UN MESE DI CALCIO & CALCIO PIU’: LA NUOVA TRASMISSIONE DEL MERCOLEDI’ SERA DI TELEDUCATO SPOPOLA SU FACEBOOK, CON NUMERI DA RECORD NELLE INTERAZIONI SPONTANEE

(Evaristo Cipriani) – La trasmissione del mercoledì sera al centro del riposizionamento editoriale di Teleducato: piena integrazione tra tv e social network. Le domande all’inizio erano più o meno queste: “Ma di cosa si può discutere durante la settimana?” oppure: “Il mercoledì spesso c’è la Champions, chi la guarda una trasmissione sul Parma?”. Ma a un mese dal decollo il bilancio di Calcio & Calcio Più, la trasmissione in onda ogni mercoledì alle 21 su Teleducato, è clamorosamente positivo.
Il debutto era avvenuto il 18 settembre scorso con l’intenzione di offrire un ulteriore spazio settimanale (oltre al tradizionale Calcio & Calcio del lunedì sera), per il dibattito dedicato al Parma, al cammino della squadra in campionato, ma anche a tutto ciò che ruota intorno al mondo gialloblù.
Uno spazio di dialogo e confronto con i tifosi.
Format essenziale, ma vincente (già sperimentato con successo in estate con Calcio & Calcio Estate): Michele Angella alla conduzione, due ospiti fissi nonché punto di riferimento per i telespettatori (Gabriele Majo direttore di stadiotardini.it ed Enrico Boni, il popolare Saltimbanco), un altro ospite a rotazione. Al centro dell’attenzione i temi più discussi del momento, poi collegamenti telefonici con addetti ai lavori, la voce dei tifosi, gli sms e soprattutto Facebook: nell’ultima puntata le interazioni spontanee attraverso il social network hanno rappresentato il record stagionale: 21.001. Un termometro evidente del seguito raggiunto dalla produzione realizzata negli studi di via Barilli.
E’ la dimostrazione del nuovo corso della storica emittente parmigiana che, con l’avvio della stagione 2013/14, ha effettuato un vero e proprio riposizionamento editoriale: “Più integrazione tra tv e social network – sottolineano i vertici di Teleducatosito web completamente rinnovato e più multimediale, pagina Facebook in costante aggiornamento, maggiore ricerca dell’opinione, senza peraltro abbandonare l’informazione (altro esempio molto interessante nel palinsesto, sul fronte dell’attualità, è Città Sera, la linea diretta del giovedì in diretta alle 21 con in studio il direttore Pietro Adrasto Ferraguti che ospita settimanalmente un personaggio pubblico e lo mette a confronto con i telespettatori a casa).
“La tv è sempre stata una forma d’intrattenimento profondamente sociale”,  fa sapere l’emittente di via Barilli “guardare la tv è un’attività comunitaria, è sempre stata un’esperienza condivisa, che si prolunga al di la dei programmi che vediamo, perché ne continuiamo a parlare anche l’indomani, con chi come noi ha visto un programma o un altro. E quello che fino a poco fa sembrava un terreno di esplorazione interessante, l’intersezione tra social media e tv, oggi è una realtà di fatto, è la normalità dell’esperienza televisiva, che viene quotidianamente condivisa sui social network”.
Un percorso non facile quello intrapreso da Teleducato, ma nel quale il gruppo Telemec, presieduto da Pieluigi Gaiti, crede moltissimo: “Come testimonia una recente ricerca realizzata dall’Ericsson ConsumerLab, nel nostro Paese la percentuale dei consumatori di tv e social è al 69%. Con il 30% dei consumatori italiani che utilizzano i social media per discutere in tempo reale ciò che stanno guardando contro una percentuale globale del 25 per cento”.

GUARDA IL VIDEO DELL’ULTIMA PUNTATA DI CALCIO & CALCIO PIU’

web registrazione a cura di Alex Bocelli

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.