L’EROS IN TAVOLA A “MANGIA COME SCRIVI” – I video dell’intera serata di ieri ai 12 Monaci di Fontevivo e la fotogallery amatoriale

slide mangia come scrivi erosFONTEVIVO (Parma) – Per il terzo anno consecutivo si è consolidato il gemellaggio tra Mangia come scrivi e il Festival della letteratura e dell’arte erotica di Zibello, diretto da Rosalba Scaglioni (che si terrà il 28 e 29 settembre): ieri , infatti, venerdì 20 settembre al Ristorante 12 Monaci di Fontevivo (Parma), un folto numero di commensali si è messo a tavola per “Un Po di Eros 3 – Anteprima”, DSC_0276primo atto della rassegna cultural-eno-gastronomica ideata, diretta e presentata da Gianluigi Negri, in collaborazione con l’Azienda agraria sperimentale Stuard di Parma (famosa per i suoi peperoncini e per altre coltivazioni biologiche, presente il presidente Valerio Guareschi) ed il sito Eroxè (www.eroxe.it), col patrocinio del Comune di Fontevivo. I protagonisti sono stati Liviana Rose, Dante Bernamonti (conosciuto anche come Faber), Mayadesnuda e lo scultore di origini sarde DSC_0298Giovanni Nieddu, che ha esposto nove suoi lavori che omaggiano l’universo femminile. Tra una presentazione e l’altra (secondo la consolidata formula di ognuno dei tre scrittori che non parla di sé ma del collega, per alcuni istanti, prima del reading) sono state servite le quattro portate (dall’antipasto al dolce) del menu afrodisiaco preparato dallo chef Andrea Nizzi: per questa speciale occasione ogni piatto era doppio, DSC01565servito, cioè, sia in versione “dolce” che in versione piccante. I vini, selezionati da “Il Bere Alto” di Claudio Ricci, erano dell’Antica casa vinicola Garofoli (www.garofolivini.it) di Loreto (Ancona). Durante la cena, in anteprima, è stata presentata l’antologia “Peccati di gola” (Damster), grazie a Liviana Rose e a Dante Bernamonti, che sono due degli autori. Tra il pubblico erano presenti anche altri autori dell’antologia e, a fine serata, l’editore modenese Massimo Casarini ha premiato, quale miglior racconto, “Nuda e Cruda” di Michele Cogni, con una targa e con il Premio Mangia come scrivi 2013, golosa creazione del maestro pasticciere Claudio Gatti della Pasticceria Tabiano. La terza scrittrice seduta al tavolo dei DSC_0301protagonisti, Mayadesnuda, ha vinto il premio Oxè Award per il miglior racconto erotico del 2012.  Da giovedì 26 settembre Mangia come scrivi  inaugurerà anche la stagione di Cantù (al Ristorante Il Garibaldi), mentre venerdì 25 ottobre tornerà a Fontevivo con la serata “Milioni di milioni” che avrà per protagonisti tre dei più grandi scrittori italiani: Marco Buticchi, Marco Malvaldi e Marcello Simoni.

LA VIDEO GALLERY AMATORIALE DELL’INTERA SERATA EROS DI MANGIA COME SCRIVI

1.

2.

3.

4.

5.

6.

7.

8.

LA FOTOGALLERY AMATORIALE (scatti di Chiara De Carli e Gabriele Majo)

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.