LA TOCCATA E FUGA DI MILITELLO A PARMA: SOLO POCHI FRAMMENTI PRAMZAN A STRISCIA LO STRISCIONE

minettui hunziker(Luca Savarese, immagini di Alex Bocelli)Cristiano Militello a Parma per Striscia lo striscione. Grande attesa ma poi sono pochi i momenti parmigiani che vanno in onda. La nuova coppia di conduttrici Michelle  Hunziker e Virginia Raffaele alias Minetti apre la puntata lanciandolo come primo servizio. Tanto rumore per nulla si potrebbe dire, perché nel servizio che guarda alle vicende della striscia lo striscione siglagiornata calcistica con ironia, affidato al bravo Militello, del Ducato, dove l’inviato ed i suoi operatori sono stati, compaiono solo sullo sfondo piazza Garibaldi e via Cavour ed uno scorcio dell’ingresso del Tardini. S’inizia con una domanda ad un signore col gelato vicino a dei negozi. "Cosa fate da queste parti?" Chiede rilassato il militello 3parmigiano e “Rompiamo i co..ni a quelli col gelato" risponde Militello.."Venite fin da Milano per rompere le balle alla gente a Parma?" ribatte il signore con la tipica accento pramzàn. Niente altri luoghi cari alla vita ed al tifo parmense, niente colorite prese in giro, ma nel divertente appuntamento settimanale con il calcio su Striscia, compaiono ancora due persone intervistate militello 1from Parma, ai quali si chiede, se salutano la Minetti e la Hunziker, e stop. Niente dei sacri luoghi della vita parmense. Strano, perché di solito la rubrica è sempre molto ridanciana specie se nel cuore di una provincia. Questa volta forse complice il turno infrasettimanale, è andata via così, quasi come se la Militello band non fossero nemmeno stati a Parma. Effetto british quindi, aspettando magari nuovi e ben più densi collegamenti con il ducato e dintorni.

CLICCA QUI PER RIVEDERE STRISCIA LO STRISCIONE

MILITELLO AL CASINO PETITOT – FOTOGALLERY AMATORIALE

1377003_10201190948593438_1265271490_n1377109_10201190948513436_455455251_n

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.