LEONARDI E STADIOTARDINI.IT TRA CASSANO BIGLIETTINO DA VISITA E LA FILOSOFIA DEL MERCATO MINORE CROCIATO DA RECORD – Il video della prima parte della conferenza dell’AD

DSC00773(gmajo) – Durante la prima parte della odierna conferenza stampa di Pietro Leonardiseguita alla presentazione di Obi, e precedente quella del nuovo prestigioso partner commerciale Meta Energia stadiotardini.it ha posto alcune domande all’Ad, alle quali il Plenipotenziario ha risposto con estrema cortesia. Circa la prima – Cassano bigliettino da visita – avevamo preso spunto dalle parole pronunziate poco prima da Obi, il quale, rispondendo a Paolo imageEmilio Pacciani della Gazzetta di Parma aveva rivelato: “Ho un rapporto molto bello con Antonio, infatti durante la trattativa l’ho sentito diverse volte, e mi aveva assicurato che qui mi sarei trovato bene”. Circa la seconda, invece, avevamo il desiderio di sentire direttamente dal protagonista la filosofia alla base del mercato minore da record, durante il quale sono stati movimentati circa 300 calciatori tra entrata e uscita. Fenomeno che proprio noi di stadiotardini.it per primi avevamo rivelato, successivamente ripreso anche dal quotidiano La Repubblica, e che contiamo di continuare ad approfondire anche nei prossimi giorni.

LA TRASCRIZIONE DELLE RISPOSTE DELL’AD LEONARDI A STADIOTARDINI.IT

Parma ha sempre avuto un certo fascino sui giocatori, e indubbiamente anche lei che è uno dei più navigati dirigenti sportivi e adesso in più ha anche il bigliettino da visita di Cassano da spendere: abbiamo sentito pocanzi da Obi quanto è stato importante in questo tipo di trattativa e mi è parso di capire anche in quella di Gargano. Dunque FantAntonio è un valore aggiunto anche in questo senso…

“Questa è un po’ come la domanda precedente sull’allenatore, e sinceramente fa piacere, perché se vengono un certo tipo di giocatori hanno dell’appeal, hanno un seguito; però ancora ritengo che sia la serietà della società che determina la scelta, e non è da trascurare il fascino della città e la tranquillità di poter svolgere il proprio lavoro, con una serenità anche all’interno della nostra tifoseria. Questo fa sì che ci faccia salire nell’indice di gradimento come scelta. Poi Antonio ha delle grandi qualità: oltre a giocare anche questo tipo di cose: questo significa in prospettiva che quando Leonardi andrà via, avrete un nuovo direttore…”

Quando andrà via, appunto…

“Tutto ha un inizio, tutto ha una fine, ma non è che voglia annunciare qualcosa, anche perché qui sto bene e resterò ancora per molti anni a Parma, così come penso che Cassano giochi ancora per molto tempo. Quindi la mia battuta era in prospettiva…”

Anche perché se volesse andare via non avrebbe avuto senso imbastire questa mega serie di operazioni sul mercato minore, di cui ci eravamo occupati nei giorni scorsi e per le quali siete finiti perfino su Repubblica. Il Parma vanta questo record di operazioni in entrata e in uscita: avete fatto un mercato minore veramente frenetico. In passato ci ha illustrato la filosofia alla base della strategia delle società satelliti – Nuova Gorica e Gubbio – diciamo che ora siete passati ad un secondo livello, andando ad implementare ulteriormente il vostro sistema scientifico. Può spiegarci il significato di questo progetto? Cosa c’è dietro?

“Di queste operazioni del Parma non si era accorto nessuno, perché poi dentro le situazioni non ci entra nessuno: c’è solo la voglia di dire a me piace, a me non piace, troppi giocatori, troppo quello, troppo quell’altro… Il parco che il Parma si ritrova, senza aver fatto acquisti importanti, grazie a questa tela che è riuscito a mettere in piedi, vede ora 40 giocatori delle annate ‘96, ‘97, ‘98. Tutto qui, se non lo si comprende… Ci vorrebbe una giornata per spiegarle quella che è la strategia. Però c’è chi giudica senza nemmeno conoscerla… Il calcio è molto semplice, ma se non si conoscono le materie è come se uno andasse a scuola pensando di essere promosso, senza conoscere nulla. c’è chi dice che abbiamo fatto delle cose positive, e c’è chi dice che questa cosa è negativa. Però l’importante è che noi siamo convinti di quello che abbiamo fatto, perché dobbiamo essere coerenti: abbiamo allestito un gruppo, come ho detto prima, ma nello stesso tempo per finanziare ulteriormente un vivaio, o un settore giovanile che si rispetti… Perché tutti ci dicono, ad esempio, avete fatto operazioni oltre che col Gubbio e il Nova Gorica, anche – faccio un esempio – con il Perugia. Bene abbiamo fatto un’operazione col Perugia e abbiamo preso i due ‘98 più forti del Perugia; avete fatto operazioni con l’Ascoli: bene, abbiamo preso quattro giocatori giovani più bravi dell’Ascoli; avete fatto operazioni col Siena: bene, abbiamo preso i tre ‘96 più bravi del Siena. Poi chi lo sa se funziona o non funziona: intanto lo abbiamo fatto, è bene prendersi delle responsabilità, senza enfatizzare più di tanto, da parte nostra, ma tantomeno senza avere preoccupazioni per quello che si è fatto. Siamo contenti e devo ringraziare per questo tutte le persone che mi stanno vicino, da Corrado Di Taranto ad Alessio Paini, i collaboratori del Nova Gorica, così come Antonello Preiti, Antonio Imborgia e Pasquale Lanzillo, perché il mercato è stato faticoso, ma per loro veramente è stato ancor peggio. In questi due mesi e mezzo hanno faticato tantissimo: abbiamo fatto tanti rapporti lavorativi di trasferimento”.

