IL GOVERNATIVO PIOVANI ENTRA NEL CLUB DEI TERRORISTI: “MA SIAMO SICURI CHE BELFODIL VOGLIA L’INTER?”. E IL GHIRO RASSICURA: “MORATTI HA CONFERMATO L’OPERAZIONE”

terrorista piovani belfodil(gmajo) – Quale vice presidente dell’Associazione Terroristi Mediatici (il presidente è Michele Angella, ma in questo momento è impegnato a controllare le gesta del Saltimbanco Boni sul set della campagna pro abbonaggio in coppia col Discolo…) do ufficialmente il benvenuto all’ormai ex governativo Sandro Piovani, che si è convertito sulla via di Collecchio, abbracciando questa nuova vocazione. Solo un terrorista, infatti, poteva rompere le uova nel paniere del gaudium magnum per il nuovo papa ormai annunziato, SantAntonio Cassano da Bari (Vecchia), insinuando il pepentarlo che qualcosa possa andar storto proprio all’ultimo chilometro, nel tratto finale. Ormai acclarato che sono state appianate tutte le asperità sul versante dei nerazzurri destinati a vestire la lanetta crociata del Centenario, egli prova a domandarsi: “Ma siamo sicuri che Belfodil voglia l’Inter?”. Che a Sandrone sia andato di traverso un calice di Greco di Tufo, o che gli sia rimasta sullo stomaco una piadina rossa all’aglio? Da non esperto di mercato ho provato a chiedere lumi a colleghi più ferrati, quelli che non mollano un DSC09914secondo l’ipad, l’ipod, il pc, il bb, il blabla, i quali mi hanno categoricamente escluso l’eventualità, (in effetti non mi pare che i siti specializzati, quelli che scrivono tutto e il contrario di tutto quanto gracchia Radio Mercato abbiano ripreso il clamoroso azzardo ipotizzato), citandomi rassicurazioni in merito perfino dell’agente del pigro Ishak. Questo, comunque, il teorema del romantico Piovani, cui ho fatto pervenire in Gazzetta la pashmina d’ordinanza è questo: “Ci fa piacere pensare che nel calcio contano anche i sentimenti e che Belfodil, di certo innamorato del Parma e di Parma, stia rimuginando sul suo futuro. Che probabilmente sarà l’Inter, perché così dice la ragion di stato”. Lettura un po’ particolare, giacché proprio non ce lo vedo Belfodil stracciarsi le vesti perché contrario a questo trasferimento. Terroristico fin che si vuole, però c’è un punto di partenza che è sacrosanto: Belfodil, secondo Piovani, avrebbe dovuto tornare in Italia da un paio di giorni, per dirimere la questione, ma “fisicamente è rimasto a Dubai, in vacanza”. E a Dubai, parlando della maxioperazione sull’asse Inter-Parma, il Medicinale aveva nei giorni scorsi spiegato di aver piovani ghirardi iotti_thumbchiesto “al mio agente di chiamarmi solo quando c’è qualcosa di reale e vero, ed ancora non ho ricevuto comunicazioni”. Ergo Piovanone domanda: queste comunicazioni “saranno arrivate in questi giorni?”. I siti specializzati hanno oggi ribattuto le parole pronunziate da Tom Ghirardi in Lega. Ecco la trascrizione da ParmaLive.com, a firma di Daniele Longo (che in altra parte del succitato sito informa come ci stiano state le firme per il passaggio di mezzo Saponara dall’Empoli al Parma, anche se immaginiamo che la cosa non sarà ufficializzata prima del 1° luglio, rientrando, nel ghirardi parmalive daniele longoprossimo esercizio): "Cassano? C’è ottimismo. Credo che nel weekend si possa definire questa operazione che reputo molto importante. Ancora non ci rendiamo conto dei nomi che stiamo trattando. C’è serenità e fiducia nello staff di Cassano e quindi c’è ottimismo. Ripeto, credo che nel weekend si possa definire tutto. L’Inter si è dimostrata ancora una volta un ottimo partner di mercato. Silvestre? Lo abbiamo richiesto ai nerazzurri e se lui verrà con la voglia di dimostrare il proprio valore bene, altrimenti ne faremo a meno. Belfodil? L’operazione è chiara e l’ha confermata anche Moratti. E’ un’operazione importante, una collaborazione 22941-belfodilimportante fra i due club. Non appena potremo dare l’annuncio di Cassano avremo la consapevolezza che nella nostra rosa ci sarà un grande campione che rafforza in maniera importante la squadra. Almeno in estate saremo ambiziosi. Zaccardo? E’ un giocatore molto legato a noi, c’è effetto e stima, ma per adesso rimane un giocatore del Milan. Altre richieste per Belfodil? Lo dico da gennaio che ci sono molte richieste per lui. Le cifre erano alte e molti DSC01820club si sono ritirati. L’Inter è stata la più convincente. Paletta? E’ un punto fermo della nostra squadra. Finché dimostrerà la voglia di rimanere con noi saremo felici di averlo a Parma. Spaventato dalla personalità di Cassano? No, assolutamente. Ci penseranno Donadoni e Leonardi". Insomma, pare tutto tranquillo. Del resto Piovani, pur lanciando l’allarme, aveva messo le mani avanti: “Di certo, tra un paio di giorni, saremo smentiti e chissà fors’anche sbeffeggiati…”. Ma no, Sandro, tranquillo. Chi oserà mai sbeffeggiare un terrorista? Gabriele Majo

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

One thought on “IL GOVERNATIVO PIOVANI ENTRA NEL CLUB DEI TERRORISTI: “MA SIAMO SICURI CHE BELFODIL VOGLIA L’INTER?”. E IL GHIRO RASSICURA: “MORATTI HA CONFERMATO L’OPERAZIONE”

  • 28 Giugno 2013 in 13:25
    Permalink

    Ma second ti, dai… Sarebbe l’unico al mondo che preferirebbe il Parma all’Inter, secondo me gode ad andare via per una grande…

I commenti sono chiusi.