IL GALLO DI CASTIONE / MA COME MASSAGGIATRICI ABBIAMO CARMEN RUSSO E CICCIOLINA?

(Il Gallo di Castione) – Son proprio contento del Gran Premio del Franchi, Massa e Alonso han fatto una grande prestazione. Il primo facendo vincere alla Fiorentina la classifica dei gialli (prima volta quest’anno che il Parma perde il primato) ed il secondo contando le stelle e cercando fortuna negli amuleti (ma i Gobbi non portano fortuna). Così in una serata double face, dove fra il primo e il secondo tempo abbiam visto due partite diverse (ma anche con Roma e Atalanta andabbe, no andasse, meglio anderebbe uguale), siam passati dalle stelle alle stalle, ma poi ci son scivolati i Fiorentini proprio sul traguardo.
Da questi strani secondi tempi dobbiamo pensare a delle ipotesi, di cui la prima è che abbiamo come massaggiatrici Carmen Russo e la Cicciolina, ancor capaci di stancare assai i membri dello spogliatoio.
La seconda ipotesi, se la prima non pare vera, è anch’essa supposta, e in quanto tale una presa per il c..o, potrebbe essere che i giocatori del Parma si dopano nell’intervallo con valeriana ed infusi al timo, che son erbe stupefacenti e che potrebbero spiegare gli incerti inizi delle ultime riprese (specificando che per riprese non si intendono né quelle di un film né le sgommate dei due piloti in campo). Ricordiamo infatti Florenzi dopo 2 minuti, Amauri dopo 7 minuti e questa sera una squadra che difendeva forte Apache sino all’inevitabile capovolgimento del risultato.

Ora, se proprio in extremis l’apprendista crossatore non avesse disegnato una strana palombella, se il portiere non avesse rimirato il liftato pallone planare sul palo opposto e se i difensori gigliati non avessero toccato il cielo con un dito per l’ormai raggiunta vittoria, saremmo qui a parlare di ben altra partita.
Terminerei questa mia accurata disamina tecnica vuotando il bicchiere mezzo pieno (di lambrusco bel fresco) considerando che dovrei fare come l’Avvocato che guardava solo il primo tempo delle partite, che nei secondi tempi c’è ultimamente solo da soffrire, ma preferisco esortare il Ghiro: “occorre investire di più”, come han detto anche quelli della Società autostrade.
Il Don ha detto pressappoco che è stato meglio pareggiarla che perderla, ma preferiva vincerla, discorso che non fa una grinza e che ci vede tutti concordi. Scusatemi ma adesso devo andare che ho perso una cosa – Nonna, hai visto le mie pillole ?  C’è scritto sopra LSD… – Ma quali pillole, hai visto piuttosto il drago che c’è in cucina ?

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.