Pietro Leonardi, estratto dalla conferenza stampa del 03.09.2013 nella sala media del Centro Direzionale Parma FC di Collecchio – Video registrazione amatoriale e trascrizione a cura di Gabriele Majo per www.stadiotardini.it

 

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

IL RECORD DEL PARMA: E’ LA SQUADRA CHE STA MOVIMENTANDO PIU’ CALCIATORI AL MERCATO. MA ALLA FINE QUANTI NE AVRA’ A LIBRO PAGA?

IL “SUPERMARKET PARMA” BENEDETTO DA REPUBBLICA: “CHI PIU’ COMPRA MENO SPENDE: UN SISTEMA SCIENTIFICO PER ANDARE AVANTI SENZA SOLDI, PUNTANDO TUTTO SUGLI SVINCOLATI”

ECCO UNA GIORNATA TIPO DELL’ATTIVISSIMO PARMA AL MERCATO MINORE

LO STRANO CASO DEL CARNEADE FIGLIOMENI PARTE SECONDA. LA JUVE STABIA CI SCRIVE: “CONFERMIAMO DI AVERLO CEDUTO AL PARMA”, MA IL DS DEL LATINA INSISTE: “PRESO DALLE VESPE”

LO STRANO CASO DEL CARNEADE FIGLIOMENI: LA JUVE STABIA SCRIVE DI AVERLO CEDUTO A TITOLO DEFINITIVO AL PARMA, MA E’ IL LATINA AD UFFICIALIZZARNE L’ACQUISTO DALLE VESPE…

IL COMMERCIALISTA MAROTTA E LE STRANE PLUSVALENZE NEL CALCIO: “PRASSI DIFFUSA, MA SENZA DOLO SPECIFICO NON C’E’ FALSO IN BILANCIO”

NON SOLO “META ENERGIA”: C’E’ ANCHE IL “PARMIGIANO” OBI NEL MOTORE CROCIATO – Il video e le foto della presentazione

IL PARMA E’ GIU’ COME IL PETROLIO? NIENTE PAURA, CI PENSA “META ENERGIA”. LEONARDI E LA QUESTIONE ARBITRALE: “NIENTE ALIBI, NON SONO PER NULLA CONTENTO DELLA PRESTAZIONE DI UDINE”

IL PARMA SCEGLIERA’ DS E ALLENATORE DEL GUBBIO, CHE DIVENTERA’ LA “CANTERA” GIALLOBLU’

SATELLITE GUBBIO: NEL TG DI TELEDUCATO ANGELLA FA I NOMI DEI POSSIBILI DS E ALLENATORE SCELTI DAL PARMA (guarda il video)

SATELLITE GUBBIO / GLI UMBRI HANNO FRETTA, MA IL PARMA NICCHIA…

SATELLITE GUBBIO / LA GAZZETTA DELLO SPORT ANNUNCIA: RAGGIUNTA L’INTESA PER UN RAPPORTO BIENNALE COL PARMA. MA IL GIORNALE DELL’UMBRIA FRENA: “I TEMPI SI ALLUNGANO”

CALCIO & CALCIO / LEONARDI, RISPONDE A MAJO SUL GUBBIO

LEONARDI SPIEGA A STADIOTARDINI.IT I PROGETTI GUBBIO E NOVA GORICA: “SE TUTTO ANDRA’ IN PORTO GLI SLOVENI SI ALLENERANNO A COLLECCHIO DAL 15 GIUGNO AGLI ORDINI DI APOLLONI” – video

PARMA E GUBBIO: L’AMORE APPENA NATO E’ GIA’ FINITO? AGLI UMBRI NON E’ PIACIUTO CHE IL GIA’ PROMESSO LUCARELLI ANDASSE AL PERUGIA, E NON SONO CONTENTI DEL ‘RIMEDIO’ DI CHIARA…

IL PIANETA PARMA E I SUOI SATELLITI / CRISTIAN BUCCHI, NUOVO ALLENATORE DEL GUBBIO, HA FIRMATO IERI SERA A COLLECCHIO

CELEBRATO IL FIDANZAMENTO GUBBIO/PARMA. LEONARDI: “VORREMMO ARRIVARE A SPOSARCI E A MANTENERE l’UNIONE”. SU CHIBSAH: “IL SASSUOLO INSISTE, MA NOI NON MOLLIAMO…”

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.