BAR SPORT STRAPPA SCHIANCHI A CALCIO & CALCIO, INSEGUE IL SOGNO CRESPO, E SI DIVERTE CON IL BARZELLETTIERE CANTONI…

image(gmajo) – Il terremoto a Teleducato – il licenziamento estivo della intera quota rosa delle giornaliste –  ha indubbiamente facilitato il passaggio del forzatamente svincolato  Andrea Schianchi a Tv Parma. Il “top journalist”, come lo salameccava Michele Angella, quando lo presentava ai telespettatori di Calcio & Calcio, un po’ per solidarietà con loro, le licenziate, (lui, che non nasconde simpatie di sinistra, è particolarmente sensibile alle tematiche sindacali, e chissà se si impegnerà attivamente nel suo giornale, che pure è oggetto di dieta dimagrante), un po’ perché allettato dalla proposta messa sul piatto direttamente dal Andrea Schianchi Teleducato 23 01 2012[2]Plenipotenziario di Via Mantova Giuliano Molossi, non deve aver avuto particolari crisi di coscienza nel salutare, dopo alcuni anni, la compagnia. Lui, che ha come modello il grande Indro Montanelli, avrebbe richiesto, ed avrebbe ottenuto, di avere la stessa libertà di espressione. Ché, come noto, lui non si fa condizionare. Semmai raccoglie indizi. La scorsa stagione, dal pulpito di Teleducato, non aveva lesinato critiche, neppure tanto leggere, perfino agli intoccabili Ghirardi e Leonardi, pur imagecontraddicendosi tra una puntata e l’altra: vedremo, sotto i nuovi riflettori, che linea adotterà. Dal punto di vista dell’immagine professionale credo che non possa che giovargli il non doversi più scannare con quel Saltimbanco di Boni (che ha annunziato che stapperà un magnum di champagne per celebrare la sua vittoria: “Schianchi aveva posto l’aut-aut, o me o lui, ed è lui che è stato lasciato andare”, ha gongolato ieri il vulcanico opinionista di Sant’Ilario): in questi quattro anni, infatti, mi pare che abbia piuttosto patito le provocazioni del curioso personaggio, commettendo l’errore, a mio avviso, di accettare la contesa sul imageterreno del competitor, finendo per trasformandosi, inconsapevolmente, nella sua spalla, cosa non proprio consigliabile per una firma della Gazzetta dello Sport. Anche se Boni è convinto che senza di lui Schianchi non abbia che da perderci, perché era lui a valorizzarlo, io penso, invece, che non possa che ritrovare la sua autorevolezza, magari a discapito della bassa popolarità. Piuttosto: Boni senza un oppositore del calibro di Schianchi sarà DSC06693altrettanto efficace ai fini dell’audience televisiva? Riuscirà ancora ad esprimere il massimo del suo potenziale? Lui è convinto di sì. E che anzi sarà ancora meglio. Non so: le grandi coppie dello spettacolo, dopo essersi scisse, da single non hanno avuto altrettanto successo, solo il tempo lo dirà. Ma nel suo delirio della personalità  Boni è convinto che aggiungerà un ulteriore scalpo alla sua cintura. BoccaDiRosa, infatti, ritiene di aver già collezionato DSC00240quelli di Gene Gnocchi e di quelli del Camper, che (assieme ad altri che mi aveva citato, ma che non mi ricordo, e perfino gli arredi dello studio completamente rifatti) erano stati scritturati, a suo dire, dalla corazzata televisiva locale, per contrastare il suo dominio sul piccolo schermo, ché Boni si ritiene un “fenomeno sociale”. In effetti posso testimoniare che la sua popolarità è invidiabile (specie quando l’ammiratrice è una bella signora come quella con cui l’abbiamo pizzicato la settimana scorsa prima di Parma-Lecce sul CRESPO A BAR SPORT GENERALEsagrato antistante il Tempio Tardini) e grazie alla sua luce diretta, pure altri, io compreso, possono godere di quella riflessa. Lo scalpo di platino che già il Pellerossa pregustava era quello di Hernan Crespo, che a suo dire sarebbe stato scritturato da Tv Parma, come ciliegina sulla torta del Centenario. Debbo dire che qualche riscontro in questo senso l’ho raccolto a mia volta, da altre fonti non ufficiali diverse dalle sue (Giuseppe Milano, che sarebbe stata quella ufficiale, sulla sua pagina FB aveva preannunciato grandissime novità, ma milano crespo molossialla mia domanda specifica sul Valdanito ospite fisso mi ha liquidato con un “io non dico nulla”), a testimonianza che perlomeno un tentativo di inserirlo nella squadra di Bar Sport ci dovrebbe essere in effetti stato. Ma questo