Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

5 pensieri riguardo “IL RITORNO DI STEFANO TANZI AL TARDINI PER LA CELEBRAZIONE DEL VENTENNALE DI WEMBLEY – Video amatoriale

  • 13 Maggio 2013 in 09:46
    Permalink

    gentile signor Majo, devo darle atto del notevole impegno profuso per documentare la celebrazione di Wembley, ma devo, ahimè, segnalarle che ci sono notevoli problemi nel visualizzare i video che ha caricato (ed ho provato su due pc diversi, da due connessioni diverse). Forse, soprattutto per i contenuti multimediali, sarebbe il caso di migliorare un po’ il servizio (sghei permettendo, ovvio 🙂 )
    Saluti

    • 13 Maggio 2013 in 10:20
      Permalink

      Gentile Squirty (ma che simpatico ed augurale nick name…),

      a prescindere dal problema degli sghei (le entrate di stadiotardini.it continuano ad essere inferiori alle uscite e alla mole di lavoro che ci dedico attorno, quindi “l’impresa” è in perdita e quando “una impresa” è in perdita non è che possa andare molto lontano) posso esser d’accordo con lei che la qualità dei contributi multimediali sia migliorabile. Del resto tutto è migliorabile.

      Ma venendo nello specifico, se il problema che Lei denuncia è relativo alla visualizzazione dei video che abbiamo caricato, temo che sia suo e non nostro. Io, infatti, non ho alcuna difficoltà di connessione nel visualizzare detti contributi (sia quello con l’ingresso di Stefano Tanzi dopo Fulvio Ceresini, sia quello delle Voci Bianche della Corale Verdi di Parma). Io come connessioni ho provato sia con una normalissima Vodafone station di uso casalingo, sia con la più “potente” hdsl messami a disposizione da Comeser e in entrambi i casi accedo ai video senza difficoltà. Poi sulla qualità di queste registrazioni possiamo discutere fin che vogliamo, del resto se le chiamiamo “amatoriali” vorrà pur dire qualcosa…

      Cordialmente

      gmajo

    • 13 Maggio 2013 in 10:21
      Permalink

      Dimenticavo. Mi saluti Criscitiello…

      (PS: non è che le hanno tagliato i fili della connessione? Sa, col fallimento…)

  • 13 Maggio 2013 in 11:30
    Permalink

    guardi signor Majo che i video proprio non si vedono (e la mia connessione è buona, parola di Criscitiello…) 😉

    • 13 Maggio 2013 in 11:40
      Permalink

      Immagino che abbia la connessione buona, signorina Squirty o signor Criscitiello, tuttavia io ribadisco che i video si vedono. Se per caso vedesse uno spazio nero sotto le scritte deve cliccarci sopra e le si aprirà il collegamento su youtube ove sono caricati. Sul fatto che possa esserci uno spazio nero (peraltro cliccabile) e non la icona del video stesso è un problema indipendente dalla nostra volontà, al di là delle “macchinette” (da poche “pepas”) da ripresa utilizzate.

      Grazie della segnalazione e dell’attenzione

      Gmajo

I commenti sono chiusi.