GUBBIO-PARMA 0-3 (SANSONE, PALLADINO, OKAKA), CASSANO PREMIATO DALL’UNIVERSITA’ DEL CALCIO CON UNA TARGA – Fotogallery amatoriale

GUBBIO-PARMA 0-3, IL TABELLINO

Marcatori: al 9’pt  Sansone; al 20’st Palladino, 23′ Okaka su rigore

GUBBIO (4-3-3) Cacchioli; Laezza (dal 44’st Labate), Procacci (dal 1’st Bartolucci), Domini, Tartaglia (dal 5’st Giuliacci), Ferrari (cap), Tamasi, Sarr (dal 5’st Traore), Luparini, Khribech (dal 23’st Cocuzza), Semeraro (vc). Allenatore: Bucchi. A disposizione: Pisseri, Radi, Giallombardo, Moroni, Caccavallo, Sandomenico, Falconieri.

PARMA F.C. (3-5-2) Bajza (dal 1’st Pavarini), Benalouane, Felipe, Lucarelli (cap) (dal 1’st Morrone); Rosi (dal 1’st Rispoli), Chibsah (dal 1’st Acquah), Marchionni (vc) (dal 14’st Valdes), Munari, Mesbah; Cassano (dal 14’st Palladino), Sansone (dal 14’st Okaka). Allenatore: Donadoni.

ARBITRO: sig. Lorenzo Fabbri di Valdarno

ASSISTENTI: Saviano e Nuzzi

Note: spettatori 1931 per un incasso di 13.936,00 euro. Angoli: 3-4

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

19 pensieri riguardo “GUBBIO-PARMA 0-3 (SANSONE, PALLADINO, OKAKA), CASSANO PREMIATO DALL’UNIVERSITA’ DEL CALCIO CON UNA TARGA – Fotogallery amatoriale

  • 5 Agosto 2013 in 08:42
    Permalink

    Sig majo oggi ci sara’ la conferenza di leonardi alle 18. puo’ domandargli se davvero chisbah e benaluane possono partire cm dice la gazz di parma?io ne dubito fortemente cmq!! eh magari chiedere qualcosa pure su ninis..grazie!

    • 5 Agosto 2013 in 11:09
      Permalink

      Buondì Gio,

      la domanda proposta l’avevo già in canna ieri sera, allorché al termine di Gubbio-Parma avrei voluto raccogliere un parere di Loenardi: il Plenipotenziario, tuttavia, ha gentilmente declinato il mio invito a parlare, “per rispetto degli altri” proprio poiché era già programmata la sua conferenza stampa odierna “in solido” con la dirigenza eugubina.

      Purtroppo, però, oggi non sarò all’Hotel dei Cappuccini, avendo partecipato ieri alla trasferta lampo (lampo si fa per dire, visto che è durata una ventina di ore, e tra una balla e l’altra non sono andato a letto prima delle 4, pur essendo tornati in città alle 3,30, vale a dire 1 ora e mezza prima di quanto temessi, dopo l’eterno viaggio di andata, rallentato dai vacanzieri che avevano intasato l’autostrada) del CCPC e avendo, di conseguenza, già lasciato l’Umbria.

      Cercheremo, tuttavia, di seguire lo stesso il grande happening, magari usufruendo dei servizi di Parma Channel, anche perché sarà la prima volta che il Sommo Dirigente spiegherà agli astanti la filosofia alla base del pianeta Parma e dei suoi satelliti. Questo, ovviamente, oltre al mercato, per quello che naturalmente possono valere le sue risposte: sappiamo bene, infatti, come fino a sessione conclusa egli cerchi di utilizzare i media a uso e consumo delle trattative che ha in testa, per cui tante volte dice a mentre sta facendo b.

      Circa l’operazione tirata fuori da Sandro Piovani della GdP (in realtà qualche cosa era già uscito sui siti specializzati di mercato, ma non erano stati colti con la medesima attenzione e successivamente amplificati come ha fatto il popolare giornalista) la mia sensazione è che in effetti la pista Chibsah al Sassuolo fosse stata ritenuta percorribile, fino ad appena prima dell’infortunio di Galloppa, e poi abbia subito un naturale conseguente stop. E spero proprio che il sacrifico di Daniele sia almeno utile ad evitare di commettere una corbelleria del genere. D’accordo che dobbiamo essere tifosi consapevoli, per cui si tratta di digerire anche operazioni impopolari per via delle inevitabili esigenze di carattere economico, ma alle volte queste – specie se il ritorno non è proprio così rilevante in termini di soldi introitati (si parlava della miseria di 2,5 ml di euro per la metà, dopo che Leonardi aveva detto che il Parma si era svenato per strapparlo alla Juve, rivelandosi la transazione più costosa dell’estate) – sarebbe meglio che le esigenze tecniche non venissero sistematicamente subordinate a quelle del portafoglio.

      La cessione di Benalouane mi scandalizzerebbe di meno, giacché non mi pare che Donadoni straveda per lui.

