giovedì, Luglio 25, 2024
Carmina ParmaNews

CARMINA COPPA ITALIA / DAL CALENDARIO DELL’AVVENTO CROCIATO IL 3 DICEMBRE ESCE FUORI IL CIOCCOLATINO VALDES

DSC09052(Luca Savarese) – Molti bambini ce lo hanno avuto. Molti papà e mamme ce l’hanno ancora e lo usano con i propri bambini e, immancabile, scandisce i 24 giorni che mancano alla grande festa del Natale. E’ il calendario dell’avvento: tante caselline dove sotto ai numerini ci sono varie sorprese: generalmente cioccolatini, ma anche faccine,caramelle, smile, qualche frase. Nella gara di coppa Italia contro il Varese fa freddo,mentre il 17 agosto contro il Lecce ancora si mangiavano i ghiaccioli ora il freddo arriva dalle temperature bassine. E’ il 3 dicembre, al Tardini arriva il Varese per provare a giocarsela contro il Parma. La squadra ducale però porta il suo personalissimo calendario dell’avvento in campo e, dalla finestrella del numero 3 dicembre, esce fuori la faccina con i capelli lunghi neri e tanto di cerchietto di Jaime Valdes. Bicicletta un pochino impolverata e dimenticata in solaio nelle questioni del campionato, ed oggi volto ridente che il Parma pesca nel suo fantasioso calendario dell’avvento. Avvento:il talentuoso cileno con la numero  10 sulla schiena, ha fatto di queste prime partite stagionali il suo silenzioso avvento panchinaro. Non va in campo in sfide importanti, si allena alla fine di queste sfide, facendo scatti e concentrandosi, anche se il campo poi non lo vede. Trovando, in sè stesso, più che nella titolarità, le motivazioni per continuare a sperare in un impiego. Poi arriva il 3 dicembre, e il Pacarito in una fredda sera di martedì d’avvento, torna a fare l’uccellino,il passerotto e dipinge quella parabola sotto il sette che apre le abbondanti danze scaccia Varese, che sembra tanto una cometa d’avvento. Come dire ,io aspetto ma questi numeri ce li ho nel sangue. Lo scorso anno a Bologna sempre a dicembre,sotto Natale, fece un signor gol. Forse gli deve particolarmente piacere l’avvento. Ma poi il gol lo fece anche a Palermo a fine campionato e contro l’inter a fine aprile prese una traversa al Meazza che ancora trema. Allora non tira bene solo in avvento. Lui che si è reinventato finestrella del calendario quando prima era piuttosto renna laterale offensiva. Robe da Pacarito, non ancora da albatro di Baudelaire, appesantito,infastidito. Leggero e pronto,svolazzante, certo un tantino assiuolo di Pascoli, che fa chiù. Un singhiozzo. Un segnale. Per dire che c’è anche lui, piccolo cioccolatino del calendario dell’avvento crociato. Luca Savarese

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".