I DANE’ A CATANIA CON UNO STRISCIONE PER NICOLO’ FERILLI. ALL’ “ANGELO DI VIA BAGANZA” DEDICATA ANCHE MONTANARA-VICOFERTILE

(Lorenzo Fava) – Uno striscione vergato a lutto dei Danè – i tifosi del Parma scesi anche a Catania – diceva semplicemente Ciao Nicolò. Dopo la scioccante notizia, la città di Parma si è stretta intorno alla famiglia Ferilli: lo scorso giovedì 19, infatti, il piccolo Nicolò, 14 anni appena e un’adolescenza tutta da scoprire, dopo un tragico incidente, avvenuto in via Baganza, è deceduto. Anche  Stadiotardini.it  vuole manifestare il proprio cordoglio ed esprimere le più sentite condoglianze a tutti i famigliari, in particolare ai genitori e al fratello Andrea. Il “Rosso” Andrea è, infatti, un volto imagenoto della Curva Nord parmigiana e aveva presenziato più volte nella scorsa stagione al talk show televisivo di Teleducato, “Calcio&Calcio”. Il giovane Nicolò non aveva mai nascosto una nutrita simpatia per il milanista El Sharaawy, tanto da aver un profilo facebook“El Sharaawy Ferilli”, appunto – a lui ispirato. Oltre a una capigliatura ormai sdoganata tra i teenagers. In una domenica tutt’altro che felice, l’A.s.d. Montanara, squadra ripescata in Seconda Categoria che abitualmente Nicolò, con il fratello maggiore Andrea, era solito sostenere nelle partite casalinghe, ha deciso di devolvere tutto il ricavato della partita odierna alla famiglia, volendo così disputare in memoria di  “El Sharaawy Ferilli”  il match odierno al campo in via Pelicelli, valevole per la 2^ giornata del girone C, vinto con il punteggio di 4-2 dai padroni di casa contro il Vicofertile. Oltre al minuto di ciao nicolòsilenzio rispettato dagli atleti in campo, gli stessi, insieme ai ragazzi del quartiere, hanno provveduto a preparare uno striscione da donare alla famiglia. Come si evince anche da alcuni messaggi postati sul profilo di Nicolò Ferilli, “l’angelo di via Baganza”, in qualche modo, era anche oggi nel campo di calcio in via Pelicelli a sostenere i suoi amici.
Ciao, Nicolò.

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

CATANIA E PARMA NON TIRANO IN PORTA, MA MUOVONO LA CLASSIFICA… (0-0)

MEGLIO IL PARMA SENZA CASSANO. FANTANTONIO, E’ GIA’ UNA BOCCIATURA?

RADIO RAI CHIEDE A DONADONI DELLA SOSTITUZIONE DI CASSANO CON PALLADINO E LUI: “SE VOLETE VI PARLO DEI CAMBI OBI-PAROLO E ROSI-BIABIANY… CHI E’ FUORI E’ GIUSTO CHE ENTRI”

“UBI MAJO” – TU COME LI VEDI? IL MAJOMETRO DEI CROCIATI PRIMA DI CATANIA-PARMA

COLAZIONE A CATANIA PER I DANE’…

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.