CARMINA ITALIA / LA NOTTE AZZURRA PRIMA DEGLI ESAMI. IN ATTESA DI UN ‘GILA’ FORMATO DUCALE…

images (1)(Luca Savarese) – “Notte prima degli esami. Notte di coppe e di campioni…“. Cantava Antonello Venditti. Le coppe, per lo meno quelle recenti, saranno quelle della Spagna, che forte di tre coppe vinte negli ultimi tre grandi tornei, Europeo 2008, Mondiale 2010 ed Europeo 2012, proverà ad andare in finale in questa  Confederation, dove l’aspetta il Brasile. I campioni, saranno gli iberici, padroni indiscussi del palleggio e di quei pochi tocchi capaci di creare tanto. Per molti ragazzi oggi e nei prossimi giorni si compirà l’orale di maturità, (coraggio, stadiotardini.it è con voi), per gli azzurri, la maturità, avrà una commissione tutta spagnola. La materia scelta per la tesina? Alberto Gilardino, rinato in quel di Bologna e che nel ducato, quando serviva, ha sempre fatto il suo, cioè il gol. Con la maglia del Parma infatti il bomber biellese ha segnato  come con nessun altra squadra: per il Gila infatti dal 2002 al 2005 50 gol in 96 presenze. Gila il gol ce l’ha nel sangue, deve capire che è importante per la causa, e poi lui la mette. Vedere per credere Udinese-Parma, ultima giornata del torneo 2002-2003, in panchina parmense c’era guarda un po’ un certo Cesare Prandelli e Parma-Livorno della successiva stagione 2004-2005. In entrambe le occasioni arrivarono due poker della punta classe 82‘, nella sfida ai labronici quattro gol li segnò anche Cristiano Lucarelli, poi futuro crociato. Quindi non si tratta di rimpiangere Super Mario Balotelli, ma di credere nel forte Alberto Gilardino perché il suo violino possa essere come un mantello rosso e spaventare i valorosi tori spagnoli. Diceva Candido Cannavò che le imprese più avvincenti sono quelle che all’inizio sembrano impossibili. Ed allora coraggio Italia, a Fortaleza, prova ad essere fortezza. Della Spagna che fa sempre man bassa di tutto, sinceramente, stiamo iniziando ad annoiarci…. Luca Savarese

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.