GIANNI MURA PROTAGONISTA DELL’ULTIMO “MANGIA COME SCRIVI” STAGIONALE. VENERDI AI 12 MONACI DI FONTEVIVO LA SERATA “M COME MISTERO” – Ultimi posti disponibili

FONTEVIVO (Parma) – “M” come Macchiavelli, Malvaldi, Mura: tre maestri del mistero a Mangia come scrivi. L’ultimo appuntamento della stagione della rassegna cultural-gastronomica parmense (prima della ripresa, a settembre, con la tradizionale serata di fine estate dedicata all’Eros), di cui stadiotardini.it è partner media, si preannuncia come uno dei più “ghiotti” di sempre.  Tre scrittori diversi per stile ma accomunati dalla capacità di “rapire” i loro lettori e dall’abilità di costruire intrecci appassionanti come pochissimi altri: tre fuoriclasse, tutti allo stesso tavolo, che, per una sera, non parleranno direttamente dei propri libri, ma si presteranno al gioco delle presentazioni con “passaggio di testimone” caratteristiche di Mangia come scrivi.

I protagonisti della serata “M come Mistero”, in programma VENERDI’ 10 MAGGIO al Ristorante 12 Monaci di Fontevivo (Parma) con inizio alle 21, sono Loriano Macchiavelli, Marco Malvaldi e Gianni Mura. Insieme a loro, per completare il poker d’assi, il pittore parmigiano Gerardo Lunatici (www.gerardolunatici.eu), che esporrà in sala nove sue tele.

Tra una portata e l’altra della cena condotta e organizzata dal giornalista Gianluigi Negri, Macchiavelli presenterà e leggerà un brano di Gianni Mura, Mura presenterà e leggerà Malvaldi, Malvaldi presenterà e leggerà Macchiavelli. Nel menu ideato dallo chef Andrea Nizzi (quattro portate dall’antipasto al dolce: info e prenotazioni allo 0521 610010) spiccano un antipasto che prevede, alla presenza del produttore Franco Branchi, una singolare “sfida” tra il prosciutto Cotto ’60 di Branchi Prosciutti Srl di Felino (segnalato come miglior cotto italiano da “Gambero Rosso”) e la spalla cruda di Palasone, e un secondo piatto con un filettto Laetitia su letto di radicchio trevigiano con miele e bacche rosa e patate sabbiose. I vini saranno dei Franciacorta della Cantina Majolini (www.majolini.it) selezionati da Claudio Ricci de “Il Bere Alto”.

Dopo ogni portata sono previsti gli interventi dei protagonisti. Il pubblico potrà sentire dunque Malvaldi presentare “L’ironia della scimmia” (Mondadori), ultimo romanzo di Loriano Macchiavelli con protagonista Sarti Antonio, il famoso poliziotto creato dallo scrittore bolognese nel 1974, impegnato questa volta lontano dalla sua Bologna per un’indagine a L’Aquila.

Macchiavelli presenterà “Ischia” (Feltrinelli), noir civile dell’inviato di “Repubblica” Gianni Mura che, dopo “Giallo su giallo”, ripropone la figura dell’ineffabile commissario Jules Magrite, accompagnato dal giudice Michelle Lapierre in vacanza in Italia.

Mura presenterà invece “Milioni di milioni” (Sellerio), con il quale il pisano Marco Malvaldi, ex chimico all’Università della sua città, lascia momentaneamente i vecchietti del BarLume (sui quali Sky sta realizzando una fiction) e propone ai suoi lettori le ricerche del genetista Piergiorgio Pazzi e dell’archivista Margherita Castelli nell’immaginario paesino di Montesodi Marittimo.

Lunatici, di origini toscane ma parmigiano dal 1966, è reduce dal successo della mostra “Impronte del tempo” a Cortina. In questa serata dedicata al mistero esporrà nove sue opere del ciclo “Requiem”, raffiguranti corpi di uomini a terra, forse prede del sonno, forse morti o forse soltanto caduti.

La stagione di Mangia come scrivi, dopo la pausa estiva, riprenderà venerdì 20 settembre con la serata “Un Po di Eros 3 – Anteprima”, appuntamento annuale che precede il Festival della letteratura erotica di Zibello.

 

clip_image002

Ristorante 12 Monaci  – Venerdì 10 Maggio – Ore 21 – M come Mistero

Il Menu

Antipasto

Crudo o Cotto? Entrambi

Il Prosciutto Cotto ’60 (prodotto da Branchi Prosciutti Srl di Felino e premiato come miglior Cotto italiano da Gambero Rosso) e la Spalla Cruda di Palasone divisi soltanto da Pan Brioche e Maionese all’Olio extravergine di Oliva

Vino

Franciacorta Brut

Primo

Triangolini di Ricotta e Spalla Cotta di San Secondo con Vellutata di Asparagi

Vino

Franciacorta Brut

Secondo

Filetto Laetitia su letto di Radicchio trevigiano con Miele e Bacche Rosa e Patate Sabbiose

Vino

Franciacorta Brut Rosé “Altera”

Dolce

Cilindro di Ananas con Salsa di Fragole e Gelato alla Cannella

Vino

Passito

Vini

Durante la cena verranno serviti due Franciacorta della Cantina Majolini (www.majolini.it) di Ome (Brescia) e un vino passito abbinato al dolce, selezionati da “Il Bere Alto” di Claudio Ricci

Costo della cena: 35 euro

Prenotazioni: Andrea o Letizia Tel. 0521.610010, info@12monaci.it oppure info@mangiacomescrivi.it

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.