolo Enrico. L’ho visto anche personalmente, davvero un bel bambino, nella sua carrozzina spinta da mamma Francesca, compagna di Tommaso – anche lei molto simpatica in questa occasione, al punto che mi ero persino arrischiato a chiedere l’autorizzazione per fotografarli insieme, anche se lei giustamente ha demandato la responsabilità al capo famiglia – e da sua madre nella strada principale di accesso (in questo caso di uscita) del Centro DSC06377Direzionale. E lo stesso Ghirardi, cuor di papà, ha proprio detto che l’unica novità della giornata è proprio questa prima volta dell’erede al trono… Ieri sera, intanto, come ha riferito in conferenza stampa lo stesso Donadoni, la squadra ha cenato insieme – anche se poi ognuno dei calciatori ha dormito a casa propria, insomma non ci sono stati ritiri straordinari, sebbene la nuova struttura, vanto del club, sia sempre pronta per queste evenienze – ed è forse in quella sede che il mister ha trovato gli argomenti giusti per rassicurare il Pres. Al Mulino Bianco la quiete è tornata. Fino a prova (negativa) contraria… Gabriele Majo

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

2 pensieri riguardo “GHIRARDI TRANQUILLIZZATO DA DONADONI. BATTESIMO A COLLECCHIO DEL PICCOLO ENRICO

  • 17 Aprile 2013 in 19:21
    Permalink

    Ciao Gabriele.

    Come sai, seguo con grande interesse la costruzione (quasi ultimata) del nuovo Centro Direzionale.
    Nel tuo articolo hai fatto accenno all’opera di tinteggiatura e rifinitura esterna dell’ultima porzione dell’edificio da completarsi entro le prossime 24 ore. Per caso ti riferisci all’ala foresteria/albergo? quella che dalla foto appare “grezza”, sulla destra?

    Secondo il tuo punto di vista manca ancora molto per l’inaugurazione ?

    Ti ringrazio per l’attenzione.

    Francesco.

  • 19 Aprile 2013 in 01:12
    Permalink

    Ciao Francesco,
    scusa il ritardo nella risposta. Ti confermo che l’opera di tinteggiatura cui ho accennato nell’articolo è relativa alla parte foresteria/albergo, quella, per capirsi, sulla destra rispetto all’ingresso centrale all’interno, che appariva grezza nella foto postata.
    Non dovrebbe mancare molto alla inaugurazione, poiché ormai anche i dettagli dovrebbero essere terminati,
    Ciao
    Gmajo

I commenti sono chiusi.