CROCIATI-GIALLOBLU 2-1, IL COMMENTO DI MINO FAROLFI (RAI TV): “IMPRESSIONATO DALLA VOGLIA DI GIOCARE E DALLA DETERMINAZIONE DI CASSANO”

cassano foto tifosi(gmajo) – Abbiamo chiesto un commento a Crociati-Gialloblu 2-1 all’inviato della Rai TV Mino Farolfi. Subito un riferimento ad Antonio Cassano, che con gesti da leader, e una doppietta, ha già conquistato i tantissimi tifosi che hanno stipato la tribunetta che si affaccia sul campo del Settore Giovanile, battezzato per la fase di preparazione estiva: “Cassano mi ha impressionato da subito per la sua determinazione, per la voglia di giocare: qualche volta lo MINO FAROLFIabbiamo visto anche incitare i suoi compagni a cercarlo di più”. Poche le indicazioni tattiche del test, con due formazioni molto equilibrate, ma poco attendibili su quello che sarà il Parma 2013-14: “I ruoli erano abbastanza mescolati: si fa ancora fatica a capire quale sarà il Parma di quest’anno. Ma anche altri nuovi acquisti, secondo me, hanno fatto una buona figura. Anche se c’è l’impellente bisogno di sfoltire la rosa, mi sembra già un Parma ben delineato, ben organizzato”. DSC00341Tra l’altro c’è stato un certo afflusso da parte del pubblico: segno evidente che forse il ritiro casalingo farà soffrire qualche giocatore – abbiamo sentito prima Rosi ammettere, proprio al microfono di Mino Farolfi che qui c’è caldo e si lavora meglio in montagna – però c’è questo contatto molto diretto e ravvicinato: “Per i giocatori italiani probabilmente fare una preparazione a Collecchio è sicuramente impegnativo dal punto di vista climatico; meno, naturalmente, per i giocatori che vengono da altre latitudini, o dall’Africa, che non hanno sicuramente problemi. Hai delle comodità in più, ma hai qualche grado e un po’ di DSC00342umidità in più. Comunque, al di là di questo, la scelta della società è molto positiva per il pubblico, perché, data la vicinanza, può seguire la squadra in allenamento come in partitelle come questa. Questo, secondo me, aiuta proprio a fidelizzare il pubblico. Le altre società hanno cercato di avvicinare, in queste ultime stagioni, il luogo dove fare il ritiro precampionato proprio per cercare di essere più vicini al proprio pubblico”. Al giornalista della sede Rai di Bologna abbiamo infine chiesto se il Sassuolo, che giocherà a Reggio Emilia (già domani, martedì, è in programma il Trofeo Tim con Juventus e DSC00343Milan), potrà in un qualche modo creare concorrenza al Parma, visto che il bacino d’utenza è così limitrofo: “Il Sassuolo ha fatto questa scelta di giocare a Reggio Emilia, una città che ha voglia e fame di calcio, visto che la Reggiana non riesce a saltar fuori dalla Lega Pro e quindi non accontenta il pubblico abituato ad un calcio di alto livello. Già nella Tim Cup il Sassuolo si misurerà con squadre di livello come la Juve e il Milan: fino adesso ha affrontato delle squadre minori e non ha subito neanche un gol, ma non sarà facile ripetersi contro Milan e Juventus al Mapei Stadium di Reggio Emilia”.

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

DOPO CROCIATI-GIALLOBLU 2-1 / LE INTERVISTE A MESBAH, ROSI (“CHE CALDO A COLLECCHIO, SI STA MEGLIO IN MONTAGNA”) E ALL’ARBITRO MELLI (“HO CORSO PIU’ OGGI CHE QUANDO GIOCAVO…) video

CROCIATI-GIALLOBLU 2-1 / FOTOGALLERY AMATORIALE DAGLI SPALTI GREMITISSIMI DI COLLECCHIO. CANCELLI INIZIALMENTE CHIUSI PER RAGGIUNTA CAPIENZA, MA POI RIAPERTI

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.