      Cordialmente

      Gmajo

      • 5 Agosto 2013 in 19:16
        Permalink

        Però Majo, mi permetta, ma se come ha detto Leonardi per prendere la seconda metà di Chibsah si sono svenati come è possibile che poi la dirigenza abbia potuto ritenere percorribile la proposta di 2,5 mln del Sax ?

        si sarebbe venuto a creare un paradosso illogico ! come è possibile che si faccia una minusvalenza così nel giro di uno stesso mercato ?

        O non ho capito io o c’è qualcosa che strusa… (magari l’offerta era più di 2,5, magari il parma non l’ha presa in considerazione, magari la notizia dell’offerta è una bufala)

        • 5 Agosto 2013 in 19:50
          Permalink

          Che ci sia qualcosa che “strusa” e di illogico sono d’accordo anch’io – ed è quello che ho cercato di evidenziare negli articoli che ho dedicato alla questione – ma come immagino avrà potuto leggere nel servizio pubblicato alle 19 da Gubbio (circa la conferenza di fidanzamwento) lo stesso Leonardi ha confermato che il Sassuolo insiste, ma il Parma resiste… Insomma, non è aria fritta, né bufala, né mozzarella in carrozza…

          La mia sensazione è che la Juventus si sia fatta soffiare dal Parma il giocatore fino lì, nel senso che secondo me era stato trovato un accordo nel contesto dell’operazione Giovinco: in tal caso non sarebbero stati spesi tutti i soldi di cui aveva accennato Leonardi a proposito del riscatto.

          La valutazione del mezzo Chibsah al Sassuolo è puramente giornalistica: di 2,5 ml di euro per la metà aveva parlato la GdP nel pezzo di Piovanone, ma mi sa che la cifra non gliela avessero soffiata.

          Se poi per Chibsah il Sassuolo fosse propenso a svenarsi di più ci si potrebbe anche ragionare, perché tutto ha un prezzo. Ma alle condizioni fino a questo punto emerse direi che la cosa non stia per nulla in piedi. Insomma speriamo che il Parma resista e non vacilli. Per così poco…

          Cordialmente

          Gmajo

  • 5 Agosto 2013 in 11:46
    Permalink

    Grazie per la risposta. sarei molto curioso anche di ninis.chiaramente verra’ ceduto visto le mancate convocazioni, da capire se in prestito o vendendolo..chissa’…

    • 5 Agosto 2013 in 12:00
      Permalink

      Circa Ninis mi pare piuttosto evidente che non rientri nei piani di Mister Donadoni. A questo punto la sua cessione è inevitabile. Con quale formula? Non si può certo dire che il greco si sia valorizzato negli ultimi dodici mesi, tuttavia, se non ricordo male, era arrivato a parametro zero, dunque, in ogni caso, una plusvalenza dovrebbe esser piuttosto facile da ricavare. Movimentando un numero incredibile di calciatori, poiché secondo la filosofia leonardiana “non ci possiamo permettere la qualità, per cui dobbiamo fare quantità”, può anche accadere di veder partire dei giocatori che si pensava potessero lasciare un segno più indelebile (vedesi anche Pabon) in maglia crociata, anziché candidati Meteor…ismi di Lorenzo Fava. La scorsa estate il Parma fece non poche scommesse, consapevole che qualcuna l’avrebbe vinta e qualcuna l’avrebbe persa: a me Ninis non dispiaceva, ma se andasse via e il Parma ricavasse di lì quella miseria di 2,5 ml di euro, trattenendo in organico l’intero Chibsah sarei ancora più contento…

      Cordialmente

      Gmajo

  • 5 Agosto 2013 in 18:29
    Permalink

    Tra l altro..perche’ quest anno il sito della squadra non ha ufficializzato i numeri di maglia? si parlava del numero 9 a cerri..oppure ci saranno delle sorprese?mah..

    • 5 Agosto 2013 in 20:33
      Permalink

      Che il sito fcparma.com non abbia ufficializzato tutti i nuovi numeri di maglia è, in effetti, una circostanza piuttosto bizzarra. Ed è anche piuttosto bizzarro che chi sia deputato ad intrattenere i rapporti con la stampa eviti di rispondere al telefono ai giornalisti interessati a conoscerli: avevo personalmente provato a mettermi in contatto telefonicamente alla vigilia di Parma-Olympique Marsiglia, ma non ho ricevuto alcuna risposta, ma anche tanti altri colleghi, anche in altre occasioni, hanno non poche difficoltà a ricevere udienza. In effetti si è trattato di una comunicazione piuttosto approssimativa – ma che senso ha comunicare quei 22, e gli altri no? Almeno ieri sera a Gubbio abbiamo imparato che Acquah ha il 30, Rispoli (fin che resterà) il 33, Okaka il 14 e Munari il 24. Così possiamo ufficialmente aggiungerli agli altri 22 diffusi ufficialmente alla vigilia di Parma-OM dal sito ufficiale fcparma.com (guarda sotto) e al 9 di Cerri, diffuso da Settore Crociato. Ma quanta fatica!

