venerdì, Luglio 19, 2024
In EvidenzaL'OpinioneNews

GHIRARDI E LA PILLOLA DEL GIORNO DOPO: “IO FARO’ SEMPRE IL POSSIBILE PER TRATTENERE LEONARDI”

image(gmajo) – Attraverso Tuttomercatoweb.com, Tommaso Ghirardi ha somministrato la pillola del giorno dopo. “Io farò sempre il possibile per trattenere Leonardi”. Bene, la prendiamo come una promessa (se il Plenipotenziario dovesse davvero andare via da Parma sarebbero cavoli amari non solo per il primo dei tifosi, ma anche per l’ultimo), per quello che possono valere le parole, specie se quelle pronunziate circa all’ora di pranzo del giorno dopo sembrano risuonare con una musica decisamente diversa rispetto a quella della sera prima all’ora dell’aperitivo… Io non ho ascoltato il tono e i contenuti della conversazione tra il padrone del Parma e l’autore della breve nota su TMW Luca Bargellini, ma ho avuto modo di documentare, attraverso un video che è tuttora fruibile, quelle che erano state le dichiarazioni che ieri sera aveva pronunziato a margine della presentazione del libro del Centenario alla Feltrinelli e che ci erano parse da allarme rosso: “Mah… Ho già detto tante volte che Pietro è un lusso per questa piazza, e anche questo, a volte, non è stato capito. Io l’ho trattenuto tante volte, però bisogna, alle volte, che valga la pena trattenere le slide tommaso ghirardipersone. Visto anche le polemiche che ci sono state ultimamente non so se riuscirò a trattenerlo, vedremo…”. Iersera, insomma, il Leo era un lusso per il Parma che Tom non sapeva se sarebbe riuscito a trattenere anche in virtù delle polemiche degli ultimi giorni (quali, di grazia: quella per la dimenticanza di Ernesto Ceresini? Il tormentone Tep? Ma che c’entra Leonardi in tutto questo? Non mi pare ci siano state altre polemiche nelle ultime ore. E comunque, con il mestiere che fa e gli emolumenti che percepisce, dopo 20 anni nel mondo del calcio certe cose sarebbe lecito aspettarsi gli scivolassero via senza tutte ‘ste cerimonie…), ora, invece, il patto d’onore con la piazza di cercare di fare di tutto per trattenerlo perché, come ha spiegato a TMW "Leonardi per me non è un semplice dirigente, ma più di un amico. Sono orgoglioso che venga accostato a grandi club, ma io farò sempre il possibile per trattenerlo". Come la Rai: Il Ghiro, di tutto, di più… 

 

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

GHIRARDI: “LEONARDI E’ UN LUSSO PER IL PARMA. IO L’HO TRATTENUTO TANTE VOLTE: NON SO SE RIUSCIRO’ A TRATTENERLO”

GHIRARDI: "SUBISCO DELLE CRITICHE DA PERSONE CHE NON SO NEANCHE CHE QUALIFICA ABBIANO. LEONARDI? DOPO QUESTE POLEMICHE NON SO SE RIUSCIRO’ A TRATTENERLO"

ANGELLA CHIOSA LO SFOGO DI GHIRARDI: “LA PIAZZA HA SEMPRE RICONOSCIUTO I SUOI SFORZI E GLIENE E’ GRATA: LAMENTARSI DELL’AMBIENTE PARMA E’ FUORI LUOGO”

GHIRARDI: “C’E’ UNA CRISI ECONOMICA FORTE: PERCIO’ GODIAMOCI QUESTO ANNO, POI IL FUTURO SI VEDRA”

CALCIO & CALCIO PIU’ – Il video integrale della puntata di ieri sera del talk show di Teleducato e la fotogallery amatoriale dal backstage

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

6 pensieri riguardo “GHIRARDI E LA PILLOLA DEL GIORNO DOPO: “IO FARO’ SEMPRE IL POSSIBILE PER TRATTENERE LEONARDI”

  • Luca Russo

    Con una differenza rispetto alla Rai: il Ghiro ha il buon cuore di non chiederci di pagare il canone.

    • Beh, Dio… Mi pare che l’abbonamento o il biglietto li faccia pagare anche Ghirardi. E circa lo spettacolo offerto non so se sia meglio quello dell’antenna di stato (il canone, peraltro, è una tassa sul possesso dell’apparecchio tv) piuttosto che del Parma ghirardiano…

      Cordialmente

      Gmajo

  • Marcello

    Qui si tira troppo la corda… dobbiamo sempre tacere e pregare che nessun dirigente vada via….
    Mi desa dig na cosa…. Visto che il Ghiro ci ha “minacciato” di andare via, nel caso…. al pol tor su in machina anca Leonerdi e Donadoni.
    E arvedros.

  • extraparmigiano

    L’abbonamento non è purtroppo una tassa sul possesso di un pezzo di storia del Parma. Altrimenti sai che divertimento ci sarebbe, con un mezzo azionariato popolare… Peccato che il Ghiro voglia sempre fare di testa sua e che, alla fin fine, cederà il Parma quando non ci saranno più uova d’oro da coltivare. Il colpo Cassano pare l’ultimo di una storia luminosa, quella di Leonardi. Che adesso o spicca il volo, o restererà per sempre a mezza strada.
    PS: E poi, se pure Berta è arrivato all’atletico madrid…

  • siberianhusky

    Al momento del dunque non c’era mica la fila di acquirenti credibili per comprare il Parma, Troppo spesso lo si dimentica. Avere chi consente un tranquillo posizionamento in Serie A è cosa che città delle dimensioni di Parma che navigano nelle serie minori ( pensate a pochi km. ad est… ) festeggerebbero…

  • Come diceva Asterix: Son pazzi questi parmigiani

I commenti sono chiusi.