IL PARMA E’ GIU’ COME IL PETROLIO? NIENTE PAURA, CI PENSA “META ENERGIA”. LEONARDI E LA QUESTIONE ARBITRALE: “NIENTE ALIBI, NON SONO PER NULLA CONTENTO DELLA PRESTAZIONE DI UDINE”

DSC00778(gmajo) – Ci perdonerà il nuovo partner istituzionale del Parma FC – Meta Energia – presentato oggi pomeriggio a Collecchio, se ci permettiamo un po’ di cazzeggio, ma la stretta attualità, in questo ci facilita… Dunque, dunque: il Parma è giù come il petrolio? Niente paura ora c’è appunto Meta Energia “sponsor di spessore nazionale”, come ha orgogliosamente ricordato Pietro Leonardi, che assieme a Lorenzo Barale, responsabile del DSC00782dipartimento parmigiano di G Sport, ha tenuto a battesimo la partnership, che opera nel mercato libero business e domestico della fornitura di energia elettrica e gasarrivato a dare la spinta giusta, anche perché, come ha celiato Leonardi, solo con le candele non si va molto lontano. Il Plenipotenziario, che aveva da poco terminato di presentare alla stampa il neo-acquisto Obi, occasione anche per fare il punto finale al termine DSC00783della sessione estiva di mercato, ha approfittato dell’appendice commerciale per aggiungere un punto che si era dimenticato. E che noi trascriviamo volentieri, ritenendolo una sorta di risposta indiretta alle nostre considerazioni di stamani, a proposito del cambio di strategia per la questione arbitrale – dopo il penalty concesso da Ostinelli all’Udinese domenica sera – ché gli errori delle giacchette nere non devono fungere la paravento o figlia di fico per coprire le vergogne.

image“Attenzione: con quello che ho detto degli arbitri io non voglio creare degli alibi ai giocatori: non sono assolutamente contento della prestazione del Parma a Udine. Perciò questo sia un chiarimento importante, perché noi dobbiamo migliorare, e di molto, quelle che sono le prestazioni, anche nel rispetto, oltre che della proprietà, proprio di queste partneship così importanti, perché non possiamo far fare ai nostri sponsor delle brutte figure. Cosa che abbiamo fatto, secondo me, a Udine”.

Serena e onestà ammissione che rende onore a chi l’ha pronunziata.

DSC00745Tornando a Meta Energia, successivamente sarà riferito alla comunità le facilitazioni che verranno offerte ad hoc per la tifoseria crociata. Al momento lo sponsor istituzionale campeggiava con i propri loghi bene in evidenza alle spalle degli oratori sul backdrop, a fare cornice allo stemma del Centenario del Parma FC. E non credo possa esser fantascienza che Meta Energia possa collaborare con il Parma quando il Tardini verrà riqualificato (se verrà riqualificato), magari studiando insieme forme di alimentazione elettrica eco-sostenibile per l’impianto di Viale DSC00790Partigiani d’Italia. Una troupe televisiva dell’ADN Kronos ha presenziato all’incontro stampa odierno, seguendo con attenzione gli sviluppi dell’accordo commerciale tra la società di Ghirardi e il gruppo energetico che da sempre sostiene i giovani e lo sport, come ha spiegato il vice presidente Francesco Pizzo: “Scendiamo per la prima volta al fianco del Parma Calcio dando vita a una proficua collaborazione. Fatto di tradizione, gioco di squadra, dinamismo e DSC00788trasparenza il football incarna perfettamente i valori su cui si fonda Meta Energia. La nostra è una società giovane e composta per il 70% da under 35, ecco perché promuoviamo sempre, con entusiasmo, lo sport, elemento indispensabile per la formazione di un futuro pieno di speranze attraverso cui i ragazzi imparano a porsi degli obiettivi sani.” A curare i dettagli della partnership il direttore comunicazione e relazioni esterne Roberto Minerdo, presente oggi nella sala DSC00789media del Direzionale Parma FC di Collecchio. Il presidente di Meta Energia Maurizio Molinari, tramite una nota, si è detto “fiero di commemorare un secolo di storia di un club calcistico che ha contribuito a segnare la storia del nostro Paese, avanzando e ottenendo successi grazie alla solidità della squadra e dei suoi valori, alla lealtà e alla tenacia che contraddistinguono da sempre le iniziative di successo, e che costituiscono i capi saldi di Meta Energia”.

IL VIDEO INTEGRALE DELLA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELLA PARTNERSHIP METAENERGIA-PARMA FC

 

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

IL PARMA E GLI ARBITRI. A BAR SPORT LEONARDI ANNUNZIA IL CAMBIO DI STRATEGIA: “NON SIAMO FESSI E NON ACCETTIAMO PIU’, IN SILENZIO, CERTI EPISODI. A UDINE FERMATI DA UN RIGORE RIDICOLO”

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.