JUMPING PARMA / E PER ACCONTENTARE LA MOGLIE DI CRESPO, GHIRARDI SI E’ DATO ALL’IPPICA… Il video amatoriale della 2^ parte

(gmajo) – Noblesse oblige, accompagneremo il video amatoriale della seconda parte della conferenza stampa di presentazione di dell’evento “Jumping Parma” (voluto dalla famiglia Crespo – il mitico Hernan e signora, l’amazzone Alessia Rossi – e sponsorizzato dal Parma FC che porterà dal 22 al 24 novembre al Palacassa 300 tra i migliori cavalli a livello mondiale per un concorso internazionale di salto a ostacoli) con la trascrizione dell’intervento di Tommaso Ghirardi, presidente del Parma FC, che, per assecondare i desiderata di Lady Crespo… si è dato all’ippica…

“Io comincio col salutare tutti i presenti e li ringrazio per essere intervenuti. Devo dire che per me è la prima volta, perché non conosco assolutamente questo sport, per cui anche per me è motivo di imparare qualcosa di nuovo e conoscere delle realtà importanti, che esistono su sport meno conosciuti o frequentati, ma altrettanto importanti.

Devo dire che non è stato così semplice convincermi a partecipare, perché sono periodi molto difficili, molto delicati, però ci tenevo sottolinearlo proprio come elogio ad Alessia per la sua tenacia. Cioè: non è stato così semplice, perché è venuto Hernan, e allora siccome Hernan è un campione legato al Parma, allora ok, facciamo qualsiasi cosa… Volevo specificarlo, perché sarebbe troppo facile, troppo semplice e riduttivo. Invece ci sono stati i meriti di Alessia e di Hernan Crespo, che hanno voluto convincermi a partecipare a questa iniziativa, ma devo dire con motivazioni vere e reali, che valorizzano questa operazione. Perché tante volte, quando ci sono in ballo dei personaggi famosissimi come Hernan, si sottovaluta, poi, magari, quello che è l’avvenimento in primo luogo. Invece devo dire che questo è un avvenimento che la città di Parma deve essere orgogliosa di avere, e che il Parma deve essere orgoglioso per aver fatto una piccola parte di sponsorizzazione e di partecipazione, ma credo che debba essere un segnale importante per la città capire quella che è l’ippica, il salto ostacoli e via dicendo, perché è un mondo che ha delle potenzialità molto estese, e non trascuriamo che è anche uno sport molto nobile, molto bello e formativo anche per i ragazzi e per i giovani.

Perciò devo dire che hanno fatto un duro lavoro per convincermi, ma devo dire che mi hanno convinto con dei progetti molto concreti, molto importanti, che mi incuriosiscono e mi danno l’opportunità di vedere in prima persona quello che sarà questa manifestazione. Io sono molto curioso, perché alla fine, se non mi daranno quelle soddisfazioni che mi aspetto, poi avrò un po’ di materiale per contrattaccare Alessia che mi ha stimolato in questa operazione. Però, ripeto, so che l’organizzazione è di altissimo livello, per cui sarà una bellissima sorpresa anche per me vedere questo tipo di manifestazione.

Voglio finire augurando che tanta gente partecipi a questa manifestazione, perché è una opportunità molto grande, per capire quelli che sono gli sport, mi dispiace definirli minori, ma che sono minori a livello di popolarità, intendo dire quello, non certo di agonistica, o di spettacolarità. E perciò questa è una opportunità importante per rendersi conto che si tratta di un grande sport, molto amato nel mondo e che ha questo connubio con gli animali, che è molto bello, con tutto quello che si sente in questi periodi, per i maltrattamenti e via dicendo. Perciò vuol dire un bel mix.

E io faccio i complimenti ad Alessia in prima persona e a tutta l’organizzazione, e, ripeto, mi auguro che ci sia tanta gente come me che va a vedere queste manifestazioni”.

(Tommaso Ghirardi, presidente Parma FC – Intervento nella sala stampa dello stadio Ennio Tardini, del 13.11.2013, in occasione della presentazione dell’evento Jumping Parma. Video registrazione amatoriale e trascrizione a cura di Gabriele Majo per www.stadiotardini.it)

I RINGRAZIAMENTI DEL PRESENTATORE DENIS MONTICOLO AGLI SPONSOR DI JUMPING PARMA

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO AMATORIALE DELLA PRIMA PARTE DELLA PRESENTAZIONE

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.