SATELLITE GUBBIO / LA GAZZETTA DELLO SPORT ANNUNCIA: RAGGIUNTA L’INTESA PER UN RAPPORTO BIENNALE COL PARMA. MA IL GIORNALE DELL’UMBRIA FRENA: “I TEMPI SI ALLUNGANO”

gds gubbio satellite parma(gmajo) – A pagina 27 della odierna edizione della Gazzetta dello Sport appare un trafiletto da Gubbio, siglato da e.g. (che supponiamo possa essere Euro Grilli, del Corriere dell’Umbria, però potremmo anche sbagliarci), in cui si dà la notizia, alla platea nazionale, della intesa raggiunta col Parma, per cui il Gubbio ne diviene società satellite. Questo il testo della notizia: “L’a.d. del Parma, Leonardi, e il d.s. del Gubbio, Giammarioli, hanno trovato l’intesa per un rapporto biennale di collaborazione. Il Parma trasferirà in Umbria giocatori (da 13 a 17) al minimo federale e in prestito, gli eventuali disavanzi di stipendio saranno coperti dal club emiliano. Il Parma avrà l’opzione sui giovani che riterrà interessanti, gli altri potranno essere utilizzati dal Gubbio secondo le necessità”. Insomma, secondo il quotidiano rosa l’affare è fatto, ma lo specialista della materia, il giornalista giornale-dellumbria-settembre-2012 (1)Roberto Barbacci de Il Giornale dell’Umbria – che già a settembre, per primo, aveva ventilato la possibilitànell’articolo postato on line a mezzanotte è parso decisamente meno ottimista, confermando quella linea della prudenza già oggetto anche del nostro precedente aggiornamento sul tema. Il titolo, infatti, è “Slitta l’accordo con il Parma”. Ecco la trascrizione delle parti salienti del pezzo di Barbacci. Fioriti vuole l’accordo col Parma, ma i tempi fatalmente s’allungano. E così lunedì sera nell’assemblea dei soci che lo vedrà rieletto (probabilmente per acclamazione) per l’ottavo mandato consecutivo alla presidenza dell’AS Gubbio il tanto atteso annuncio dell’accordo con la società ducale non potrà arrivare… L’idea di Fioriti, come più volte ribadito, era di arrivare all’assemblea SATELLITE GUBBIO STADIOTARDINI ITcon l’accordo col Parma in tasca, eventualità però che non s’è potuta mettere in pratica dal momento che in Emilia hanno deciso di prendersi tutto il tempo di questo mondo. Al presidente non resterà altro che riferire di quanto è già sulla bocca di tutti, e cioè della volontà delle parti di arrivare a un’intesa pur senza sapere ancora quale questa potrà essere. Se dovesse trattarsi di un semplice accordo di collaborazione alla società eugubina giornale umbria 18 05 2013resterebbero maggiori poteri, ma anche maggiori oneri cui far fronte. La sensazione è che Fioriti voglia invece premere per un accordo più ‘incisivo’ che consenta al Gubbio di poter ridurre drasticamente i costi di gestione. A quel punto entrerebbe in ballo anche la posizione di Sottil, col Parma che per il momento ha fatto capire di non volersi accollare lo stipendio del tecnico (e questo è uno dei punti che invece stanno più a cuore alla società rossoblù). Benché i contatti sull’asse Gubbio-Parma continuino praticamente di giorno in giorno, pensare di ottenere una risposta prima di una settimana appare improbabile”.

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

IL PARMA SCEGLIERA’ DS E ALLENATORE DEL GUBBIO, CHE DIVENTERA’ LA “CANTERA” GIALLOBLU’

SATELLITE GUBBIO: NEL TG DI TELEDUCATO ANGELLA FA I NOMI DEI POSSIBILI DS E ALLENATORE SCELTI DAL PARMA (guarda il video)

SATELLITE GUBBIO / GLI UMBRI HANNO FRETTA, MA IL PARMA NICCHIA…

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.