SCHIANCHI TROVA LA FOTO DI CASSANO CON LA MAGLIA DEL PARMA DEL ’95, E ‘BACCHETTA’ PARMALIVE CHE HA COPIATO INTEGRALMENTE IL SUO ARTICOLO. LA REPLICA DEL PORTALE

parma live gazzetta sport schianchi cassano(gmajo) – “E’ scorrettissimo pubblicare un articolo completo con sotto la dicitura ‘riproduzione riservata’ e soprattutto è una cosa passibile di azioni legali da parte dell’editore: non è così che si fa il mestiere di giornalista”. Andrea Schianchi non ha gradito che ParmaLive, sito on line appartenente al circuito di TMW, abbia riportato stamani, fin dalle 9.44 del mattino – sebbene con citazione della fonte (Andrea Schianchi per la Gazzetta dello Sport) – integralmente il suo pezzo apparso oggi, a pagina 4, sulla Rosea, dedicato ad Antonio Cassano. Il giornale, tra l’altro, ripubblicava quella foto relativa al provino sostenuto nel larini stadiotardini it esclusiva 1995 da FantAntonio, provino ricordato giorni addietro da Fabrizio Larini, intervistato da  stadiotardini.it, primo media a riportare a galla  il gustoso aneddoto (poi, dopo qualche giorno, arrivò anche la Gazzetta di Parma che attraverso Vanni Zagnoli reintervistò l’ex capo del settore giovanile che fece firmare il contratto al piccolo Discolo, anche se poi l’operazione non si perfezionò per via della mancata firma della madre, che esercitava la patria potestà). La Rosea, nella dida, a quello scatto – che il nostro lettore Ermete Bottazzi a lungo ci aveva spronato a ritrovare, e ora, grazie a Schianchi, lo accontentiamo – sostiene che Cassano fosse già “un fenomeno a 13 anni. Nel 1995 Antonio Cassano, che era già un talento, firmò un contratto con il settore giovanile Cattura-1del Parma, guidato da Fabrizio Larini. Cassano aveva 13 anni, era necessaria la firma della madre che si oppose al passaggio in Emilia. Antonio passò quindi ai giovani del Bari”. Sulla circostanza ecco quanto scritto dal  Roseo  nel suo pezzo (la riproduzione parziale ci è stata da lui autorizzata): “E poi FantAntonio al Parma è la prova che al destino non si sfugge. Nel 1995 l’allora tredicenne Cassano firmò per il settore giovanile del Parma, ma la madre si oppose al trasferimento. Diciotto anni dopo il cerchio si chiude. Resta da capire lo spirito con il quale il fantasista si accosterà alla nuova esperienza: se non avrà l’atteggiamento del pensionato, ma l’entusiasmo del ragazzino, allora il Parma avrà fatto il colpo del secolo. Che cosa chiedere di più nell’anno del Centenario?”

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 17.00

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE LETTERA INDIRIZZATACI DALLA DIREZIONE DI DI PARMALIVE.COM

"Se interessa anche il punto di vista di ParmaLive.com, vi fornisco la reazione ufficiale del sottoscritto, Simone Lorini, direttore del summenzionato sito, circa "l’attacco" ricevuto dal giornalista della Gazzetta dello Sport  Andrea Schianchi dalle vostre colonne.

Al dottor Schianchi mi sento di poter dire che se non gradiva la pubblicazione di un suo articolo sul nostro portale, con tanto di citazione sia della testata che dell’autore del pezzo, non avrebbe dovuto fare nient’altro che chiamarmi e l’articolo sarebbe sparito, così come il suo nome, per sempre dal nostro portale. Ha preferito invece "attaccare" dalle pagine del vostro sito e mi vedo costretto ad una replica con il medesimo mezzo. La testata per cui scrive, è ben abituata a prendere informazioni, esclusive e quant’altro dal nostro sito, infischiandosene altamente della scritta "riproduzione riservata". Citazione? Probabilmente è un termine che nemmeno conoscono presso la testata per cui scrive, l’ultimo esempio lo possiamo vedere facilmente all’indirizzo http://www.gazzetta.it/Calcio/Squadre/Parma/notizie/26-06-2013/parma-societa-vuol-tenere-paletta-20661521821.shtml, dove si parla di una intervista a Delli Carri realizzata dalla nostra redazione, mai citata dall’autore. E di questi esempi ce ne sono centinaia, talmente tanti che ci siamo rassegnati a farli presenti uno per uno. Rinnovo comunque la richiesta di chiarimento subitaneo della cosa, perchè ParmaLive.com non ha alcun interesse a danneggiare nessuno, ma solo quello di informare nel modo più completo possibile il pubblico crociato, scrivendo con passione e non per profitto". Lorini Simone – ParmaLive.com –