      Amauri 11

      Bajza 91

      Benalouane 28

      Biabiany 7

      Cassano 99

      Chibsah 5

      Felipe 19

      Galloppa 8

      Gobbi 18

      Lucarelli 6

      Marchionni 32

      Mendes 23

      Mesbah 3

      Mirante 83

      Morrone 4

      Paletta 29

      Palladino 17

      Parolo 16

      Pavarini 1

      Rosi 87

      Sansone 21

    • 6 Agosto 2013 in 15:05
      Permalink

      Buongiorno Luca,

      ha visto che oggi a mezzogiorno il sito ufficiale Parma FC ha ufficializzato tutti i numeri di maglia? Magari senza la sua sollecitazione sarebbero rimasti ancora segreti… E invece, anche se sicuramente si tratterà di una casualità, di una coincidenza, subito dopo il suo stimolo prontamente la società Parma Fc ha risposto, con solerzia…

      Eccoli:

      NUMERI DI MAGLIA 2013-14: L’ELENCO AGGIORNATO
      Collecchio 6 agosto 2013 – Parma Fc comunica i numeri di maglia per la stagione 2013 – 14 completa delle ultime integrazioni:

      Acquah 30

      Amauri 11

      Bajza 91

      Benalouane 28

      Biabiany 7

      Cassano 99

      Cerri 9

      Chibsah 5

      Felipe 19

      Galloppa 8

      Gobbi 18

      Jankovic 22

      Lucarelli 6

      Marchionni 32

      Mendes 23

      Mesbah 3

      Mirante 83

      Morrone 4

      Munari 24

      Musacci 20

      Ninis 77

      Okaka 14

      Paletta 29

      Palladino 17

      Parolo 16

      Pavarini 1

      Petkovic 95

      Prestia 93

      Rispoli 33

      Rosi 87

      Sansone 21

      Valdes 10

      06.08.2013 | 12:09 (http://fcparma.com/flashnews/?lang=it#?lang=it)

  • 5 Agosto 2013 in 23:08
    Permalink

    E il famoso macheachen??che fine ha fatto?si hanno novita’?

    • 6 Agosto 2013 in 00:00
      Permalink

      Personalmente ne ho perso le tracce, sarà in mezzo ai 100 e rotti tesserati del Parma in giro per il mondo… Appena troverò qualche indizio riferirò…

      Cordialmente

      Gmajo

  • 5 Agosto 2013 in 23:33
    Permalink

    Società come il Parma dovrebbero fare una statua a quei giornalisti che seguono la squadra anche in amichevoli insulse come quelle estive. Perché se fosse per i grossi giornali, dovremmo accontentarci di due o tre righe per ogni amichevole disputata. Per cui sarebbe il caso che, nella fattispecie, il Parma fosse un attimo più disponibile con chi gli dà lustro e visibilità pur senza riceverne alcunché in cambio.

    ps dipendesse da me, che amo il calcio di un tempo (molto più romantico rispetto a quello estremamente commerciale di oggi), abolirei il pallone d’estate e il mercato lo farei come si faceva ai tempi del Gallia…senza le lunghe dirette televisive su Sportitalia o Sky…ma solo con giornalisti armati di penna e taccuino a caccia della soffiata giusta da parte di quel dirigente o questo informatore…quelli sì che erano intrighi di mercato…altro che affare Tevez, affare Higuain o il caso Ljajic…

    • 6 Agosto 2013 in 00:05
      Permalink

      Un urna cineraria: è questo il monumento che sarebbe allo studio…

  • 6 Agosto 2013 in 18:42
    Permalink

    Anzi ieri
    Collecchio 6 agosto 2013 – Parma Fc comunica i numeri di maglia per la stagione 2013 – 14 completa delle ultime integrazioni:

    Acquah 30

    Amauri 11

    Bajza 91

    Benalouane 28

    Biabiany 7

    Cassano 99

    Cerri 9

    Chibsah 5

    Felipe 19

    Galloppa 8

    Gobbi 18

    Jankovic 22

    Lucarelli 6

    Marchionni 32

    Mendes 23

    Mesbah 3

    Mirante 83

    Morrone 4

    Munari 24

    Musacci 20

    Ninis 77

    Okaka 14

    Paletta 29

    Palladino 17

    Parolo 16

    Pavarini 1

    Petkovic 95

    Prestia 93

    Rispoli 33

    Rosi 87

    Sansone 21

    Valdes 10

    • 6 Agosto 2013 in 18:50
      Permalink

      Suvvia, Stamdford,

      Lei mi pare un po’ disattento…

      Avevo già inserito alle 15.05, in risposta a giò, la notizia dell’odierno aggiornamento della numerazione della rosa del Parma da parte di fcparma.com (peraltro nelle notizie flash). Poi che ci sia stato bisogno che un lettore di stadiotardini.it lo richiedesse è tutto un altro discorso…

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Agosto 2013 in 19:02
    Permalink

    Ha ragione Direttore non me ne ero accorto e me ne scuso perchè non avevo ancora capito come in questo sito si risponde a un intervento di un altro lettore.

    • 6 Agosto 2013 in 19:03
      Permalink

      Io sono facilitato perché nell’amministrazione del sito c’è la funzione “rispondi”, che mi facilita pur essendo tecnologicamente un po’ impedito…

      Saluti

      Gmajo

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI