A SPORT CIVILTA’ (CHE OGGI SELEZIONA I PREMIATI) CI SARA’ UN OMAGGIO SPECIALE AL PARMA IN OCCASIONE DEL CENTENARIO

DSC00814(gmajo) – Chi ha osservato con attenzione la fotogallery amatoriale oggetto del precedente servizio sullo stato di avanzamento dei lavori del nuovo Centro Direzionale Parma FC di Collecchio, avrà potuto notare un’immagine, scattata alla soglia del ristorante della club house, con il presidente del Parma FC Tommaso Ghirardi assieme a Corrado Cavazzini, presidente dell’Unione Veterani dello Sport, organizzatore del Premio Internazionale Sport Civiltà. In occasione della conferenza sui 10 mesi del volo di Parma Brand, i due presidenti si sono potuti incontrare, per trovare una intesa – tuttora top secret nei DSC00815dettagli – su cui meglio omaggiare il secolo di vita del Club Ducale. Probabilmente sarà dedicata una sezione speciale proprio dedicata al Parma. Probabilmente questo pomeriggio si potrà conoscere qualche dettaglio in più: infatti alle 15,45, nella sede principale di Banca Monte Parma, in piazzale Sanvitale 1, ci sarà la riunione operativa dei giurati che decideranno i nomi dei possibili premiati che potrebbero salire sul prestigioso palco del Teatro Regio, il prossimo 18 novembre, in occasione del Premio ideato dai Veterani di Parma, più di trent’anni fa.

TUTTE LE INFO A CURA DI LUCIA BANDINI, UFFICIO STAMPA UNVS

VETERANI DELLO SPORT – Associazione benemerita del Coni, la «famiglia» dei Veterani Sportivi racchiude più di 15.000 persone: se, a livello nazionale, i Veterani sono presieduti da Gianpaolo Bertoni, i Veterani della sezione di Parma sono guidati, da marzo 2009, da Corrado Cavazzini. La sezione di Parma dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport, che è una delle più numerose, vantando oltre 400 soci, organizza diverse manifestazioni, quali «L’Atleta del Mese dello Sport Parmense», il Premio «Sant’Ilario per lo Sport» e patrocina interessanti iniziative a livello sportivo giovanile…ma la «punta di diamante» resta sempre il Premio Internazionale «Sport Civiltà».

GIURIA DEL PREMIO – La Giuria che vota i possibili premiati a «Sport Civiltà» è presieduta da Vittorio Adorni e formata da diversi personaggi dell’imprenditoria, dello sport e del giornalismo noti a livello locale e nazionale come i vicepresidenti della stessa, Evelina Christillin e Massimo De Luca, e poi Walter Antonini, Gianni Barbieri, Gian Franco Bellè, Gianfranco Beltrami, Gianpaolo Bertoni, Giovanni Borri, Sergio Capatti, Lino Cardarelli, Corrado Cavazzini, Alberto Chiesi, Giorgio Cimurri, Beppe Conti, Luca Cordero di Montezemolo, Italo Cucci, Giampaolo Dallara, Roberto Delsignore, Giancarlo Dondi, Tommaso Ghirardi, Roberto Ghiretti, Gianni Gola, Carlo Magri, Giovanni Marani, Gianni Merlo, Alberto Michelotti, Giuliano Molossi, Giorgio Orlandini, Marco Rosi, Carlo Salvatori, Alberto Scotti, Tito Stagno, Leonildo Turrini, Flavio Venturini. Il segretario generale del premio è, come sempre, Bruno Walter Fassani.

Parma, settembre 2013.

Ufficio Stampa UNVS Parma

Per informazioni:

Lucia Bandini: 339.7983345

Bruno Walter Fassani: 348.5302053

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.