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

6 pensieri riguardo “SCHIANCHI TROVA LA FOTO DI CASSANO CON LA MAGLIA DEL PARMA DEL ’95, E ‘BACCHETTA’ PARMALIVE CHE HA COPIATO INTEGRALMENTE IL SUO ARTICOLO. LA REPLICA DEL PORTALE

  • 29 Giugno 2013 in 18:41
    Permalink

    e se restasse l’unica foto con la maglia del parma ?

  • 30 Giugno 2013 in 10:31
    Permalink

    bene bene (e grande Majo ad avere per primo dato la possibilità ad altri giornalisti di campare sul suo lavoro!)

  • 30 Giugno 2013 in 12:15
    Permalink

    ermetico botticelli ha un idea del lavoro molto distante dalla mia,probabilmente non ha mai lavorato

  • 30 Giugno 2013 in 16:04
    Permalink

    non so perchè, ma a me chi commenta dietro pseudonimo facendo anche lo sbruffone pur potendo avere tutte le ragioni del mondo mi dà noia….comunque Majo (a proposito, sono tornato! Eheheheh :D) a me Schianchi, dopo quella volta che ho presenziato a Calcio&Calcio, mi sta più simpatico….

  • 1 Luglio 2013 in 16:59
    Permalink

    COME SEGNALATOCI DA ALCUNI LETTORI, L’IMMAGINE DEL PICCOLO CASSANO CON LA MAGLIA DEL PARMA E’ STATA “RIESUMATA” DA TV PARMA, CHE L’HA TRASMESSA NEL TG DI LUNEDI’ 24 GIUGNO 2013. DEDUCIAMO QUINDI CHE A SEGUIRE SIA “PROLIFERATO” IL RELATIVO FERMO IMMAGINE.

    GIUSTO, DUNQUE, DARE I MERITI A CHI CE LI HA. IL RAGIONAMENTO NON VALE SOLO PER NOI, CHE AVEVAMO DATO LA STURA ALLA CACCIA AL TESOROI), MA A CHI IL TESORO PER PRIMO L’HA TROVATO.

    Detto questo, e scritto in maiuscolo per dare più risalto alla cosa, ridò il benvenuto sulle nostre colonne virtuali al Manno Francesco Mannella, che invito a prender con leggerezza gli assiomi di Assioma.

    Lo stesso Assioma, asserisce che il ns. lettore Bottazzi ha una idea del lavoro molto distante dalla sua: ebbene, io sono del tutto consapevole che tenere in mano una biro sia più leggero che tenere in mano il badile, tuttavia, anche il logorio mentale non è da trascurarsi come quello fisico. Ma al di là di questo, come testimoniato proprio con i meriti riconosciuti doverosamente a Tv Parma sopra, è bene sempre dare a Cesare quel che è di Cesare. E Bottazzi ha ragione nel sostenere che altri hanno sfruttato il mio lavoro (alias la prima in assoluto intervista a Larini sul tema) per poi riprendere il tema, senza manco uno straccio di citazione di ringraziamento.

    Cordialmente

    Gmajo

  • 1 Luglio 2013 in 23:46
    Permalink

    Io credo che Assioma sia masochista e goda a essere insultato. Invece io son sadico e quindi dico che è saggio, intelligente, spiritoso e gioviale.

I commenti sono chiusi.