non significa matematicamente che lunedì sera si accomoderà nello studio di Via Mantova. Anzi, proprio prima di comporre, una voce amica mi ha consigliato di non spinger troppo su questo punto, ché potrei prendere una cantonata. Si sa mai: le polpette avvelenate spesso finiscono nella ciotola… CANTONI RIPOSACrespo o non Crespo, però, Tv Parma, lo stesso, giocherà il suo anti-Saltimbanco. Come uomo di spettacolo, infatti, sarebbe stato agganciato il noto barzellettiere parmigiano Gianpaolo Cantoni, che su Facebook vanta ben 2.533 fan, tra cui Enrico Cavalca, che con Luca Ferrari, a suo tempo guidava il Camper di Radio Parma. Dopo una serie di serate estive sul territorio e non solo (Ciano d’Enza, Mirandola, Taro Taro Wine, Cavriago, Mozzano, Mattaleto, Fontanelle e Cozzano) l’artista si è concesso un po’ di sano riposo ferragostano monica bertinisonnecchiando con una rivista sulle ginocchia, per cercare di recuperare energie prima del tour de force davanti alle telecamere di Tv Parma. Monica Bertini, che nel frattempo ha prolungato il suo contratto con SportItalia (da stasera condurrà in prima persona lo Speciale Serie B, in onda alle 23, e lei è giustamente contenta ed orgogliosa, poiché quello che le è stato affidato è il programma di punta dell’emittente dopo monica-bertiniquelli del direttore Michele Criscitiello) continuerà ad essere “prestata” il lunedì sera a Tv Parma per Bar Sport. Proprio i pressanti impegni televisivi della avvenente giornalista parmigiana hanno fatto sì che per la prima volta, dopo qualche anno, non facesse da madrina, al fianco del sempreverde Piovani, alla presentazione ufficiale della squadra. Monica, infatti, ha confermato a stadiotardini.it di essere stata contattata, ma di aver dovuto a malincuore rifiutare perché il lavoro monica bertini crociatanon le consentiva di essere presente, perché tutti i santi giorni è in diretta fino alle 21 e così anche giovedì sera. “Con mio grande dispiacere quest’anno non sarò io a presentare i Crociati, ancor più rammarico perché è l’anno del Centenario”. Tenero cuore gialloblù. Il vernissage, quindi, ha visto la conferma quale presentatrice femminile di Federica Masolin, giornalista Sky, che aveva debuttato al Regio in occasione della presentazione delle maglie Erreà, al fianco di Alessandro Bonan. Debbo dire che in quella occasione DSC00460la poliglotta mi aveva colpito di più: magari, stavolta, sarà stata contagiata dalla indubbia ariosa parmigianità di Piovani, o condizionata dal caldo abbraccio di Piazza Garibaldi, ma il suo repertorio di domande mi è parso un po’ troppo monotematico. Debbo, tuttavia, ringraziarla per aver sopportato, senza ostentare atteggiamenti da diva, tutta la mia serie di flash ravvicinati dopo la serata, mentre, dietro al palco di Piazza DSC00466Garibaldi, era in compagnia del collega di testata Michele Gallerani. No, non ci sono love story tra i due, cosa andate a pensare, maliziosi! Il Gallero, infatti, ha già occupato il suo cuore, tra l’altro proprio pescando negli studi tv della Satellitare (anzi, per la cronaca,il Gossip writer mi specifica che sarebbe stato pescato lui…). E pure la Masolin, a propria volta, ci risultava essere impegnata, anche se una sua frase, pronunziata tra il serio e il faceto mentre ci salutava, intanto che andava via in compagnia della sorella, apriva a qualche ragionevole dubbio/speranza… Michele Gallerani è un altro storico giocatore della squadra di Bar Sport, che vanta in organico anche Sandro Piovani, Gian Franco Bellè, Guido Schittone, Stefano Frigeri e DSC00457Antonio Cervi: una rosa piuttosto ricca che potrebbe avere problemi di abbondanza, a meno di qualche impopolare dismissione stile quella scongiurata nel Parma di Sansone?  Con i nuovi innesti certiSchianchi e Cantoni – e i sogni nel cassetto Crespo – il confermato Donadoni-Milano è chiamato a vincere lo scudetto del campionato televisivo locale. Sulla carta non c’è partita, anche se il piccolo vascello palestinese con al timone quel terrorista di  Michele Angella non demorderà negli attacchi alla corazzata…  Gabriele Majo

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTUIMEDIALI CORRELATI

CALCIO & CALCIO / SCHIANCHI: “TRA 20 ANNI NON CI SARA’ NESSUNA TRACCIA DEL PARMA DI OGGI”

