SAPONARA SARA’ MEZZO DEL PARMA DAL 1° LUGLIO

giallo saponara(gmajo) – Nei giorni scorsi ci eravamo occupati a lungo della vicenda Riccardo Saponara, che, nel sito della Lega Serie A, figurava, tra la sorpresa generale – a parte quella dei protagonisti – in compartecipazione tra Milan ed Empoli e non tra Milan e Parma. I vari addetti ai lavori ci avrebbero poi finito per spiegare che in effetti Leonardi & C. per primi erano arrivati sul giocatore, prenotando, sulla parola, a prezzo prefissato, la proprietà di metà cartellino, mentre l’altra metà, successivamente, sarebbe stata acquistata, nero su bianco da Galliani, con tanto di diritto alle prestazioni sportive del giocatore. Intervenuto telefonicamente nell’ultima puntata di Calcio & Calcio Estate, il talk show del mercoledì sera di Teleducato condotto da Michele Angella, calcio e calcio carliMarcello Carli, il direttore sportivo del club toscano, che meriterebbe il premio Nobel per l’onestà, in particolare affermava che loro pur potendo fare i furbi non lo avevano fatto, proprio per il rispetto della parola data. E anche per rispetto delle esigenze di budget del Parma, giacché, proprio a causa di queste, la formalizzazione dell’acquisto sulle carte federali, sarebbe avvenuta in un momento successivo. I dirigenti di Parma parma fanzine carlied Empoli si erano incontrati proprio quel mercoledì 12 giugno 2013: la telefonata di Carli a Calcio & Calcio era avvenuta a summit concluso. Parma Fanzine, che ci aveva accusato di essere troppo catastrofisti e di avere creato un giallo su nulla (in realtà, come gli avevamo replicato, avevamo solo fatto i giornalisti, cercando di capire perché il Parma non avesse ancora regolarizzato la posizione del calciatore, sebbene il 29 dicembre 2012 fosse stato annunciato che sarebbe avvenuta nella successiva finestra di mercato, chiusasi a fine gennaio 2013), titolò così, dopo aver assistito al programma:Carli (Ds majo replica a parma fanzineEmpoli) mette il punto sulla vicenda: “Formalizzata oggi la cessione della nostra metà di Saponara al Parma”. In realtà, come si può leggere nella certosina trascrizione effettuata dai volonterosi gestori di quel web magazine, Carli non ha mai pronunciato il participio passato del verbo formalizzare, anche se indubbiamente poteva essere quella la sintesi delle sue parole (Sono arrivato a casa ora perché sono proprio passato da Parma, tra l’altro c’era il Presidente, per fare questa cosa di Riccardo”). E oggi abbiamo capito perché. Siamo tornati stamani a dare un’occhiata al cartellone delle compartecipazioni sul sito della Lega Calcio e, in effetti, alla voce Saponara, abbiamo trovato un nuovo alega compartecipazioni 14 06 2013ggiornamento, datato venerdì 14 giugno 2013, cioè due giorni dopo il summit tra Empoli e Parma, (c’era anche Ghirardi, secondo quanto affermato da Carli a Teleducato) e la telefonata a Calcio & Calcio. L’aggiornamento era la parola “rinnovo”, a fianco della già citata data. Invariati, però, i comproprietari, vale a dire il Milan, quale società titolare del tesseramento e DSC09820sempre l’Empoli (e non il Parma) quale società avente il diritto di partecipazione. Prima di far partire un nuovo tormentone (anche per evitare che sul web si moltiplichino le corbellerie come era stato nel precedente caso, ché poi per la mania della sintesi ci sono dei disinformati che scrivono  ca***te, ma non sui piccoli blog, bensì su portali nazionali…) abbiamo chiesto lumi direttamente all’AD Pietro Leonardi, il quale non ci ha rilasciato una dichiarazione ufficiale, perché sono alcuni giorni che non parla, ma ci ha chiarito che l’efficacia dell’accordo con l’Empoli sarà a decorrere con la prossima stagione agonistica, e dunque da dopo il 1° luglio 2013, quando il nazionale Under 21 sarà ufficialmente in compartecipazione (finalmente) tra Milan e Parma.

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

IL GIALLO SAPONARA: PER LA LEGA E’ DI PROPRIETA’ DI EMPOLI E MILAN. L’AGENTE A STADIOTARDINI.IT: “NON E’ DEL PARMA. CON I CROCIATI C’E’ SOLO UN ACCORDO VERBALE…”

MAJO REPLICA A PARMA FANZINE: “SARO’ DE COCCIO, MA NON CAPISCO PERCHE’ IL PARMA NON ABBIA ANCORA ESERCITATO L’OPZIONE CHE HA SU MEZZO SAPONARA”

PIANETA EMPOLI: “OGGI IL DS CARLI E’ A MILANO PER CHIUDERE LA PRATICA BUROCRATICA CON IL PARMA PER SAPONARA”

CALCIO & CALCIO ESTATE / IL DS DELL’EMPOLI CHIUDE IL GIALLO SAPONARA: “CON UNA STRETTA DI MANO IL PARMA AVEVA PRENOTATO LA SUA META’: IL TESSERAMENTO SUCCESSIVO ERA PER ESIGENZE DI BUDGET”

CALCIO & CALCIO ESTATE / CLAMOROSO: IL SALTIMBANCO ATTACCA I SUOI MITI GHIRARDI E LEONARDI SUL RITIRO A COLLECCHIO… L’opinione di Majo e la fotogallery amatoriale dal backstage

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.