venerdì, Luglio 19, 2024
In EvidenzaNewsTG Teleducato

ANGELLA CHIOSA LO SFOGO DI GHIRARDI: “LA PIAZZA HA SEMPRE RICONOSCIUTO I SUOI SFORZI E GLIENE E’ GRATA: LAMENTARSI DELL’AMBIENTE PARMA E’ FUORI LUOGO”

image(Michele Angella, dal TG di Teleducato) – Il presidente Tommaso Ghirardi fa preoccupare i tifosi. “Godiamoci quest’anno poi per il futuro si vedrà. C’é una crisi economica forte”. Le dichiarazioni rilasciate ieri sera dal patron crociato, hanno già sollevato un polverone e sono destinate a far discutere a lungo. Ghirardi si lamenta per le polemiche presenti sulla piazza, fa capire di non sentirsi apprezzato in toto e poi invita a guardare il futuro senza troppe certezze. Già in passato lo stesso numero 1 aveva definito Parma città provinciale e aveva rimarcato uno scarso appoggio da parte dell’imprenditoria locale.

DSCF8371Il “Leone” di Carpenedolo è persona seria, non è un avventuriero, ha fatto indubbiamente sforzi importanti per il Parma, ma crediamo che la piazza glielo abbia sempre riconosciuto e gliene sia grata. Non capiamo dunque di quali polemiche si lamenti Ghirardi. Forse pretende di essere applaudito e riverito sempre e comunque?  Lamentarsi dell’ambiente di Parma appare francamente fuori luogo e forse, come ha scritto un tifoso in un commento su internet, basterebbe che il presidente, prima di esprimere il proprio disappunto nei confronti di Parma, facesse una telefonata all’amico ed ex socio Diego Penocchio, attuale presidente del Padova, che nella città veneta è stato minacciato dagli ultrà ed è stato costretto a vivere per un certo periodo di tempo sotto scorta.

(di Michele Angella, dal TG di Teleducato del 21.11.2013)

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

GHIRARDI: "SUBISCO DELLE CRITICHE DA PERSONE CHE NON SO NEANCHE CHE QUALIFICA ABBIANO. LEONARDI? DOPO QUESTE POLEMICHE NON SO SE RIUSCIRO’ A TRATTENERLO"

GHIRARDI: “LEONARDI E’ UN LUSSO PER IL PARMA. IO L’HO TRATTENUTO TANTE VOLTE: NON SO SE RIUSCIRO’ A TRATTENERLO”

GHIRARDI: “C’E’ UNA CRISI ECONOMICA FORTE: PERCIO’ GODIAMOCI QUESTO ANNO, POI IL FUTURO SI VEDRA”

CALCIO & CALCIO PIU’ – Il video integrale della puntata di ieri sera del talk show di Teleducato e la fotogallery amatoriale dal backstage

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

17 pensieri riguardo “ANGELLA CHIOSA LO SFOGO DI GHIRARDI: “LA PIAZZA HA SEMPRE RICONOSCIUTO I SUOI SFORZI E GLIENE E’ GRATA: LAMENTARSI DELL’AMBIENTE PARMA E’ FUORI LUOGO”

  • filippo1968

    ci ricasca sempre puntualmente …appena le cose non vanno…e oggi con l aggravante che nessuno ha ancora apertamente contestato …..sembra propio mettere le mani avanti stavolta quasi a voler giustificare cessioni illustri a gennaio vedi sansone byabiani sansone benalouane parolo( secondo me questo è l unico partente sicuro insieme a sansone e benalouane …gli altri si vedrà) e udite udite …sembra pure cassano ma non ci credo…..se nn ce la fà più ad andare avanti perchè ha già venduto argenteria auto immobili e svincolato titoli distato in banca per fare il presidente del parma-….lo dica e se ne vada …senza cadere anzi scadere, in queste polemiche inutili e inopportune…..quando ci ha rilevato E A QUANTO SPESO PER RILEVARCI A PARMA LO SANNO TUTTI CMQ ma aldilà di questo ha ricevuto i giusti ringraziamenti e tributi …adesso il creditro è finito e non può sperare di vivere di rendita ……nessuno se lo può permettere a questo mondo

  • Marcello

    A me Ghirardi è sempre stato abbastanza simpatico. Però con queste uscite ciclike ha veramente fiaccato. Sempre a lamentarsi, in particolare della città e dei tifosi. Che un imprenditore si lamenti dei propri clienti (xkè siamo anke quello, oltre ke tifosi) è particolarmente fastidioso. Da quando è arrivato il disco è sempre lo stesso: vi ho pagato l’ira di dio (si bau), se non c’ero io eravate falliti, se mi rompo il cazzo vado via.
    Per cui noi dovremmo sempre osannarlo, senza mai dire un cavolo. Secondo me confonde la figura di presidente con quella di un messia. Ecco: è un presidente, mica un messia.
    Di presidenti ne abbiamo avuti anke altri, ad esempio Ceresini e Tanzi. E se abbiamo criticato loro (!!!!!!) penso possiamo criticare anche lui.
    Se poi nn gli piace Parma perchè è “provinciale”, i tifosi del Parma xchè sono dei rompipalle, e i giornalisti di Parma perchè nn gli danno sempre ragione, si può sempre comprare un’altra squadra. Come faremo? Faremo senza!
    Dalle altri parti sono i tifosi che contestano i presidenti, qui sono i presidenti che contestano la città e i tifosi!? Qualcosa non mi torna.
    Mi dicono che in Nord domenica sarà tirato fuori questo striscione:
    GHIRARDI: PARMA NON SI DISCUTE, SI AMA!
    Si bau… certi slogan valgono solo x zittire i tifosi.

