IL COMMERCIALISTA MAROTTA E IL MERCATO MINORE DA RECORD DEL PARMA: “E’ LA LEGGE DEI GRANDI NUMERI APPLICATA AL CALCIO: NON VEDO RISCHI SULLA GESTIONE ECONOMICA”

GABRIELE MAJO Foto Franco Saccò Archimmagine -007(gmajo) – Dopo aver rivelato per primi il fenomeno Parma, attivo con circa trecento transazioni tra entrate ed uscite nell’ultima sessione di mercato, sistema scientifico che ha attirato l’interesse anche di un prestigioso quotidiano nazionale come Repubblica, e che sta incuriosendo non solo i tifosi, ma anche gli stessi addetti ai lavori di altre squadre, e dopo aver riportato la filosofia progettuale degli stessi protagonisti, alias l’AD crociato Pietro Leonardi e il presidente Tommaso Ghirardi, stadiotardini.it si è rivolto al proprio consulente specializzato in questioni economiche legate al pallone, il dottore commercialista Luca Marotta, esperto lettore di bilanci delle società di calcio, al quale abbiamo posto la seguente domanda: a cosa può servire al Parma movimentare circa 300 calciatori, e averne a libro paga decine e decine? Lei ci saprebbe dare una interpretazione di carattere prettamente economico?

Questa la prima risposta ricevuta dal dottor Marotta dopo aver letto l’articolo su Repubblica

marotta_luca“La spiegazione economica, fino a prova contraria, è sempre quella della ricerca della plusvalenza. Finora l’unica spiegazione ufficiale, che sostanzialmente ribadisce il concetto, è il virgolettato apparso su Repubblica nell’articolo di Pinci: “Lavoriamo molto Verbale (2)sulla quantità e se anche riusciamo ad avere una percentuale di successo del 30 o 40 per cento su quanti ne acquistiamo è un trionfo”. Quindi l’affermazione di Leonardi si basa sulla “legge dei grandi numeri”.  Allego un estratto dell’ultimo verbale dell’Assemblea dei soci del Genoa, che riguarda il passaggio in cui l’Amministratore Delegato espone le cause della perdita e la necessità di ridurre l’organico. Al virgolettato di Leonardi aggiungerei che è molto importante comprare a prezzi bassi con ingaggi altrettanto bassi”.

 

Questa la seconda risposta ricevuta dal dottor Marotta dopo aver letto le dichiarazioni in conferenza stampa rilasciate dall’AD Leonardi, sollecitato da stadiotardini.it

LUCA MAROTTA“La parte più importante dell’intervista è il pezzo in cui Leonardi evidenzia e sottolinea che tra i calciatori acquistati figurano ben 40 under 18! I dati oggettivi confermano che Leonardi ha puntato sui giovani. Infatti, dal sito specializzato Transfermarkt risulta che l’età media dei calciatori acquistati è di 22,9 anni.  In genere, i giovani si dovrebbero comprare a basso prezzo con ingaggi bassi. Pertanto, in linea teorica, anche se aumentasse numericamente la rosa ma di DSC00773una componente costituita soprattutto di giovani, acquistati a poco e pagati con ingaggi altrettanto bassi, non ci dovrebbero essere rischi sulla gestione economica. Se in seguito, come affermato da Leonardi, il 30-40% di questi giovani esplodesse, il sistema reggerebbe. Forse Leonardi punta molto sul settore giovanile, perché la sua carriera è iniziata proprio occupandosi delle giovanili della Juventus di Moggi. Sicuramente avrà maturato molta esperienza nel settore”.

 

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

GHIRARDI PROMETTE LA TETTOIA DEI DISABILI, SVELA CHE BARILLA FORNISCE LA PASTA AL PARMA E SPIEGA LA FILOSOFIA DEL MERCATO MINORE DA RECORD

LEONARDI SPIEGA A STADIOTARDINI.IT LA FILOSOFIA DEL MERCATO MINORE CROCIATO DA RECORD

IL RECORD DEL PARMA: E’ LA SQUADRA CHE STA MOVIMENTANDO PIU’ CALCIATORI AL MERCATO. MA ALLA FINE QUANTI NE AVRA’ A LIBRO PAGA?

IL “SUPERMARKET PARMA” BENEDETTO DA REPUBBLICA: “CHI PIU’ COMPRA MENO SPENDE: UN SISTEMA SCIENTIFICO PER ANDARE AVANTI SENZA SOLDI, PUNTANDO TUTTO SUGLI SVINCOLATI”

ECCO UNA GIORNATA TIPO DELL’ATTIVISSIMO PARMA AL MERCATO MINORE

LO STRANO CASO DEL CARNEADE FIGLIOMENI PARTE SECONDA. LA JUVE STABIA CI SCRIVE: “CONFERMIAMO DI AVERLO CEDUTO AL PARMA”, MA IL DS DEL LATINA INSISTE: “PRESO DALLE VESPE”

LO STRANO CASO DEL CARNEADE FIGLIOMENI: LA JUVE STABIA SCRIVE DI AVERLO CEDUTO A TITOLO DEFINITIVO AL PARMA, MA E’ IL LATINA AD UFFICIALIZZARNE L’ACQUISTO DALLE VESPE…

IL COMMERCIALISTA MAROTTA E LE STRANE PLUSVALENZE NEL CALCIO: “PRASSI DIFFUSA, MA SENZA DOLO SPECIFICO NON C’E’ FALSO IN BILANCIO”

IL PARMA SCEGLIERA’ DS E ALLENATORE DEL GUBBIO, CHE DIVENTERA’ LA “CANTERA” GIALLOBLU’

SATELLITE GUBBIO: NEL TG DI TELEDUCATO ANGELLA FA I NOMI DEI POSSIBILI DS E ALLENATORE SCELTI DAL PARMA (guarda il video)

SATELLITE GUBBIO / GLI UMBRI HANNO FRETTA, MA IL PARMA NICCHIA…

SATELLITE GUBBIO / LA GAZZETTA DELLO SPORT ANNUNCIA: RAGGIUNTA L’INTESA PER UN RAPPORTO BIENNALE COL PARMA. MA IL GIORNALE DELL’UMBRIA FRENA: “I TEMPI SI ALLUNGANO”

CALCIO & CALCIO / LEONARDI, RISPONDE A MAJO SUL GUBBIO

LEONARDI SPIEGA A STADIOTARDINI.IT I PROGETTI GUBBIO E NOVA GORICA: “SE TUTTO ANDRA’ IN PORTO GLI SLOVENI SI ALLENERANNO A COLLECCHIO DAL 15 GIUGNO AGLI ORDINI DI APOLLONI” – video

PARMA E GUBBIO: L’AMORE APPENA NATO E’ GIA’ FINITO? AGLI UMBRI NON E’ PIACIUTO CHE IL GIA’ PROMESSO LUCARELLI ANDASSE AL PERUGIA, E NON SONO CONTENTI DEL ‘RIMEDIO’ DI CHIARA…

IL PIANETA PARMA E I SUOI SATELLITI / CRISTIAN BUCCHI, NUOVO ALLENATORE DEL GUBBIO, HA FIRMATO IERI SERA A COLLECCHIO

CELEBRATO IL FIDANZAMENTO GUBBIO/PARMA. LEONARDI: “VORREMMO ARRIVARE A SPOSARCI E A MANTENERE l’UNIONE”. SU CHIBSAH: “IL SASSUOLO INSISTE, MA NOI NON MOLLIAMO…”

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.