CALCIO & CALCIO / SCHIANCHI BOCCIA IL MERCATO INVERNALE DI LEONARDI: “STRASSER E’ UN MEDIANACCIO E MESBAH E’ LA RISPOSTA ROSSONERA AL PARCHEGGIATORE NERAZZURRO JONATHAN”

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

19 pensieri riguardo “BAR SPORT STRAPPA SCHIANCHI A CALCIO & CALCIO, INSEGUE IL SOGNO CRESPO, E SI DIVERTE CON IL BARZELLETTIERE CANTONI…

  • 24 Agosto 2013 in 14:36
    Permalink

    Peccato per Schianchi, Bar Sport è davvero inguardabile. TV Parma gli avrà anche concesso libertà d’espressione, ma lo condizionerà affinchè non ecceda nelle critiche.
    Calcio & Calcio vive da sempre su due personaggi che battibeccano. Se uno di questi sarà ancora Boni, qualcuno dovrà prendere il posto di Schianchi.

    • 24 Agosto 2013 in 14:38
      Permalink

      Penso che un buon allenatore debba adattare il sistema di gioco in base al materiale umano disponibile…

      Cordialmente

      Gmajo

  • 24 Agosto 2013 in 15:42
    Permalink

    l’editoriale dovrebbero farlo fare a gene gnocchi,una sorta di rompipallone del centenario

    • 24 Agosto 2013 in 16:42
      Permalink

      Mi sa che abbiano già dato fondo alle casse… E Gene non mi pare che sia uno che gli piaccia lavorare per la gloria…

      Cordialmente

      Gmajo

  • 24 Agosto 2013 in 16:05
    Permalink

    Alla banda di presuntuosi “giornalisti” cui TV Parma darà ospitalità nella sua settimanale trasmissione del lunedì, quest’anno si aggiungerà anche Andrea Scianchi. Cavoli! Come se già non bastasse la presenza di: Sandro Piovani, Gian Franco Bellè, Guido Schittone, Stefano Frigeri Michele Gallerani e Antonio Cervi per rendere quella trasmissione inguardabile. A dirlo non sono soltanto io, ma il giudizio è unanime da parte degli sportivi che incontro quotidianamente nel mio circolo sede di un Parma Club.

    • 24 Agosto 2013 in 16:41
      Permalink

      de gustibus non est disputandum… Ognuno ha i suoi gusti. Saranno, semmai, utenti che sceglieranno il piccolo vascello del pirata Angella…

      Comunque, a mio modo di vedere, se a Tv Parma le cose funzionano come nelle squadre di calcio, a entrata potrebbe corrispondere uscita: dunque non è detto cha la rosa 2012-13 sia confermata in toto per la 2013-14. Se volete fare un toto-escluso…

      cordialmente

      gmajo

  • 24 Agosto 2013 in 17:15
    Permalink

    Su Hernan Crespo doverosa precisazione nel link qui sotto della nostra pagina facebook. Interveniamo giustamente per rispetto verso i nostri tanti telespettatori. Attendiamo anche Enzo che speriamo quest’anno ci seguirà visto che le novità non mancheranno ma restano, giustamente, top secret.

    https://www.facebook.com/pages/Bar-Sport-TV-Parma/146708732104666?fref=ts

    • 24 Agosto 2013 in 17:30
      Permalink

      Ringrazio la redazione di Bar Sport per aver ufficializzato, con il loro post, che Hernan Crespo non farà parte, come sperato, dello staff della trasmissione 2013-14, essendo stato il Valdanito ingaggiato da Fox Sport (e un prestito tipo quello concesso alla Bertini da Sportitalia non potrebbe essere possibile?)

      Non essendo state smentite, dunque, trovano conferma ed ufficialità (chi tace acconsente…) le altre indiscrezioni contenute nell’articolo: e cioè l’ingaggio di Schianchi e del barzellettiere Cantoni. Ora, curiosi, rimaniamo in attesa di ulteriori novità. In entrata e i uscita: perché anche al Tv mercato come al Calcio Mercato ci sono entrate ed uscite…

      Cordialmente

      Gmajo

  • 24 Agosto 2013 in 17:52
    Permalink

    L’acquisto di Schianchi da parte di TvParma più che tele-mercato mi sembra sciaccallaggio allo stato puro. A Teleducato c’è stato il terremoto e loro vanno a ‘rubare’ i gioelli rimasti più o meno incustoditi

    • 24 Agosto 2013 in 18:50
      Permalink

      Al calciomercato, qualche tempo fa, chi aveva le possibilità economiche prendeva anche calciatori che gli interessavano fino lì pur di non farli militare in altre squadre…