    • i boys che protestano?

  • ildiavoloincorpo

    BASTA CON GLI PSEUDORICATTI

    Non mi pare che qualcuno abbia mai puntato la pistola alla tempia di Ghirardi per fargli comprare il Parma e fare investimenti nel calcio (credo che il Ghiro qualche vantaggio dalla visibilità procuratagli dal pallone lo abbia avuto).

    Se non è contento, dica che cosa vuole fare apertamente, non lanci il sasso e poi magari nasconda la mano.
    Non ci sono più risorse? Lo si dica, anzichè parlare di danno di immagine come nel caso Tep.
    Non si faranno più investimenti? Lo si dica chiaramente e poi magari si spieghi il perchè. dato che ci è sempre stata glorificata la gestione virtuosa di Leonardi!

    Comunque mi viene difficile pensare a Ghirardi non apprezzato in città: il Parma è entrato dentro l’Unione Industriali, la Gazzetta e Tv Parma sono a sua immagine e somiglianza, il tifo organizzato è genuflesso…

  • Marcello

    Mi scusi Direttore.
    Segnalo questo articolo per la lettera ke contiene, scritta da un grande tifoso del Parma.
    http://www.settorecrociatoparma.it/caro-tom-togliti-quel-velo-di-tristezza-e-vai-in-curva-a-cantare-per-il-centenario-i-veri-tifosi-sono-con-te/
    Ghirardi sarà triste, ma sono triste anch’io dopo aver letto qst lettera. Chi avanza delle critiche NON è più tifoso del Parma? Chi ritiene che si stiano sbagliando delle cose NON vuole il bene del Parma? Chi fa il proprio lavoro è un nemico?
    Sn molto amareggiato. Dopo aver seminato odio, criminalizzando ki ha opinioni diverse, ecco i risultati. La tifoseria è divisa, xkè qlc l’ha divisa.

    • Appunto: c’è chi si è divertito a dividere la lavagna in buoni e cattivi. Ma il tempo è galantuomo.

      Cordialmente

      Gmajo

    • Dimenticavo:

      chiederò a Paolo Conti, se si riferiva per caso (anche) a me con la frase: “Non badare più a coloro che non aspettano altro di trovare il più piccolo appiglio per criticare e spargere veleno gratuitamente sulla tua società nascondendosi dietro a un non capisco quale diritto di cronaca… Quelli sono nemici…”

      Se così fosse gli restituirò, tanto è ancora intatta, la sua grappa “solo per gli amici”, che mi regalò lo scorso Natale (http://www.stadiotardini.it/2012/12/omaggio-al-tardini-nella-grappa-natalizia-di-conti-solo-per-gli-amici.html), poiché immagino si sia pentito. Non so se ha una selezione anche “solo per i nemici”…

      Cordialmente

      Gmajo

  • erano anni che non leggevo una cosa cosi’ patetica,contenuti grotteschi ed infantili…il 25 aprile poi….na roba da asilo infantile 🙂

    • Poi Conti (e anche il suo correttore di bozze, che è poi uno dei due autori del libro del centenario, quello che si commuove a lavorare gratis per il Parma, secondo quanto dichiarato ieri da Ghirardi), dimentica il particolare che Ghirardi ha sempre professato la sua fede (giovanile) juventina: quindi ritengo piuttosto irreale il suo auspicio di vederlo in Curva Nord saltare e cantare “chi non salta juventino è……!!!

      Saluti

      Gmajo

  • Gabriele

    Ringrazio Marcello per la segnalazione.
    Lettera pietosa, di solito quelli che si esprimono così sono gli stessi che poi tramano e sparlano alle spalle.
    Ma è sempre il solito discorso, dobbiamo per forza dividere “gli eletti dai reprobi”?
    Qua a Parma il concetto – diffuso in primis dai vari gruppi organizzati – è quello del “tifoso talebano”, ossia il tifoso che deve solo applaudire e non muovere alcun rilievo. Il lambrusco e il salame sono le stupidate di contorno.

  • Ci manchrebbe altro che Ghiradi si recasse in curva a gridare: “il 25 aprile è nata una putt….”
    E’ una cosa da dementi! E chi la domenica insiste ancora a cantarla manco se ne accorge!

    • Oltre al falso storico, giacché la Reggiana non è nata il 25 aprile.

      Comunque io sono contro il tifo contro e pro il tifo pro

      Cordialmente

      Gmajo

      • Studio Tecnico

        Nello slogan originale la data del 25 aprile era riferita alla nascita della Repubblica Italiana, nel 1945. Veniva usato alle manifestazioni del M.S.I.
        La versione curvaiola ha sostituito ‘Repubblica Italiana’ con ‘Reggiana’.

        • Grazie mille. Perdonatemi l’ignoranza, ma almeno, finalmente, ho capito perché…

  • Secondo me il pavma lo compra un magnate russo perchè pavma è una citta importante in tutto il mondo e c’è il Bavilla center.
    Il pavma è la squadra piu’ tifata in Italia.
    Il tavdini è lo stadio piu’ bello in Europa e il pubblico di pavma è il piu’ caloroso di tutti anche se poi al centenario erano presenti solo 50 persone e se compri Cassano non è sufficente.
    Dai’ l’eccellenza è bella, i prezzi sono accessibili e le trasferte sono brevi…

  • ti sei scordato qualche V qua e la, chera la me testa quedra

  • Marcello

    Zio canta, kissà com’è giocare e perdere con l’Entella, in casa, per due a zero. No, no, dio bo, non riesco ad immaginarlo. Vacca ragas, mo c’lavor…. Moooolto tifo contro.

I commenti sono chiusi.