IL CENTENARIO PAROLO: “UN MIO VECCHIO COMPAGNO MI DISSE: NON SEI UN CALCIATORE DA SERIE A SE NON HAI 100 PRESENZE…”

parolo centenario(gmajo) – 100 presenze in serie A: Marco Parolo, 28 anni, le ha raggiunte in occasione di Parma-Lazio di domenica scorsa. Un traguardo ambito, cui teneva molto, come ha sottolineato verso la conclusione della prima parte della conferenza stampa odierna, di cui sopra trovate il video amatoriale: “E’ un traguardo che mi ero prefissato, perché un mio compagno una volta mi disse: ‘Non diventi un giocatore di serie A finché non hai fatto 100 presenze’  e quindi avevo questa cosa qua dentro di me di volerlo fare. Sono contento di averle raggiunte già al primo mio anno qui a Parma. Voglio continuare a dare il mio contributo e sono sicuro che possa dare ancora molto di più di quello che ho dato fino adesso. Vorrei partire da una base buona, come quest’anno, e migliorarmi nel futuro”.

Il primo miglioramento potrebbe essere quello di trovare la via del gol, in quanto quest’anno, come il centrocampista ha riferito durante l’appuntamento stampa, lo ha solo sfiorato in alcune occasioni. Egli, inoltre, è convinto che la squadra possa cavarsi soddisfazioni nelle ultime quattro giornate, se saprà giocare con la stessa intensità mostrata con la Lazio, a suo dire superiore a quella della precedente gara di San Siro con l’Inter. Io non ho avuto la stessa sensazione: sarà stato il piccolo schermo, ma i ritmi mi sembravano bassi, e come l’avevo bollata a  “Quelli che”  mi pareva una partita da “terza serata”…

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 59 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.