      Cordialmente

      Gmajo

  • 24 Agosto 2013 in 19:24
    Permalink

    Monica Bertini è di Parma? Ma! Mi ricordo una puntata di Aspettando il calciomercato, in cui definiva il Parma una squadretta…

    • 24 Agosto 2013 in 19:43
      Permalink

      Monica Bertini è di Traversetolo. Non penso proprio che possa aver definito, seriamente, il Parma una squadretta. Magari ironicamente. Ma, conoscendola, tenderei ad escluderlo nel modo più assoluto.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 25 Agosto 2013 in 11:23
    Permalink

    A ME SCHIANCHI NON E’ MAI PIACIUTO NON E’ ASSOLUTAMENTE OBIETTIVO TROPPO ALTEZZOSO CON QUELL ARIA DA PROFESSORINO SO TUTTO IO.
    NON E’ TIFOSO DEL PARMA MA SIMPATIZZA DA SEMPRE INTER LO CONOSCO DA QUANDO HA INIZIATO LA CARRIERA.
    MOLTO MEGLIO BONI PIU SOLARE PIU SIMPATICO ANCHE SE A VOLTE LE SPARA DAVVERO GROSSE.

    • 25 Agosto 2013 in 11:33
      Permalink

      Beh, Boni basta saperlo prendere. Cioè non sul serio. Mentre Schianchi, prendendosi sempre un po’ troppo sul serio, si è spesso trovato in rotta di collisione con il suo ex competitor, finendo vittima del suo gioco.

      Anche a me è capitato, un paio di volte, di cadere nel tranello delle provocazioni del Saltimbanco – un conto è giocare, un conto sono le offese personali – e di reagire smodatamente, ma Andrea, secondo me, da professionista quale è, aveva sbagliato all’inizio ad accettare, di fatto, il ruolo di spalla della macchietta in quel teatrino. Lo scorso anno, quando ormai il format stava per fare il suo tempo (anche se il fantasioso Boni ha mille risorse), arrivai io come outsider o terzo incomodo, rimodulando il vecchio schema. E, secondo me, avremmo potuto fare meglio ancora quest’anno, nonostante “BoccaDiRosa” sia convinto che senza Schianchi ce ne guadagni la trasmissione e lui stesso. Vedremo.

      Di là di “so tuto mi” che fanno la gara a mostrarsi di saperne di più degli altri c’era già abbastanza pieno. Ora se ne aggiunge un altro. E’ uno spogliatoio indubbiamente ricco. Vedremo come l’affiatata squadra accoglierà l’ex top player di Teleducato, che però rischia di essere solo uno dei comprimari…

      Cordialmente

      Gmajo

  • 25 Agosto 2013 in 11:35
    Permalink

    Gabriele forse questo e’ il post sbagliato pero’ ti chiedevo notizie su Cristiano Lucarelli che e’ stato esonerato dal Perugia, quali sono state le motivazioni del suo allontanamento potrebbe essere interessante capirne qualcosa di piu’.

    Ciao

    • 25 Agosto 2013 in 11:39
      Permalink

      Sì, la notizia è circolata ieri (ed era già nell’aria dal giorno prima): prima di fare un pezzo di commento mi sarebbe piaciuto approfondire un po’ di più la cosa, perché in effetti è curiosa. In particolare non ho capito bene i termini delle dichiarazioni che Cristianone aveva rilasciato a Pedullà in cui chiedeva di essere licenziato. Vedremo la prossima settimana di focalizzare la cosa, se avremo raccolto qualche interessante dettaglio in più.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 27 Agosto 2013 in 21:37
    Permalink

    Intervengo per ribadire che non ho mai pronunciato il termine “squadretta” nè in riferimento al Parma nè a nessun’altra squadra, rispetto tutti i club!

    Un saluto a tutti
    Mony

    • 28 Agosto 2013 in 00:59
      Permalink

      Grazie, Monichina, per essere intervenuta nel nostro spazio commenti, gratificandoci del tuo scritto.

      Come avevo già chiarito in precedenza non mi pareva verosimile che tu potessi aver definito Parma una squadretta. A parte che bisogna sempre vedere i contesti e i toni in cui si fanno affermazioni.

      Di nuovo complimenti per i progressi a Sportitalia.

      Ciao

      Gmajo

  • 28 Agosto 2013 in 21:42
    Permalink

    Grazie a te Gabry,

    non dimentico chi tra i primi ha creduto in me!

    Un saluto a te e a tutti i tifosi del Parma,

    a presto,

    Mony

I commenti sono chiusi.